(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

APERTURE AI CAVI ALTI IN PIEDI SENZA MANIGLIE

data di redazione: 11 Febbraio 2019
APERTURE AI CAVI ALTI IN PIEDI SENZA MANIGLIE
Muscoli interessati: Deltoide posteriore, Deltoide laterale, Piccolo rotondo, Romboidi, Sottospinato, Trapezio
Tipo attrezzatura: Cavi all'ercolina
Tipo esercizio: Bodybuilding
Biomeccanica dell'esercizio: Camplementare
  • Impugnate i pomelli dei cavi alti, ponendovi perfettamente al centro dell'attrezzo e un po' più indietro delle carrucole.
  • Il busto dovrà essere diritto con la schiena contratta con la sua naturale curvatura e le scapole addotte. 
  • Aprite le braccia tenendole parallele al suolo fino all'apertura completa in modo da sentire la contrazione dei deltoidi posteriori.
  • La massima contrazione va tenuta per qualche istante, quindi lentamente senza muovere altre parti del corpo si torna nella posizione iniziale.
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

APERTURE INVERSE AI CAVI SUPINI SU PANCA INCLINATA
11 Febbraio 2019

APERTURE INVERSE AI CAVI SUPINI SU PANCA INCLINATA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

ALZATE FRONTALI CON BILANCIERE SUPINI SU PANCA PIANA
11 Febbraio 2019

ALZATE FRONTALI CON BILANCIERE SUPINI SU PANCA PIANA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Ultimi post pubblicati

Scheda Palestra Massa Muscolare
26 Marzo 2019

Scheda Palestra Massa Muscolare

L’obiettivo della maggior parte delle persone che frequentano le palestre è quello di aumentare il tono e la massa muscolare a discapito della massa grassa. Vediamo come fare....

9 Disturbi Del Comportamento Alimentare
24 Marzo 2019

9 Disturbi Del Comportamento Alimentare

Anoressia e bulimia sono i disturbi alimentari più conosciuti, ma non significa che siano gli unici e tanto meno i più comuni, esistono infatti molte altre anomalie minori del comportamento alimentare, alcune scoperte anche di recente.