(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Allenarsi al mattino appena alzati? Come cambiare le abitudini in una sola settimana

data di redazione: 01 Febbraio 2016 - data modifica: 02 Febbraio 2016
Allenarsi al mattino appena alzati? Come cambiare le abitudini in una sola settimana

Una nostra lettrice ci racconta come ha trasformato il tasto “ripetizione” della sveglia nel primo esercizio

Martina C., nostra affezionata lettrice ha deciso di scrivere un articolo per raccontarci la sua esperienza, come ha fatto a cambiare le sue abitudini.

“Di natura non sono certo un mattiniera. Non lo sono mai stata, anzi…

La mattina prima di scendere dal letto pigiavo almeno tre volte il tasto “snooze”, anche dopo sette/otto ore di sonno facevo fatica a lasciare il materasso. La mia mattinata lavorativa è piuttosto frenetica, perché dovrei aggiungere altro stress con un allenamento? Mi chiedevo...

Beh, nel mio inconscio ho sempre voluto essere una di quelle divinità in palestra, lavorando per prima cosa al mattino, dopo una rinfrescata al viso con acqua fredda e prima del caffè. Inoltre, questo era nella lista tra i buoni propositi del nuovo anno...

Ero oltretutto molto curiosa di vedere come l’esercizio mattutino avrebbe influito sul mio orologio interno.

Le mie perplessità erano queste..

  • Quale sarebbe stato il mio livello di energia poi per tutto il giorno?
  • E la mia qualità del sonno durante la notte?

Ecco cosa è successo in quella settimana che ho provato a cambiare questa abitudine e cosa ho imparato da essa...

1 ° giorno: Domenica

La preparazione del mio allenamento mattutino comincia la domenica, un giorno insolito per cominciare qualcosa di traumatico lo so, ma è l’unico modo per renderlo efficace. Innanzitutto si comincia rinunciando al secondo e terzo drink del sabato sera.

Per sorpresa di nessuno, la sveglia delle 5:30 non l’ho neanche sentita. Qui mi rendo conto che la mia trasformazione in Dea delle palestre è un bersaglio molto ma molto difficile. Comunque, più tardi mi alzo e mi reco in palestra, come tutti, la domenica un po’ più tardi. La sera dopo una pizza con amiche vado a letto alle 10:30, e imposto l’allarme per la mattina alle 5:30.

Lezione imparata: No alcol la notte prima di un allenamento del mattino.

2 ° giorno: Lunedi

Mi sveglio al mio primo allarme alle 5:30, ma non sono del tutto pronta a lasciare il mio cuscino. La faccio ripetere altre due volte, ed alle 5:50, mi sono impegnata a scendere dal letto. Tutta intontita ho cominciato ad armeggiare goffamente per cercare i vestiti per il mio secondo allenamento della settimana.

Chi me lo fa fare… penso tra me e me quando arrivo in palestra.

Dopo l’allenamento, però mi sento benissimo.

L’unica cosa che ho notato è che a pranzo mi sarei mangiata un bue muschiato... La sera tuttavia mi addormento facilmente, con la sveglia impostata anche per l’allenamento per il giorno dopo, ma con i panni già pronti nella borsa per l’allenamento successivo.

Lezione imparata: Preparare i vestiti per l’allenamento la sera prima.

3 ° giorno: Martedì

Cerco di migliorare ulteriormente. Mi sono imposta di alzarmi subito, senza rimandare la sveglia, ma impostandola un po’ più tardi, alle 5:45; voglio insegnare il mio corpo che l'ora della sveglia non è negoziabile. La mattina, invece l’ho rimandata di un’altra volta alzandomi dopo 15 minuti, ma mi metto rapidamente in vestiti che ho preparato la sera prima. Mi rendo conto che non fa alcuna differenza se mi reco in palestra mezz'ora dopo, e quindi decido che le 6:00 è un orario più realistico per me. Può sembrare banale, ma 15 minuti in più per me fanno la differenza.

Lezione imparata: impostare un obiettivo realistico che funzioni con il vostro programma.

Giorno 4: Mercoledì

Mi alzo alle 6:00 al primo colpo. Salto giù dal letto come un soldato, e alla reception della palestra mi chiedono come mai ultimamente sono diventata così mattiniera. Gli parlo del mio esperimento e mi augura buona fortuna.

