ABC Allenamento
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Casco e Protezione

data di redazione: 26 Febbraio 2015
Casco e Protezione

Casco e protezioni aggiuntive possono possono non evitare i traumi negli atleti che ne fanno uso.

Il casco o altri tipi di protezioni previste in alcuni sport, potrebbero significativamente non contribuire a ridurre il rischio di traumi negli atleti, secondo uno studio presentato presso la 67 ° riunione annuale dell'American Academy of Neurology a Washington.

 

"Il nostro studio suggerisce che, nonostante numerosi prodotti destinati a ridurre commozioni cerebrali in alcuni sportivi, non c'è al momento un prodotto per la prevenzione della commozione cerebrale sul mercato", questo è quanto ha detto il Professor John Lloyd autore dello studio BRAINS, Inc. in San Antonio, Fla e membro dell'American Academy of Neurology.

 

I ricercatori hanno modificato il sistema di test di cadute di serie, approvato dal Comitato Operativo Nazionale Americano sulle norme per attrezzature sportive, utilizzando testa e il collo di manichino usato nei crash test per simulare in modo più realistico l'impatto della testa. I sensori sono stati collocati nella testa del manichino per misurare le risposte rotazionali lineari ed angolari agli impatti sul casco alle velocità di 10, 12 e 14 miglia all'ora.

 

Usando questo dispositivo, i ricercatori di BRAINS hanno valutato quattro caschi da football che sono stati equipaggiati con ciascuno di questi componenti aggiuntivi e facendoli impattare cinque volte da altezze di caduta di 1,0, 1,5 e 2,0 metri. Accelerazione lineare, velocità angolare ed accelerazioni angolari della testa sono state misurate in risposta agli impatti.

 

Dallo studio è emerso che, rispetto ai caschi senza i componenti aggiuntivi (Tecnologia per la Riduzione di Commozione cerebrale), quelli dotati della tecnologia per la riduzione di commozione cerebrale, hanno ridotto le accelerazioni lineari di circa l'11 per cento, ma ridotto le accelerazioni angolari solo del 2 per cento, mentre un tipo di casco, “Helemt Glide” ha dimostrato di non avere alcun effetto.

 

"Questi risultati sono importanti perché le accelerazioni angolari sono ritenute le principali forze biomeccaniche coinvolte nella commozione cerebrale", ha detto il Professor Lloyd. "Alcuni prodotti optional, sono stati poco sottoposti a valutazione biomeccanica, anche di base. Speriamo che la nostra ricerca porterà a più rigorosi test sui caschi e prodotti addizionali per aumentare l'assorbimento ai traumi."

 

Lo studio è stato sostenuto dal BRAINS Inc. e Seeing Stars Foundation.

 

Riferimenti:
Ricerca: American Academy of Neurology 
American Academy of Neurology’s 67th Annual Meeting 



Potrebbe interessarti anche

8 Consigli per Mantenere i Buoni Propositi nel Nuovo Anno
26 Dicembre 2016

8 Consigli per Mantenere i Buoni Propositi nel Nuovo Anno

Oltre ai buoni propositi per il nuovo anno considera questi suggerimenti per mantenerli a lungo

Quest'anno, aggiungi questi 8 consigli di salute mentale alla tua lista per vedere dei risultati duraturi a lungo termine, sia dentro che fuori.

Allenamento Pesi Meglio del Tapis Roulant, per Ridurre il Grasso dalla Pancia
26 Dicembre 2014

Allenamento Pesi Meglio del Tapis Roulant, per Ridurre il Grasso dalla Pancia

Uno studio rivela la migliore attività fisica per diminuire il girovita

Dopo qualche giorno di festa, molti avvertono sul proprio girovita, qualche centimetro in più e probabilmente non è muscolo ma grasso. Questo è normale ed è giusto che si festeggi come meglio si crede, una “ricarica nutrizionale natalizia” può darci la giusta carica mentale per riprendere la nostra attività fisica con maggiore determinazione e intensità per rimetterci in forma. Anche se può sembrare un po' presto per cominciare a pensare a risoluzioni anche per la festa di Capodanno,

Ultimi post pubblicati

Chi Era Rich Piana?
25 Febbraio 2021

Chi Era Rich Piana?

Rich Piana nacque il 26 settembre 1970 a Glendale, California, USA e morì il 25 agosto 2017 a Clearwater, Florida, USA; è stato un culturista, imprenditore e youtuber statunitense.

Serie Interrotte del Dr. Filippo Massaroni
17 Febbraio 2021

Serie Interrotte del Dr. Filippo Massaroni

Allenamento ad alta intensità con il metodo delle serie interrotte del Dr. Filippo Massaroni, guru del bodybuilding italiano.