(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Creatina e CLA

data di redazione: 15 Ottobre 2014 - data modifica: 19 Gennaio 2019
Creatina e CLA

I potenziali benefici di creatina monoidrato e acido linoleico coniugato in aggiunta all'allenamento di resistenza in adulti più anziani.

L'invecchiamento umano è associato ad una significativa riduzione della massa muscolare (sarcopenia) con conseguente debolezza muscolare e limitazioni funzionali negli anziani. 

La sarcopenia è stata associata alla disfunzione mitocondriale e all'accumulo di delezioni del mtDNA.

L'allenamento di resistenza aumenta la forza muscolare e la massa muscolare, inoltre può aumentare la capacità mitocondriale e diminuire lo stress ossidativo negli anziani

La creatina monoidrato (CRM) e l'acido linoleico coniugato (CLA) hanno effetti biologici che potrebbero migliorare alcuni degli effetti benefici dell'allenamento (cioè, maggore massa magra, minore grasso corporeo totale). 

Sono stati effettuati due studi con integrazione in anziani, uno sull'allenamento di resistenza con solo Creatina Monoidrato e l'altro con Creatina Monoidrato + CLA, per valutare gli effetti indipendenti dell'esercizio fisico e degli integratori alimentari, oltre ai loro effetti interattivi. 

Lo studio ha evidenziato che la CRM ha migliorato i guadagni in termini di massa magra e forza con l'allenamento. Successivamente è stato scoperto che l'aggiunta di CLA ha evidenziato una significativa riduzione del grasso corporeo dopo sei mesi di allenamento negli anziani. 

Gli anziani hanno un minor numero di copie wild-type (ceppo selvatico) di mtDNA e una maggiore quantità di delezioni di mtDNA rispetto ai giovani adulti nel muscolo scheletrico maturo. 

Questi risultati, e il fatto che delezioni del mtDNA sono più bassi e il numero di copie wild-type di mtDNA è più alto dopo l'allenamento di resistenzanegli adulti più anziani, suggerisce che l'attivazione delle cellule satelliti secondarie può diluire la proporzione di mtDNA genotipo verso quello di un giovane adulto.

Prove recenti suggeriscono che l'integrazione di Creatina Monoidrato in combinazione con l'allenamento della forza può migliorare l'attivazione delle cellule satellite e il numero totale di mionuclei per fibra muscolare negli uomini giovani. 

Futuri studi saranno necessari per determinare se gli adattamenti mitocondriali per gli esercizi di resistenza negli adulti più anziani sono ulteriormente migliorate con l'integrazione di creatina monoidtrato (CRM) e se questo è dovuto ad un aumento del reclutamento di cellule satelliti. 

Sarà anche importante per determinare se questi cambiamenti vengano mantenuti per un periodo di tempo più lungo.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Come e Perché Assumere la Creatina parte 3
03 Dicembre 2016

Come e Perché Assumere la Creatina parte 3

Le fonti naturali di creatina e le varie forme di integratori

Questo articolo sulla creatina, è parte di una guida (prima parte) che mette a conoscenza l'atleta su come usare questo integratore, su come agisce sulle prestazioni fisiche, quali sono gli sport in cui funziona maggiormente e tanto altro ...

La Creatina Fa Male?
03 Febbraio 2019

La Creatina Fa Male?

Articolo divulgativo sugli effetti della creatina

La creatina fa male ai reni? A tutt'oggi, due riferimenti nella letteratura medica esistente indicano possibili problemi ai reni che potrebbero derivare a seguito dell'assunzione di un noto integratore, la creatina. In ogni caso, ambedue questi casi interessavano uomini con preesistenti affezioni di natura renale...

Ultimi post pubblicati

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco
18 Febbraio 2019

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco

Volete terminare le vostre proteine al cioccolato realizzando una ricetta deliziosa? Vi consigliamo di provare il nostro soufflè proteico al cioccolato e cocco.
Preparazione: 20 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2
Budino Proteico Alla Vaniglia
18 Febbraio 2019

Budino Proteico Alla Vaniglia

Il budino con latte e uova è un dolce altamente proteico ideale per una colazione o merenda da sportivo. In questa ricetta vi proponiamo un modo per farsi a casa propria un budino proteico con le vostre proteine del siero del latte. 
Preparazione: 40 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2