L’ho raccontato anche a due miei amici, compagni di allenamento. La prossima volta che sono tentata di rimanere a letto anche un minuto in più, penso alle persone a cui ho raccontato i miei intenti e non voglio fare certo una brutta figura!

Ora però sono, con mia sorpresa, energica per tutta la giornata.

Lezione imparata: Racconta ad altri la tua intenzione, così da renderti responsabile per il tuo allenamento del mattino.

5 ° giorno: Giovedi

Ora svegliarsi, vestirsi e lasciare la mia casa in 20 minuti è diventata una seconda natura. Sono più energica durante il giorno e dormo più facilmente di notte. L'unica grande differenza tra l'esercizio di sera e al mattino è che mentre prima dovevo pianificare l’allenamento durante il giorno ora lo devo fare prima di dormire. Il portale Abc allenamento è il mio preferito, per pianificare i miei allenamenti!

Lezione imparata: pianifica prima i tuoi allenamenti.

6 ° giorno: Venerdì

Mi sveglio in tempo ma sono così dolente che faccio del venerdì un giorno di riposo. Penso a quei miei amici a cui ho confidato i miei progetti, al receptionist, mi sento un po’ in colpa ma dormo un po’ di più.

Lezione imparata: Ascolta il tuo corpo.

7 ° giorno: Sabato

Per quanto desideri essere la prima in palestra, nel fine settimana non me la sento. Mi sveglio alle 8:00 e vado in palestra. Allenamenti più soft, alle macchine isometriche o esercizi di pompaggio.

Lezione imparata: Per mantenere un certo tenore, anche alto di allenamento, il week-end è per fare ciò che piace o ci si sente, quindi una libertà comandata serve a mantenere le promesse tutto l’anno.

Nel complesso, questa settimana mi ha insegnato a diventare un po’ più mattiniera, in questo modo non salto mai un allenamento, perché quando mi allenavo solo la sera rischiavo di rimandare o per stanchezza o per via di qualche cena o impegno.

Ora ho imparato a crearmi una routine di allenamento mattutina realistica che si adatta con il mio lavoro, ed ho imparato a pianificare in anticipo i miei allenamenti, magari prendendo spunto anche dal portale abc allenamento.”

Ti possono interessare:

schede i allenamento functional training

schede di allenamento sport da combattimento

schede di allenamento fitness

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Black Box VR - Videogioco Per Tenersi In Forma Con il Fitness
19 Gennaio 2018

Black Box VR - Videogioco Per Tenersi In Forma Con il Fitness

Black Box VR è un nuovo videogioco per tenersi in forma con il fitness. Se pensate di avere poco tempo per giocare ed effettuare attività fisica, o viceversa, tra poco non avrete più scuse, nasce infatti Black Box VR, l'invenzione di Preston Lewis e Ryan DeLuca, la soluzione che fonde il mondo del fitness ed il mondo dei videogiochi.

5 Miti Sul Sollevamento Pesi Che Puoi Tranquillamente Ignorare
03 Gennaio 2018

5 Miti Sul Sollevamento Pesi Che Puoi Tranquillamente Ignorare

5 false credenze da sfatare assolutamente

Il Weightlifting è circondato da molti miti, a volte alcuni possono effettivamente ostacolare il tuo miglioramento oppure farti allontanare definitivamente dalla palestra. Non credere a questi 5 falsi miti sulla palestra.

Ultimi post pubblicati

CURL ALLA PANCA SCOTT 1 MANUBRIO PRESA NEUTRA
14 Dicembre 2018

CURL ALLA PANCA SCOTT 1 MANUBRIO PRESA NEUTRA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Tortino di Patate Dolci Super Proteico
13 Dicembre 2018

Tortino di Patate Dolci Super Proteico

Mono porzione di Tortino da 35 grammi di Proteine

Le patate dolci americane sono ricercatissime per questa loro capacità di rilasciare energia lentamente, senza provocare aumenti dei livelli di zucchero nel sangue, e per questo motivo che rappresentano una scelta ottimale anche per chi è a dieta, fornendo un apporto costante di energia, ma con un basso contenuto di zuccheri e grassi.
Preparazione: 40 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 1