Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Melatonina

data di redazione: 29 Ottobre 2013 - data modifica: 21 Gennaio 2019
Melatonina

La Melatonina è un  ormone che viene secreta da una piccola struttura situata al centro del cervello la Ghiandola pineale o epifisi. Negli esseri umani questo ormone sembra sfavorire la maturazione sessuale per cui, in età giovanile, la sua produzione diminuisce.

Negli esseri umani, la produzione di Melatonina aumenta bruscamente di notte (la secrezione massima avviene tra le 2 e le 4 del mattino) e diminuisce rapidamente durante il giorno.

Si pensa che le variazioni di melatonina, probabilmente influenzate dalla luce, regolino anche i ritmi di sonno veglia; infatti un aumento della concentrazione di questo ormone migliora notevolmente la qualità del sonno, placa le tensioni e stress e induce rilassamento.

La produzione notturna di Melatonina varia nell'arco della vita: è massima fra i 6 e i 12 anni, diminuisce durante la pubertà per non contrastare la produzione degli ormoni sessuali prodotti dalle gonadi (ghiandole sessuali: le ovaie nella donna ed i testicoli nell'uomo), e scompare in tarda età.

La Melatonina viene oggi utilizzata come farmaco contro i disturbi del sonno

Oltre all'alternarsi regolare di sonno e veglia anche molte altre funzioni fisiologiche come, per esempio, la respirazione, la frequenza cardiaca, l'escrezione urinaria di potassio, calcio e sodio e la secrezione di certi ormoni, mostrano variazioni giornaliere regolate da una sorta di orologio biologico; queste modificazioni cicliche sono dette ritmi circadiani.

La melatonina spesso viene assunta da piloti di aerei civili di linee intercontinentali, i quali a seguito dei vari fusi orari che incontrano nelle loro tratte, gli si altera il ritmo sonno veglia e quindi hanno difficoltà ad addormentarsi, con questo farmaco rimediano al loro fabbisogno (importante) di riposare. 

Oltre ai piloti di aerei, molte altre persone fanno ricorso a questo rimedio per riposare in modo da essere pronti per affrontare una nuova giornata di lavoro tenendo bassi i livelli di stress. 

La melatonina aiuta anche:

  • A rimanere giovani, infatti viene anche comunemente chiamata "ormone della giovinezza" per i suoi effetti benefici dimostrati sulla pelle ma anche per le sue capacità antiossidanti.
  • In menopausa a mantenere l'equilibrio neuro-immuno-endocrinico riducendo le sensazioni fastidiose quali vampate, insonnia ecc.

La melatonina si trova come integratore e venduta i erboristeria o iin farmacia.

Prima di farne uso è consigliato consultare prima il vostro medico.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Come Omega 3 e Vitamina D Aiutano i Livelli di Serotonina
03 Marzo 2015

Come Omega 3 e Vitamina D Aiutano i Livelli di Serotonina

Sebbene gli acidi grassi essenziali omega-3 marini e la vitamina D hanno dimostrato di migliorare la funzione cognitiva e il comportamento nel contesto di alcuni disturbi cerebrali, il meccanismo di base è stato poco chiaro. In un nuovo documento la serotonina viene spiegata come il possibile anello mancante di collegamento di come questi due nutrienti potrebbero migliorare i sintomi associati a una vasta gamma di disturbi cerebrali.

Altri 4 Dei 10 Migliori  Integratori Nootropi Per Potenziare Il Cervello
07 Ottobre 2017

Altri 4 Dei 10 Migliori Integratori Nootropi Per Potenziare Il Cervello

Come riportare il cervello efficiente e funzionante al meglio

Abbiamo recentemente parlato dei primi 6 migliori integratori nootropi, qui ve ne proponiamo altri 4 in modo da farvi conoscere i primi 10 migliori integratori nootropi.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.