Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Assumere La Creatina per Assimilarla Al 100%

data di redazione: 30 Luglio 2014 - data modifica: 03 Febbraio 2019
Come Assumere La Creatina per Assimilarla Al 100%

Come Assumere La Creatina per Assimilarla Al 100%?

La creatina è una sostanza presente in piccolissime quantità nella carne (circa 1 grammo su 250 grammi di carne rossa), che rappresenta un supporto alimentare molto importante nello svolgimento di specialità quali:

  • bodybuilding
  • powerlifting
  • crossfit
  • ciclismo (pistard)
  • atletica leggera (sprint)
  • sport da combattimento
  • lotta

La creatina viene convertita nei muscoli a creatina fosfato (fosfocreatina) la cui funzione è quella di fornire energia durante gli sforzi anaerobici, intensi e di breve durata.

Essa:

  • Aumenta la performance muscolare
  • Facilita il recupero tra uno sforzo e l’altro
  • Diminuisce la produzione di acido lattico poiché ritarda la glicolisi anaerobica.
  • Aumenta il volume muscolare

La necessità di utilizzare grandi quantità di adenosin trifosfato (ATP) per più tempo, comporta la necessità di incrementare le riserve di creatina muscolare.

La creatina monoidrato viene somministrata per bocca a dosaggi variabili a seconda del peso corporeo e del carico di lavoro quotidiano. Il ciclo creatina – fosfocreatina è essenziale nella rapida risintesi dell’ATP.

Ecco come si possono riassumere gli effetti della somministrazione orale di creatina monoidrato:

  • Aumento del contenuto totale di creatina monoidrato.
  • Aumento della quantità dell’ATP utilizzabile.
  • Aumento della potenza anaerobica alattacida.
  • Aumento della capacità tampone con miglioramento della capacità di neutralizzare l’acido lattico (prestazioni lattacide ed anerobiche ad elevata intensità).
  • Possibile fattore positivo sulla sintesi delle proteine

BICARBONATO DI SODIO PER ASSIMILARE LA CREATINA?

  • La supplementazione di bicarbonato di sodio alla creatina, ha lo scopo di "tamponare" l'acidosi metabolica indotta dall'esercizio, ed in particolare in tutte le situazioni in cui vi fosse una notevole produzione di acido lattico, sopratutto se la performance supera il minuto ed è inferiore ai quattro minuti circa.
  • Infatti la creatina effervescente non è nient'altro che creatina monoidrato mescolata al buon vecchio bicarbonato di sodio e all'acido citrico, dovrebbe aumentare l'assorbimento di creatina
  • I dosaggi studiati e raccomandati per quanto riguarda il bicarbonato di sodio sono di circa 300 mg/kg di peso circa, con dosaggio inferiori non si rilevano effetti sulla prestazione, mentre a dosaggi superiori gli effetti non sono superiori.
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Quando assumere la Creatina per amplificarne gli effetti
06 Aprile 2019

Quando assumere la Creatina per amplificarne gli effetti

Ecco cosa ha evidenziato un nuovo studio effettuato su questo integratore

Quando è il momento migliore per prendere la creatina? La creatina può aiutarvi ancora di più, soprattutto se presa al momento giusto come vedremo in uno studio che ha evidenziato qualcosa di diverso su quando assumere la  creatina.

Creatina: Qual è la Migliore?
19 Gennaio 2019

Creatina: Qual è la Migliore?

Qual è il migliore integratore di creatina

Complessivamente, la creatina monoidrato è la migliore forma di creatina "rapporto qualità prezzo" in quanto gli altri tendono a avere prezzi molto più alti. Detto questo, altre forme di creatina possono avere benefici non legati alla stessa molecola della creatina ma dovuti alla solubilità.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.