Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

5 Punti Chiave per Stimolare al Massimo il Metabolismo nel corso delle 24 Ore

data di redazione: 26 Dicembre 2015
5 Punti Chiave per Stimolare al Massimo il Metabolismo nel corso delle 24 Ore

Prima di parlare dei 5 punti chiave per stimolare al massimo il metabolismo nel corso delle 24 ore, vogliamo dare una definizione del metabolismo. Cos'è il metabolismo?

Il metabolismo di base è la somma dell'energia utilizzata per i processi fisiologici vitali dell’organismo:

  • dalla sintesi e la degradazione di componenti delle cellule
  • alle reazioni biochimiche,
  • dal battito del cuore alla filtrazione renale,
  • dal lavoro del fegato a quello delle ghiandole endocrine, ecc.

Questo consumo energetico è attribuibile soprattutto all'attività della massa magra, cioè, essenzialmente, organi e muscoli volontari e involontari.

In genere, negli uomini la massa magra è maggiore che nelle donne e in tutti, con il passare degli anni, si assiste a una progressiva sostituzione con massa grassa anche senza aumento di peso corporeo, quindi all’aumentare dell’età diminuisce il metabolismo basale.

Cosa Bisogna Fare per Tenerlo Alto?

1) ESERCIZIO FISICO

L'Esercizio fisico fa aumentare il tasso metabolico. L'allenamento aerobico eseguito ad intensità piuttosto elevata, per periodi abbastanza lunghi, è il modo migliore per spingere il metabolismo a tutto gas. Anche l'allenamento pesi riveste un ruolo importante, soprattutto con gli esercizi multi articolari come stacco da terra, squat, slancio, strappo, distensioni su panca (con certi carichi), pressa e rematori nonché trazioni e parallele.

2) MANGIARE A SUFFICIENZA

Un'eccessiva diminuzione dell'apporto calorico può provocare un rallentamento del metabolismo allo scopo di conservare energia. Questo punto è dedicato alle donne che si allenano e che non mangiano. Con i radicchi e l'insalata dopo intensi allenamenti che siano funzionali, fitness o di sport da combattimento non si va da nessuna parte. Se vi allenate dovete nutrirvi come delle "cristiane" e quindi assumere tutti i macro-nutrienti richiesti dall'organismo.


3) MANGIARE SPESSO

Il cibo stimola il metabolismo, perciò suddividendo l'apporto calorico giornaliero in un numero maggiore di piccoli pasti, piuttosto che in un numero inferiore di pasti più abbondanti, si contribuisce ad aumentare il tasso metabolico.


4) MANGIARE PROTEINE AD OGNI PASTO

Le proteine tendono ad accelerare il metabolismo più dei carboidrati e dei grassi, quindi consumare proteine ad ogni pasto si stimola il dimagrimento.


5) PROTEGGERE LA MASSA MAGRA

Maggiore è la massa muscolare, tante calorie si bruceranno. La perdita di massa muscolare causata da una dieta troppo rigorosa o dal sovrallenamento (come l'aerobica in eccesso) provoca un rallentamento del metabolismo, ostacolando il processo di dimagrimento e favorendo la ricostruzione delle riserve di grasso corporeo una volta terminata la dieta.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Programma di Dimagrimento con Esercizi Composti ABC
14 Settembre 2015

Programma di Dimagrimento con Esercizi Composti ABC

Perdere Peso e Soprattutto Grasso con Esercizi che coinvolgano più muscoli all'unisono

​Il tempo è un bene prezioso, un modo per risparmiare è quello di svolgere attività in un task di movimento, dove è possibile esercitare diversi gruppi muscolari.

Dimagrimento Rapido con la Sandbag
20 Febbraio 2016

Dimagrimento Rapido con la Sandbag

Uno dei modi migliori per ossidare grasso è quello di aumentare l'intensità dell'allenamento. L'intensità del lavoro si può aumentare agendo su vari fattori

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.