(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

L'Olio di Germe di Grano Nello Sport

data di redazione: 21 Giugno 2015 - data modifica: 19 Giugno 2015
L'Olio di Germe di Grano Nello Sport

I Benefici a Livello Sportivo Sostenuti da un Famoso Fisiologo Americano

Il fatto che i cereali integrali, non raffinati, diano un significativo contributo allo stato di buona salute è stato dimostrato drammaticamente in tempo di guerra, quando le scorte alimentari erano limitate e di conseguenza era vietato per legge ridurle mediante la raffinazione.
 
RAFFINAZIONE E STATO DI SALUTE
 
Se il tempo di guerra porta sangue, sudore e lacrime, il tempo di pace porta più malattie cardiache, diabete e cancro. In Danimarca, durante la prima guerra mondiale, quando la carenza di cibo indusse il governo Danese a proibire la raffinazione dei cereali, la nutrizione ne ricavò un tale beneficio che il tasso di mortalità si ridusse del 34%.
 
Anche l'incidenza del cancro, del diabete, dell'ipertensione sanguigna e delle malattie cardiache e renali subì una netta caduta, mentre le prove di un miglioramento generale dello stato di salute aumentarono enormemente (Hal Higdon, in Kiwanis Magazine, agosto 1959).
 
Un analogo innalzamento dello stato generale di salute si verificò anche in Inghilterra durante e dopo la seconda guerra mondiale, quando i cereali venivano raffinati solo parzialmente.
 
BENEFICI DEL GERME DI GRANO NEGLI ATLETI
 
Un pò anni fa il germe di grano salì agli onori della cronaca come alimento per atleti, quando la squadra australiana di nuoto lo aveva utilizzato nei cinque mesi di allenamento precedenti i Giochi Olimpici, e aveva dominato i giochi.
 
In molti affermarono che, in larga parte fu merito dell'alimentazione. Stessa cosa per la squadra di baseball del Kansas City Athletics, ora conosciuta come Oakland Athletics, che ricorse all'aiuto di un nutrizionista per risolvere la sua disperata situazione di classifica, e lo specialista consigliò tra l'altro anche un supplemento dietetico di germe di grano.
 
IL DOTTOR THOMAS C. CURETON
 
Negli Stati Uniti, l'enorme diffusione del germe di grano tra gli atleti fu almeno in parte dovuta all'influenza del dottor Thomas C. Cureton, un rinomato fisiologo dell'Università dell'Illinois.
 
Secondo il dottor Cureton, il germe di grano accresce la resistenza fisica e le prestazioni di chiunque, dal professore dalle spalle ricurve all'atleta che mira alla medaglia olimpica.
 
Sebbene non vi sia dubbio riguardo al fatto che nel caso dell'atleta il germe di grano sia di notevole beneficio, Cureton afferma però che i migliori risultati li ha ottenuti nel caso di individui sedentari di mezza età, "irrigiditi, ingobbiti e praticamente a pezzi".
 
"Un cucchiaino di olio di germe di grano al giorno, insieme all'esercizio fisico, ha portato ad un miglioramento delle condizioni fisiche e della resistenza fisica dei professori di mezza età in misura pari al 51,5%", ha affermato il dottor Cureton in occasione del Congresso della Società Fisiologica Americana a Madison, nel Wisconsin (Science News Letter, 2 ottobre 1954).
 
Negli anni a venire Cureton ha continuato a sostenere con immutato entusiasmo la causa dell'olio del germe di grano.
 
"L'olio di germe di grano, estratto a freddo dal chicco di grano, è indubbiamente una sostanza nutritizia dalle notevoli qualità, e manifestamente capace di soddisfare i bisogni della maggior parte delle persone impegnate in esercizi vigorosi, lavori faticosi o lavori stressanti in condizioni di temperatura elevata, freddo eccessivo o emozioni stressanti" (Fitness for Living nel maggio del 1969).
 
"Dai dati in nostro possesso, possiamo dare per provato che nell'olio di germe di grano vi sia almeno una sostanza, chiamata Ottacosanolo, che accresce la resistenza fisica, e gli esperimenti condotti su reclute della marina militare americana, sottoposte ad attività fisica dure ed estremamente stressanti a Key West e a Little Creek, in Virginia, come pure nella "camera dello stress" in Illinois, confermano questa scoperta".
 
In definitiva, nel corso di vent'anni di esperimenti presso l'Università dell'Illinois, il dottor Cureton ha dimostrato che l'olio di germe di grano e il germe di grano accrescono l'ampiezza delle onde T (che indicano la forza con cui il sangue viene pompato dal cuore), e il miglioramento della resistenza fisica e dei tempi di reazione, tutti fattori fondamentali per qualsiasi attività fisica, specie se agonistica.
 
Buon ABC Allenamento
Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Leucina
17 Aprile 2015

Leucina

Un aminoacido chiave nella costruzione muscolare

Gli aminoacidi sono non solo utili per i bodybuilder che vogliono aumentare la loro massa muscolare; ma hanno anche benefici medici specifici. Uno studio, ha dimostrato che l'atrofia muscolare è diminuita con basse dosi di leucina. Un totale di ventitré aminoacidi giocano ruoli diversi nella formazione delle proteine ​​nel corpo e sono chiamati aminoacidi proteinogenici.

Beta Alanina contro l'Affaticamento Muscolare
10 Dicembre 2016

Beta Alanina contro l'Affaticamento Muscolare

Uno dei Migliori Integratori che funziona davvero

La carnosina è naturale trovarla nelle fibre muscolari di tipo II, a contrazione veloce, il tipo che si occupa degli sprint e di altri movimenti esplosivi. In teoria avrebbe più senso  ingerire, come fonte integrativa, la carnosina, senza ingannare il corpo con la beta-alanina.

Ultimi post pubblicati

Capriolo Con Fichi e Confettura
16 Settembre 2018

Capriolo Con Fichi e Confettura

La carne di capriolo è molto amata e non soltanto per il suo sapore. Questo tipo di selvaggina possiede un piacevole aroma selvatico, anche se di meno accentuato rispetto per esempio alla carne di cervo., povera di grassi e ricca di proteine, di vitamine del gruppo B e di ferro.
Preparazione: 60 min.
Difficoltà: 5
N. porzioni: 4
ABDOMINAL MACHINE CON CARICO POSTERIORE
15 Settembre 2018

ABDOMINAL MACHINE CON CARICO POSTERIORE

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.