(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

WOODCHOPPER AL CAVO ALTO

data di redazione: 02 Ottobre 2018
WOODCHOPPER AL CAVO ALTO
Muscoli interessati: Retto addominale, obliqui, deltoidi posteriori
Tipo attrezzatura: Ercolina ai cavi
Tipo esercizio: Body Building
Biomeccanica dell'esercizio: Base
  • Collegate una maniglia ad un cavo alto e mettetevi di fianco alla torretta.
  • Afferrate la maniglia con la mano del braccio più vicino alla struttura, distanziandovi dalla medesima per mettere sotto tensione il cavo.
  • Con l'altra mano raggiungete la maniglia in modo tale che entrambi le braccia siano tese.
  • In un unico movimento, tirate la maniglia in diagonale, verso il basso, con in tutto il corpo assecondando il movimento con il bacino e lo spostamento delle ginocchia.
  • Giunti nel punto apicale dell'esercizio, ritornate nella posizione iniziale con un movimento in senso contrario.
  • Terminate le ripetizioni, cambiate lato.
Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

GINOCCHIA AL PETTO SEDUTI SU PANCA PIANA
16 Novembre 2018

GINOCCHIA AL PETTO SEDUTI SU PANCA PIANA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

CRUNCH SULLA PANCA
19 Settembre 2018

CRUNCH SULLA PANCA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Ultimi post pubblicati

TWIST ROLLER PER ESTENSORI AVAMBRACCI
12 Dicembre 2018

TWIST ROLLER PER ESTENSORI AVAMBRACCI

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Infortunio ai Muscoli Ischiocrurali
10 Dicembre 2018

Infortunio ai Muscoli Ischiocrurali

Il migliore metodo per evitare un doloroso infortunio ai flessori della coscia è la prevenzione. Spesso accade che gli atleti, quando sono in forma, tendono a strafare e spesso e volentieri sono gli eccessivi carichi di lavoro a produrre questo genere di infortunio.