Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Ashwagandha: benefici, dosaggio ed effetti collaterali

data di redazione: 16 Gennaio 2019
Ashwagandha: benefici, dosaggio ed effetti collaterali

Ashwagandha: benefici, dosaggio ed effetti collaterali

Cos'è l'Ashwagandha?

L'Ashwagandha è un'erba adattogena dell'Ayurveda (un antico ramo della fitoterapia indiana) che è estremamente efficace nell'aiutare il corpo a far fronte all'ansia e allo stress.

Tradizionalmente, Ashwagandha è stata prescritta per aiutare a rivitalizzare il sistema immunitario dopo un periodo di malattia. Oggi è usata per trattare un'ampia varietà di condizioni tra cui:

  • l'artrite
  • la depressione
  • l'insonnia
  • l'asma
  • la bronchite
  • il mal di schiena
  • le malattie epatiche croniche.

Gli effetti anabolizzanti dell'Ashwagandha

Il cortisolo è un ormone steroideo che il corpo rilascia in momenti di stress fisico e / o emotivo. La sua funzione è quella di aiutare a mobilitare i depositi di energia nel tessuto muscolare. In altre parole, il cortisolo è un ormone catabolico.

Più cortisolo hai attraversato le vene, meno il tuo corpo è in grado di rimanere nello stato anabolico necessario per costruire i muscoli. 

L'impatto più importante dell'ashwagandha è la sua capacità di abbassare significativamente i livelli di cortisolo.

In uno studio, 64 soggetti (41 uomini, 22 donne) con una storia di stress cronico sono stati assegnati in modo casuale a ricevere una dose giornaliera di 600 mg di estratto di radice di ashwagandha o placebo. 

I campioni di sangue sono stati raccolti una volta prima e una volta dopo i 60 giorni di esperimento. Il giorno 60, i soggetti trattati con ashwagandha avevano, in media, livelli di cortisolo inferiori del 20% rispetto al placebo.

Il cortisolo ha una relazione inversa con il testosterone, cioè un cortisolo più alto equivale a un minor livello di testosterone e viceversa. 

Quindi non solo l'ashwagandha è anti-catabolico, ma raddoppia anche su questo effetto consentendo un'aumentata produzione di testosterone.

Come ben saprai, il testosterone è il principale fattore ormonale della crescita muscolare. 

Più ne hai nel tuo corpo, più i muscoli saranno in grado di recuperare e maggiore sarà la crescita muscolare.

  • Una dose giornaliera di 5 g di polvere di radice di ashwagandha negli uomini è stata sufficiente per aumentare i livelli di testosterone da 13-22% in soli 3 mesi di utilizzo. 

Ma i risultati veramente profondi arrivano quando la supplementazione di ashwagandha è combinata con l'allenamento con i pesi.

Soggetti sani di sesso maschile (18-50 anni), con esperienza di formazione limitata, sono stati assegnati in modo casuale a ricevere una dose giornaliera di 300 mg di estratto di radice di Ashwagandha o placebo per 8 settimane. 

Durante queste 8 settimane, i soggetti sono stati anche sottoposti a un programma di allenamento pesi di 3 giorni / settimana. 

I livelli di testosterone totale nel gruppo ashwagandha sono aumentati, in media, del 15,25%.

Nel placebo, l'aumento era solo del 2,6%. 

Ma i risultati davvero interessanti sono arrivati ​​sotto forma di guadagni di forza. 

  • Il gruppo ashwagandha ha aumentato il massimale di panca di un incredibile 138%. 
  • Nel placebo, l'aumento era dell'84%. 

Per finire, il gruppo ashwagandha ha anche perso più del doppio della quantità di grasso corporeo rispetto al placebo (3,47% contro 1,52%).

Tutti questi risultati sono piuttosto incredibili e forniscono credibilità allo stato di Ashwagandha come potente integratore che può migliorare significativamente la produzione naturale di testosterone.

Il colesterolo LDL viene spesso definito colesterolo "cattivo" poiché contribuisce alla formazione di depositi di grasso nelle arterie. L'Ashwagandha ha anche dimostrato di abbassare i trigliceridi 6 e migliorare la pressione sanguigna.

Qualsiasi tipo di stress, fisico, emotivo o chimico, può danneggiare seriamente il cervello. 

La ricerca ha dimostrato che l'ashwagandha è più di un semplice antistress. Può proteggere il cervello dalla degenerazione, il morbo di Alzheimer e allontanare l'ansia.

Come con qualsiasi altro integratore, è importante consultare un medico certificato prima di usare ashwagandha. Gli effetti a lungo termine dell'integrazione sono sconosciuti, ma alcuni possibili effetti collaterali includono problemi di stomaco come diarrea e vomito.

Inoltre, l'ashwagandha abbassa i livelli di zucchero nel sangue. Se sei diabetico, questo potrebbe interferire con i tuoi farmaci e causare una glicemia nel sangue troppo bassa.

Per quel che riguarda le preparazioni migliori e il dosaggio dell'ashwagandha, sono da preferire gli estratti secchi di radice standardizzati in withanolidi, in capsule o compresse da 200-400 milligrammi, da assumere due o tre volte al giorno.

      Scritto da: ABC Team
      Scarica eBook

      Scarica eBook

      Potrebbe interessarti anche

      11 Modi Per Aumentare L'ormone Della Crescita (GH) Naturalmente
      09 Giugno 2016

      11 Modi Per Aumentare L'ormone Della Crescita (GH) Naturalmente

      Conosciuto anche come ormone della crescita (GH), che svolge un ruolo chiave nella crescita, la composizione corporea, la riparazione delle cellule e nel metabolismo

      Alimentazione Massa Muscolare aumento livelli ormonali
      01 Ottobre 2014

      Alimentazione Massa Muscolare aumento livelli ormonali

      consigli , regole da mantenere per stimolare il testosterone in modo naturale, riducendo gli estrogeni e controllando l'ormone insulina . Il tutto con la semplice alimentazione giornaliera

      Ultimi post pubblicati

      YMCA Bench Press Test
      15 Luglio 2019

      YMCA Bench Press Test

      L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

      Tricipite Brachiale
      15 Luglio 2019

      Tricipite Brachiale

      Origine - Inserzione - Azione

      Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.