(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

​Vi Sentite In Colpa Dopo Aver Mangiato Ad Un Ristorante? Forse Dovevate Pagare Di Più

data di redazione: 30 Dicembre 2015
​Vi Sentite In Colpa Dopo Aver Mangiato Ad Un Ristorante? Forse Dovevate Pagare Di Più

Non c'è dubbio che molti di voi si saranno rimpinzati fin troppo ad un buffet all you can eat una o due volte durante le festività. Però vi siete sentiti in colpa e indisposti subito dopo aver mangiato tanto ad un ristorante? Se è così, questa sensazione può essere stata dovuta al prezzo del buffet, secondo un nuovo studio.

I ricercatori hanno trovato che i commensali che hanno pagato prezzi inferiori per un buffet all you can eat, hanno segnalato maggiori sentimenti di colpa e pienezza dopo aver mangiato rispetto a coloro che hanno pagato prezzi più alti.

Come riportato sulla rivista BMC Nutrition, i ricercatori hanno scoperto che le persone che avevano pagato un prezzo più basso per un buffet all you can eat, avevano riscontrato maggiori sentimenti di colpa e pienezza dopo aver mangiato, rispetto a coloro che avevano pagato un prezzo più elevato, nonostante avessero consumato la stessa quantità di cibo.

Secondo lo studio, i coautori Brian Wansink, Professore della Cornell University di Ithaca, NY, e Özge Siğirci, della Marmara University di Istanbul, in Turchia, molti studi hanno identificato il volume e le dimensioni fisiche del cibo come fattori chiave che influenzano le sensazioni di pienezza, e altri hanno mostrato che il piacere del cibo diminuisce quando più se ne può consumare.

Tuttavia, gli autori sottolineano che nessun studio ha esaminato come il prezzo da pagare per un pasto, impatti sui successivi sentimenti di pienezza, rimpianti o sensi di colpa - cosa che gli autori si sono prefissi di indagare in questa ultima ricerca.

In un periodo di 2 settimane, i ricercatori hanno avvicinato persone al di fuori di un ristorante italiano a New York.

Alcuni individui hanno ricevuto un volantino che promuoveva un buffet all you can eat al prezzo di 8 dollari da consumare al ristorante tra le 23:00-01:30, mentre ad alcune altre persone è stato consegnato lo stesso volantino, ma dicendo loro che avrebbero ricevuto uno sconto del 50% pagando quindi solo 4 dollari per il buffet.

I commensali che hanno pagato meno, hanno riportato maggiori sensi di colpa e pienezza

In totale, hanno preso parte allo studio 139 adulti. Essi hanno presentato il loro volantino mentre si avvicinavano alla porta del ristorante ed è stato chiesto loro di partecipare ad un sondaggio dopo il pasto, dove gli veniva chiesto quanto avevano mangiato, se si sentivano in colpa per quanto hanno consumato e se avevano sensazioni di disagio fisico e eccesso di cibo.

Rispetto ai commensali che hanno pagato 8 dollari per il buffet, coloro che ne hanno pagato 4 hanno riferito maggiori sensi di colpa, disagio fisico e eccesso di cibo e questo dato è rimasto dopo la contabilizzazione di quanto cibo è stato consumato.

I ricercatori Wansink e Siğirci ipotizzano che i partecipanti che avevano pagato meno, hanno riportato maggiori sentimenti di colpa e di pienezza, perché essi possono essere stati motivati a ottenere il valore dei loro soldi.

"Un prezzo basso può influenzare i consumatori a stabilire un livello inferiore circa l'aspettativa di quanto dovrebbero consumare per ottenere il valore dei loro soldi rispetto ai consumatori che pagano un prezzo più alto", spiegano.

"Questo livello di aspettativa inferiore può causare ai partecipanti a basso prezzo di sentirsi in colpa e sentirsi più sazi alla fine del pasto rispetto ai contribuenti ad alto prezzo, anche se entrambi i gruppi consumano la stessa quantità di cibo". "Così, i partecipanti a basso prezzo possono provare sentimenti più negativi rispetto a quelli che hanno mangiato la stessa quantità, ma pagato un prezzo più alto."

Potenziali Implicazioni Per L'industria Alimentare

I risultati potrebbero avere importanti implicazioni per l'industria alimentare, secondo i ricercatori, i quali fanno notare che, mentre i prezzi bassi sono in grado di attrarre l'attenzione dei consumatori, i consumatori possono sentire negatività dopo aver mangiato e questo può scoraggiare il loro ritorno a quel ristorante.

Inoltre, il team dice che i risultati potrebbero aiutare i ristoranti ad incoraggiare un'alimentazione più sana tra i consumatori, facendo notare che i prezzi moderati o offrire una maggiore varietà di opzioni più sane in ristoranti all you can eat, potrebbero essere un "buon punto di partenza per i ristoranti per indurre ai loro clienti a mangiare più sano e sentirsi meno in colpa. "

Riferimenti:

Low prices and high regret: how pricing influences regret at all-you-can-eat buffets, Özge Siğirci, Brian Wansink, BMC Nutrition, doi: 10.1186/s40795-015-0030-x, published online 19 November 2015.

Cornell Food & Brand Lab news release, accessed 24 December 2015 via EurekAlert.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

massacrò una donna in strada pugile assolto
01 Ottobre 2014

massacrò una donna in strada pugile assolto

massacrò una donna in strada pugile assolto. Il 6 Agosto del 2010 a Milano, in viale Abruzzi , massacrò di pugni la prima donna che incontrò per strada , uccidendola . Ieri 06 Febbrario 2012 c'è stata la sentenza: "ASSOLTO PERCHE' TOTALMENTE INCAPACE DI INTENDERE E DI VOLERE AL MOMENTO DEI FATTI". Oleg Fedchenko, pugile dillettante ucraino di 27 anni non finirà i...

rimini wellness ABC Team
01 Ottobre 2014

rimini wellness ABC Team

Continua la proficua collaborazione tra Fabio Corelli della Pro Fighting Evolution Rimini e Filippo Leone responsabile nazionale del circuito ADCC Italia e Shooto MMA Italia. Dopo il successo delle precedenti edizioni, anche quest’anno il top in Italia della lotta Submission Fighting e delle MMA sarà presente a RiminiWellness dove troneggerà, in mezzo ai ring e ai tatami, la temuta ‘MMA Cage’ ovvero ‘la gabbia’, marchio inconfondibile delle MMA. Un week end di stage e gare carico di adrenalina con le forme più evolute e spettacolari del combattimento sportivo moderno.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.