Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Olimpiadi Invernali 2018: Sofia Goggia Oro nella Discesa Libera

data di redazione: 21 Febbraio 2018
Olimpiadi Invernali 2018: Sofia Goggia Oro nella Discesa Libera

Olimpiadi Invernali 2018: Sofia Goggia Oro nella Discesa Libera

La sciatrice bergamasca Sofia Goggia, alla sua prima presenza ai giochi Olimpici invernali, dopo la delusione nel superG, dove per un errore ha visto svanire una vittoria quasi sicura, porta l'Italia nel gradino più alto del podio nella discesa libera, staccando di 9 centesimi la norvegese Ragnhild Mowinckel e di 47 centesimi la statunitense Lindsey Vonn. 

Questo è un oro storico che nello sci femminile non ha precedenti; l'unico che eguagliò la campionessa fu Zeno Colò nello sci maschile a Oslo 1952. Questo per l'Italia alle Olimpiadi di PyeongChang è il terzo oro e la nona medaglia conquistata.

Dopo un passato sofferto tra sfortuna e infortuni Sofia si prende forse la più grande soddisfazione della sua carriera. Un'atleta davvero tenace, che negli ultimi due anni, anche grazie all'aiuto dei suoi preparatori azzurri, ha saputo costruire un bagaglio tecnico davvero notevole, ottenendo ottimi piazzamenti sia in coppa del mondo che ora in terra Coreana. 

La Goggia ha chiuso la scorsa stagione agonistica con un terzo posto nella classifica generale con 1197 punti, un record assoluto per un'atleta italiana. Per quello che riguarda le classifiche di specialità si piazza seconda in quella della discesa libera, terza nel gigante, sesta nel superG e ottava nella combinata alpina, conquistando almeno un podio per ciascuna di queste specialità, altro record in ambito italiano.

Anche nella discesa a PyeongChang fa un lavoro eccezionale. Costruisce metro per metro una gara magistrale, mantenendo, specie nella parte centrale del tracciato un'eccellente velocità, che le permette di rimanere, seppur di pochi centesimi di secondo, davanti alla forte norvegese Mowinckel. Sofia Goggia quindi ci regala un terzo oro nel medagliere, dopo quello conquistato da Arianna Fontana nella specialità Short Trach e della snowboarder Michela Moioli.

Potrebbero interessarvi i seguenti articoli tecnici:

ALLENAMENTO SCI CON ESERCIZI A CORPO LIBERO

SCHEDA ALLENAMENTO PALESTRA SPECIFICA PER LO SCI

POTENZIAMENTO CONTRO GLI INFORTUNI

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Musica e Allenamento; Playlist con ore di canzoni per aumentare le prestazioni e Motivazioni!
20 Ottobre 2017

Musica e Allenamento; Playlist con ore di canzoni per aumentare le prestazioni e Motivazioni!

Una valida fonte di brani e applicazione per ore ed ore di musica

Raccolta delle migliori playlist musicali per aumentare le prestazioni nell'allenamento. A molte persone piace ascoltare musica durante l'attività fisica. Lo sapete che il tipo di musica che si ascolta può avere un impatto sull'esercizio fisico...

L'esercizio Di Resistenza Potrebbe Migliorare Grazie Alla Scoperta Di Un Ormone
22 Dicembre 2015

L'esercizio Di Resistenza Potrebbe Migliorare Grazie Alla Scoperta Di Un Ormone

I ricercatori dicono che l'aumento dei livelli del peptide chiamato “musclin” potrebbe migliorare l'esercizio di resistenza.

Ultimi post pubblicati

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.