Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Caffeina Fa Male ?

data di redazione: 12 Ottobre 2013 - data modifica: 02 Ottobre 2014
Caffeina Fa Male ?

Articolo Scientifico sulla Caffeina

Caffeina Fa Male?
 
Alcaloide del gruppo purina contenuto nei grani di caffè (1% - 2,5%) , nelle foglie di tè (2%-3%) , nella pasta guaranà ( ricavata da una pianta brasiliana detta Guaranà) - 5% , nelle fogli di cola, nel cacao, nel matè . Viene rapidamente assorbita dall'organismo sia per via orale che parenterale . Ha un effetto eccitante sul sistema nervoso centrale , soprattutto a livello corticale .
 
Aumenta l'attività mentale e il rendimento psicofisico e riduce l'affaticamento. Diminuisce il tempo di recupero dopo esaurimento e aumenta la quantità di lavoro muscolare espletabile prima dell'insorgere della fatica .
 
La Caffeina ha un'azione stimolante diretta sulla muscolatura del cuore e quindi determina un aumento della forza di contrazione cardiaca . Ha un'azione dilatante sui vasi sanguigni, per cui modifica di poco la pressione arteriosa. A forti dosi ha un'azione stimolante diretta sui centri respiratori e vasomotori bulbari.
 
A livello del circolo celebrale determina generalmente una vasocostrizione . Ha azione stimolante sulla secrezione gastrica e diuretica. Gli usi terapeutici della caffeina sono piuttosto limitati , per la sua azione centrale è usata come psico-stimolante e come stimolante della funzione respiratoria.
 
Viene associata ai farmaci che abbiano come effetto collaterale azione deprimente sul sistema nervoso centrale ( antipiretici e analgesici minori) , per ridurne gli effetti indesiderati. Per la sua azione vasocostrittrice sul circolo cerebrale viene usata nelle cefalee. L'uso prolungato di caffeina può dare assuefazione anche se la tossicità della caffeina è modesta . 
 
CAFFEISMO 
 
COS'E'?
 
Avvelenamento cronico di gravità variabile dovuto all'uso sistematico del caffè a dosi elevate ( una tazza contiene da 50 mg a 150 mg) , si tratta di una serie di disturbi che nella maggior parte dei casi si manifestano in forme non gravi, irrequietezza motoria, irritabilità , perdita dell'appetito, cefalea.
 
E' bene ricordare che la soglia di stimolazione individuale è estremamente soggettiva ed è dunque difficile stabilire un comportamento corretto in tal senso, è comunque buona norma distanziare Adeguatamente le assunzioni e sconsigliare l'uso di caffè a persone iperemotivi, ipertesi, cardiopatici, ulcerosi, gravide e ovviamente ai bambini.
 
Dal punto di vista psichico, nelle persone adulte consumatrici abitudinarie di caffè, si stabilisce una sorta di dipendenza , il soggetto in questione non riesce a rinunciare ad una certa dose giornaliera di caffeina senza avere però effetti negativi, tuttavia nonostante questa dipendenza, da due o tre caffè al giorno, le conseguenze sono insignificanti e l'uso moderato del caffè si rivela una pratica utile e gradevole.
Le notizie di questo articolo sono state desunte dall'enciclopedia della salute della fondazione Umberto Veronesi .
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

5 Sostanze Bomba Brucia Grassi
01 Agosto 2016

5 Sostanze Bomba Brucia Grassi

Visitando un'erboristeria o semplicemente navigando su internet possiamo trovare un'infinità di prodotti con "presunti" poteri bruciagrassi da utilizzare nell'ambito di cure dimagranti.

4 Ottimi Integratori per Bruciare Grasso
22 Maggio 2019

4 Ottimi Integratori per Bruciare Grasso

Ecco un elenco di quelli che possono essere considerati i migliori supplementi per elevare naturalmente il tasso metabolico e per bruciare grasso corporeo.La parola da sottolineare è "naturalmente" in quanto ci sono una miriade di farmaci in grado di elevare notevolmente il tasso metabolico, ma possono dare assuefazione

Ultimi post pubblicati

Colazione: Sì o No?
10 Agosto 2020

Colazione: Sì o No?

La colazione è sempre stata considerata dai nutrizionisti un dogma imprescindibile, dove coloro che iniziavano la giornata con solo un caffè erano, per anni, considerati dei blasfemi. Ultimamente il recente successo delle tecniche di digiuno intermittente hanno minato questa certezza.