(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Rio 2016 - Usain Bolt Vuole Infrangere la Barriera dei 19 Secondi nei 200 Metri

data di redazione: 30 Aprile 2016
Rio 2016 - Usain Bolt Vuole Infrangere la Barriera dei 19 Secondi nei 200 Metri

Usain Bolt ha iniziato ad allenarsi seriamente per i Giochi Olimpici di Rio 2016 ed ha inviato un duro avvertimento ai suoi rivali, in quanto ha lo scopo di andare sotto i 19 secondi nei 200 metri piani.

Il 6 volte campione olimpico Usain Bolt, aveva già esposto l'intenzione di rompere il suo record mondiale nei 200 metri piani, in un'intervista esclusiva all'inizio di quest'anno, ma ora ha seriamente dichiarato il suo intento; è quindi sicuro di infrangere la barriera dei 19 secondi sui 200 metri piani.

Ricordiamo ai nostri lettori che il campione giamaicano nel 2009 ha stabilito entrambi i record dello sprint: detiene il record sui 200 metri piani con 19.19 secondi ottenuto 4 giorni dopo l'altro record mondiale sui 100 metri piani pari a 9.58 secondi

"Ho molta voglia di correre in 19 secondi", ha detto Bolt dalla sua base di allenamento sita presso la University of West Indies a Kingston; "è il mio obiettivo principale"

"Penso che sia il record più difficile da ottenere, in quanto ci vuole la giornata giusta sia a livello fisico, che psichico e soprattutto le condizioni meteo di gara ottimali"

"Non sarà un compito facile, ma io personalmente sento che posso farlo e il mio allenatore Glen Mills pensa che io possa farlo, quindi lavorerò sodo in pista ed in palestra per rompere il muro dei 19 secondi a Rio 2016"

Bolt sta cercando di diventare il primo uomo a vincere 3 ori in 3 olimpiadi differenti sui 100, 200 e 4x100.

Il suo rivale più atteso sarà sicuramente Justin Gatlin; Gatlin ha detto che sente che sta chiudendo il gap su Bolt, avendo perso la finale dei 100 metri di Pechino per soli 0.01 secondi, anche se Bolt ha poi vinto i 200 metri più comodamente.

"Justin Gatlin dice che sta arrivando? Vedremo alle Olimpiadi cosa saprà fare!"

Usain Bolt è una forza della natura, l'unico modo per batterlo è farsi aiutare dal vento. Questa l'idea di una tv giapponese che ha convocato Justin Gatlin per provare a frantumare il record sui 100 metri del giamaicano. Detto, fatto: l'atleta americano, sospinto da maxi-ventilatori potenti dieci volte la forza consentita dal regolamento internazionale, è riuscito a chiudere in 9''45 (ben 13 centesimi sotto il tempo di Bolt). Record ovviamente non valido, ma piccola consolazione per Gatlin che, almeno così, è riuscito a battere Bolt.


Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Studio Sulla Differente Risposta Del Corpo All'esercizio Fisico
27 Ottobre 2015

Studio Sulla Differente Risposta Del Corpo All'esercizio Fisico

Gli esercizi con i pesi è la strada da percorrere per le persone che vogliono aumentare la loro massa muscolare e la forza, mentre l'esercizio aerobico di resistenza è la chiave per incrementare la resistenza

Perché ci si arrabbia ?
01 Ottobre 2014

Perché ci si arrabbia ?

AMIGDALA

  perchè Delio Rossi si è arrabbiato? senza ombra di dubbio la Reazione di Delio Rossi , allenatore della Fiorentina , è stata spropositata e brutta da vedere . La reazione dipende probabilmente dalla brutta stagione che sta effettuando la Fiorentina soprattutto con l'avvento di Delio Rossi . Ma tanta ira da cosa è scaturita ? Le emozio­ni, al pari delle percezioni e delle azioni motori...

Ultimi post pubblicati

Speciale Allenamento Deltoidi
20 Ottobre 2018

Speciale Allenamento Deltoidi

4 Esempi di Allenamento per Sviluppare i Deltoidi

I deltoidi sono muscoli collocati all’interno dell'articolazione della spalla, i muscoli deltoidi si suddividono in anteriori, mediali e posteriori, infraspinato, sovraspinato, piccolo rotondo e grande rotondo, sottoscapolare.

Gran Dentato
19 Ottobre 2018

Gran Dentato

Origine, Inserzione ed Azione

Il muscolo Gran Dentato è incluso tra i muscoli del cingolo scapolo-omerale. Con la sua azione porta in rotazione esterna la scapola, un movimento importante per l’elevazione dell’omero sopra i 90°, permette inoltre di far aderire la scapola al torace e può come azione secondaria coadiuvare i movimenti delle coste utili all’inspirazione.