(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Integratori per il Cambio di Stagione

data di redazione: 03 Aprile 2017
Integratori per il Cambio di Stagione

Il cambio di stagione porta spossatezza e stanchezza, ma anche fragilità dell’organismo che si ritrova ad affrontare nuovi ritmi dettati dalla natura e cambi di temperatura. Le cause del “mal di Primavera” non sono ancora del tutto chiare anche se ormai la comunità scientifica conviene sul fatto che tali sintomi siano legati al passaggio traumatico dall’inverno alla bella stagione. Gli integratori possono aiutare ad affrontare meglio questo periodo, vediamo quali sono i migliori:

Magnesio

Combatte l’irritabilità, la stanchezza e la spossatezza, oltre a garantire una sensazione generale di benessere. Il magnesio è un minerale fondamentale per il nostro organismo:

  • Svolge un’azione calmante sul sistema nervoso
  • Previene crampi e contratture muscolari
  • Aumenta il livello di energia, soprattutto nei periodi di stanchezza.
  • La carenza di magnesio nell’organismo può essere combattuta con l’assunzione regolare di integratori a base di questo minerale.

Vitamina C

Contrasta i malanni di stagione causati dal passaggio dal freddo al caldo. Aiuta inoltre la circolazione e le difese immunitarie. La vitamina C, acido ascorbico, è probabilmente la vitamina più studiata e conosciuta. Per quanto riguarda la vitamina C, è bene puntare sia sull'alimentazione (ricordando che si tratta di una vitamina termolabile) sia su estratti naturali come quelli di rosa canina e di camu-camu.


Beta-Carotene

Un potente antiossidante, che ha un effetto positivo sulla salute e sulla psiche. Il beta-carotene è un pigmento contenuto in molte varietà di frutta e verdura a cui conferisce un colore che varia dal giallo al rosso. Ne sono ricchi frutti come arance, pesche, albicocche, meloni e verdure come carote, pomodori, peperoni, ecc.

Il beta-carotene è il precursore della vitamina A (vitamina liposolubile fondamentale per la salute della pelle e degli occhi), nella quale viene, in parte, convertito a livello intestinale. Oltre alla funzione pro-vitaminica occorre sottolineare che il beta-carotene esercita un’importante azione protettiva attraverso la neutralizzazione di sostanze aggressive: i radicali liberi, molecole molto reattive ed instabili (a causa di un elettrone rimasto libero, cioè non accoppiato), in grado di attaccare molte delle nostre cellule, in particolare quelle cutanee.

Vitamine del gruppo B

Introdurre adeguate quantità di vitamine del gruppo B (soprattutto B1, B2, B6 e B12) è come acquisire una marcia in più. Infatti, non soltanto migliorano l’assimilazione di carboidrati e proteine, ma partecipano attivamente ai processi metabolici (quelli attraverso i quali il nostro organismo trasforma gli alimenti in energia) dando a muscoli e sistema nervoso una sferzata di vitalità.

Quali sono le fonti alimentari più ricche?

  • Legumi e germe di grano per la B1;
  • ortaggi, lievito, latte e albume d’uovo per la B2;
  • cereali integrali, legumi e noci sono particolarmente ricchi in B6 e per la B12 bisogna rivolgersi alla carne, di manzo e di maiale.

Utile assumere un pratico integratore di vitamina B, e se praticate bodybuilding e fitness provate un integratore di vitamina B12.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Miele Per Il Recupero Muscolare
02 Gennaio 2018

Miele Per Il Recupero Muscolare

L'importanza del miele negli sport di potenza

I soggetti sono stati sottoposti ad una sessione intensiva di allenamento con i pesi e, subito dopo, hanno ricevuto un integratore proteico miscelato con zucchero, maltodestrina o miele come fonte di carboidrati. Nelle due ore successive all’allenamento, gli zuccheri ematici si sono mantenuti a livelli ottimali solo nel gruppo miele. Inoltre, i soggetti di questo gruppo hanno mostrato cambiamenti positivi nel rapporto fra i livelli dei vari ormoni, che sono indice di un processo di recupero muscolare ottimale.

Come Omega 3 e Vitamina D Aiutano i Livelli di Serotonina
03 Marzo 2015

Come Omega 3 e Vitamina D Aiutano i Livelli di Serotonina

Sebbene gli acidi grassi essenziali omega-3 marini e la vitamina D hanno dimostrato di migliorare la funzione cognitiva e il comportamento nel contesto di alcuni disturbi cerebrali, il meccanismo di base è stato poco chiaro. In un nuovo documento la serotonina viene spiegata come il possibile anello mancante di collegamento di come questi due nutrienti potrebbero migliorare i sintomi associati a una vasta gamma di disturbi cerebrali.

Ultimi post pubblicati

Brazilian Jiu Jitsu Kids
20 Gennaio 2019

Brazilian Jiu Jitsu Kids

Fa Davvero Bene Ai Bambini?

Il bjj è perfetto per i bambini e le bambine perché in giovane età gli effetti positivi sul corpo e sulla mente sono amplificati; in più al gioco si unisce un sistema di autodifesa non violento, immediato e completo. In poco tempo i bambini aumenteranno la loro forza negli arti e nel tronco, la schiena e le articolazioni si rinforzeranno e diventeranno più flessibili, aumenterà la loro coordinazione e sia l’apparato respiratorio che quello cardiocircolatorio ne trarranno beneficio.

Terminator 6 con Arnold Schwarzenegger
20 Gennaio 2019

Terminator 6 con Arnold Schwarzenegger

La nuova storia si collegherà direttamente a T2, aprendo a un interessante (e non di poco conto) interrogativo: come sarà risolto il "problema età" di Arnold? Quando Arnold Schwarzenegger ha girato Terminator 2 - Il Giorno del Giudizio aveva 44 anni. Oggi l'attore ne ha 71 anni già compiuti e, per quanto se li porti benissimo, il suo aspetto è (inevitabilmente) diverso da quello che aveva nel 1991. Ma a quanto pare, la cosa non preoccupa James Cameron.