(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Addome Femminile Tonico E Definito, Come Fare?

data di redazione: 02 Luglio 2016
Addome Femminile Tonico E Definito, Come Fare?

Un bell'aspetto fisico è un ottimo biglietto da visita per chiunque.

Non si pensi che una fascia addominale definita sia bella solo per gli uomini, una ragazza con l'addome leggermente scolpito e tonico fa la sua figura, la rende sexy e molto attraente.

Oltre alla questione estetica c'è anche da considerare il fatto che un addome ben rinforzato è fondamentale per qualsiasi prestazione sportiva ed è importante per prevenire i classici problemi della bassa schiena.

Il segreto?

Ma è chiaro,

Varietà di esercizi

Un giro vita come si deve con addominali tonici e belli da vedere si ottiene solo con un allenamento di pesi mirato, eseguito con costanza.

È normale che un muscolo cresca e si tonifichi maggiormente nella zona che è più coinvolta nell'esercizio, per cui la cosa più sensata è lavorare sulla fascia addominale "su più fronti", e non con un singolo esercizio.

Se analizziamo il CRUNCH, noteremo che durante l'esecuzione di questo esercizio avvicineremo il petto al bacino; il contrario avviene con gli esercizi addominali durante i quali solleviamo le gambe, infatti in questo caso avvicineremo il bacino al petto; i due esercizi lavorano quindi su due aree differenti e per questa ragione la cosa più sensata è inserire entrambi gli esercizi nelle vostre sessioni di allenamento per questa fascia muscolare.

E gli obliqui?

Questa regione della fascia muscolare risponde ai movimenti di torsione e di piegamento laterale, quindi sarebbe bene inserire nella vostra tabella di allenamento anche qualche esercizio tipo il sollevamento delle gambe da appeso con rotazione del bacino. Gli obliqui per una questione estetica devono essere si definiti però abbastanza sottili, quindi il consiglio è quello di non insistere troppo su questo genere di esercizi, ma in ogni caso inserirli.

Con che frequenza? Non esagerate, l'allenamento provoca nei muscoli microtraumi e infiammazione e il muscolo risponde a questo costruendo altro muscolo e così via. I vostri addominali per crescere devono recuperare, anche se rimangono uno dei muscoli che in questo senso si riprende più velocemente, perciò il metodo migliore è allenarli 3 volte a settimana a giorni alternati per 20 minuti circa a sessione.

Alimentazione

Per completare il quadro dobbiamo affiancare ai nostri allenamenti un regime alimentare denso di nutrienti e povero di calorie, che punti ad eliminare il grasso che li ricopre e li nasconde.

Per rimanere in linea, quindi, ogni santo giorno dovete bruciare più calorie di quante ne assumete e per fare ciò dovete minimizzare l'assunzione di cibi ricchi di grassi. Evitate quindi per esempio burro e margarina, panna e latte intero, i fritti e tutti i cibi spazzatura, scegliendo quelli poveri di grassi in base alle calorie e non in base ai grammi. È fondamentale saper leggere e saper interpretare le etichette!

Eliminate tutte le “cattive abitudini", sostituite i cibi grassi che mangiate per abitudine con cibi poveri di grassi e cercate di consumare 5 o 6 piccoli pasti al posto dei 3 completi che siete soliti fare.

Consumare piccoli pasti ma in maniera più frequente vi aiuterà anche a mantenere lo stomaco più piccolo, riducendo il rischio di dilatazione dello stesso.

Un consiglio?

Mangiate almeno un paio di volte al giorno la frutta.

Spesso si evita la frutta anche perché si pensa erroneamente che il suo zucchero, il fruttosio, sia un carboidrato, e per quanto tale faccia ingrassare. Può essere vero se ne mangiate troppa, ma con 2 o 3 porzioni al giorno non avrete problemi in tal senso.

La frutta in primo luogo in parte vi sazierà, evitando quindi le abbuffate, poi è un valido aiuto per rifornire il glicogeno muscolare, potenzia il metabolismo e infine fornisce i nutrienti necessari per una salute ottimale.

Costanza, determinazione..., e i risultati vi arriveranno.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Programma di allenamento a circuito per resistenza e dimagrimento localizzato
02 Ottobre 2014

Programma di allenamento a circuito per resistenza e dimagrimento localizzato

schede di allenamento a circuito per dimagrire in modo localizzato

I programmi di allenamento a circuito sono conosciuti nel mondo dell’allenamento con il nome di “Circuit Training” . Il Circuit Training è composto da metodiche di esercizio fisico che possono trovare applicazione in ogni genere di allenamento, allenamento per : Fitness, Functional Training, Body Building , MMA , arti marziali, Calcio , Pallavolo, basket, podismo ecc ecc... Il Fine principale del programma di allenamento a circuito è quello di migliorare la resistenza fisica e nel contempo di tonificare e dimagrire , è’ possibile con alcune metodiche e trucchi del mestiere dimagrire anche in modo localizzato per cercare di ridurre gli inestetismi fisici femminili e maschili . 

Dimagrimento Rapido Sfruttando l'Azione Periferica del Cuore
18 Aprile 2016

Dimagrimento Rapido Sfruttando l'Azione Periferica del Cuore

Il P.H.A. (Peripherial Heart Action) è un metodo di allenamento specifico per stimolare il metabolismo anche dopo avere terminato l'esercizio in modo tale da rendere il proprio corpo una macchina brucia grassi.

Ultimi post pubblicati

Il Miglior Metodo Per Allenarsi Con i pesi Nelle MMA
17 Dicembre 2018

Il Miglior Metodo Per Allenarsi Con i pesi Nelle MMA

Un combattente di MMA deve essere abbastanza forte da dominare l'avversario, sferrare pugni potenti e calci, assorbire l'impatto ed essere in grado di resistere ad una costante applicazione della forza. Lui o lei deve essere potente e veloce, e avere abbastanza resistenza per essere in grado di esibirsi ad alto livello per cinque round da 5 minuti. Il programma di allenamento deve affrontare tutte le qualità di cui sopra senza compromettersi a vicenda.

HAMMER CURL CON MANUBRI SEDUTI SU PANCA
16 Dicembre 2018

HAMMER CURL CON MANUBRI SEDUTI SU PANCA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.