Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Tabata Training Da 18 Minuti

data di redazione: 14 Febbraio 2015 - data modifica: 12 Febbraio 2019
Tabata Training Da 18 Minuti

P come Protocollo Tabata per Perdere Grasso

Tabata Training Da 18 Minuti

Molte persone che si allenano non hanno tantissimo tempo a disposizione per diversi motivi, molti dei quali di natura sociale (lavoro e famiglia). 

E' anche vero che senza un minimo di sacrificio, non è possibile ottenere alcun risultato, anche se la parola sacrificio è "una parola grossa", in quanto l'allenamento deve essere sempre un divertimento e passatempo ludico e salutare. 

In questo articolo vi proponiamo un tipo di Allenamento HIIT High Intensity Interval Training denominato Tabata, più volte trattato da questo sito. 

  • La base del protocollo Tabata è di quattro minuti di intenso lavoro, strutturato su 20 secondi di lavoro intervallati da 10 secondi di recupero per 8 volte.
  • L'Allenamento Tabata può essere effettuato con bilancieri, manubri, kettlebell, attrezzi aerobici, corsa, corda ed esercizi a corpo libero. Pertanto è possibile struttare protocolli vari e divertenti.

Uno studio condotto dallo scienziato giapponese Dr. Izumi Tabata , che ha fondato il Protocollo Tabata, ha scoperto che l'allenamento ad alta intensità ha migliorato il VO2 max (il consumo massimo di ossigeno) di circa il 14%, mentre la capacità anaerobica è migliorata del 28%. 

Questi effetti vi aiuteranno a perdere quei chili di grasso in eccesso senza intaccare la massa magra. 

PROGRAMMA TABATA CON 3 ALLENAMENTI DA 18'

 

 

GIORNO A

ESERCIZIO

THRUSTER CON BILANCIERE, 

KETTLEBELL O MANUBRI

3 MINUTI DI RECUPERO
VOGATORE 
3 MINUTI DI RECUPERO
DOPPIO SALTO ALLA CORDA BOXE

 

 

GIORNO B

ESERCIZIO
PULL-UP
3 MINUTI DI RECUPERO
SQUAT A CORPO LIBERO
3 MINUTI DI RECUPERO

PUSH UP

(piegamenti a terra)

 

 

GIORNO C

ESERCIZIO

PUSH PRESS CON BILANCIERE,

KETTLEBELL O MANUBRI

3 MINUTI DI RIPOSO
BOX JUMP
3 MINUTI DI RIPOSO
SLAM BALL 

 

 

In tutti gli allenamenti il procedimento è il medesimo: 20" lavoro / 10" di recupero x 8 volte. 

Facendo un rapido calcolo sono 3 esercizi da 4 minuti cadauno, intervallati tra di loro da 3 minuti di riposo: 

  • 4 x 3= 12 minuti di lavoro
  • più 6 minuti di recupero
  • sono circa 18 minuti di allenamento ad alta intensità.

E' chiaro che un minimo di riscaldamento e defaticamento va compreso nell'allenamento e quindi consigliamo altri 10 minuti di lavoro supplementare di cui 5 minuti per riscaldarvi e 5 minuti di stretching finale. 

Consigliamo di effettuare questo programma tre volte alla settimana a giorni alterni, lontano dai pasti. 

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Programma rapido donna dimagrimento e autodifesa
20 Febbraio 2015

Programma rapido donna dimagrimento e autodifesa

Scheda per quella “lei” che vuole fare bella figura in spiaggia allenando anche la difesa personale

Sei una donna sedentaria ma in forma, guardi lontano e vuoi arrivare preparata alla prova costume con un minimo di preparazione alla difesa personale?

Bruciare più grasso - I Segreti della Fisiologia dell'Esercizio
01 Ottobre 2014

Bruciare più grasso - I Segreti della Fisiologia dell'Esercizio

Come rendere al massimo la combustione dei grassi attraverso il tipo di allenamento

Noi tutti vogliamo bruciare più grassi per la perdita di peso, modellamento il corpo, migliorando la salute e il benessere o per scopi sportivi. In questo articolo potrete vedere esattamente come il grasso funziona e come ottenere il meglio dal vostro programma di allenamento per definire gli addominali.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.