Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Alimenti e Integratori Che Aumentano il Testosterone

data di redazione: 18 Maggio 2019 - data modifica: 31 Maggio 2019
Alimenti e Integratori Che Aumentano il Testosterone

Alimenti e Integratori Che Aumentano il Testosterone

Livelli di testosterone alto fanno bene alla salute, dai muscoli al cuore!

Il testosterone alto, il principale ormone maschile, è un ottimo segno per la salute, ecco perché ci si domanda sempre come aumentarlo con l'alimentazione o altre soluzioni, ovviamente naturali e non chimiche. 

Il Testosterone alto non serve solo per aumentare la libido, ma aiuta anche a:

  • mantenere forte la muscolatura
  • rinforzare il sistema scheletrico
  • proteggere il sistema circolatorio, cuore incluso. 

Inoltre:

  • stimola il metabolismo
  • migliora la concentrazione e la memoria
  • migliora l’umore e la qualità del sonno.

Il testosterone, prodotto per lo più dai testicoli, dai 30 anni d'età in su inizia a diminuire e con questo si avvia il lento processo di invecchiamento. 

Come aumentare il testosterone con l'alimentazione

Mangia più verdure crucifere

  • Le crucifere, ovvero broccoli, cavoli, cavolfiore, cavoletti di Bruxelles riducono l'effetto inibitorio degli estrogeni sulla produzione di testosterone. 
  • Inizia quindi a introdurre quotidianamente nella tua alimentazione queste verdure per proteggere i tuoi livelli di testosterone.

Assumi Omega 3 attraverso alimentazione o integratori

  • Il cortisolo, ormone che viene rilasciato quando il corpo è sotto stress o infiammato, inibisce la produzione di testosterone. 
  • Assumere più Omega 3 aiuta a tenere sotto controllo lo stress e quindi la produzione del cortisolo, a beneficio del testosterone. 
  • Fonte di Omega 3 è il pesce azzurro come sardine e acciughe, il salmone, lo sgombro e le noci.

Prendi lo zinco prima di andare a dormire

  • Lo zinco è un minerale essenziale, cioè non è sintetizzato dal nostro corpo, ma è necessario per l’attività metabolica di 300 enzimi oltre che per regolare la produzione delle cellule T o linfociti (sistema immunitario) e del testosterone. 
  • Per non andare in carenza di zinco, integra la dieta con molluschi, granchi, aragoste, ostriche, manzo, cozze, semi di zucca, spinaci e anacardi.

Stop all'alcool

  • L’alcool contenuto in vino, birra e superalcolici inibisce la produzione di testosterone. 
  • Inoltre, influenzando negativamente la funzionalità del fegato, dove il testosterone viene trasformato in estrogeni, l’alcool altera l’equilibrio tra estrogeni e testosterone. 
  • Riduci quindi l’assunzione di alcool a mezzo bicchiere di vino rosso al giorno e una birra durante il weekend.

Stai al sole oppure integra con vitamina D 

  • La vitamina D ha un effetto protettivo sul testosterone, ne limita la conversione in estrogeno. 
  • Per farne il pieno stai all’aria aperta, esponiti al sole ed eventualmente assumi un integratore alimentare a base di vitamina D.

Mangia cibi ricchi di selenio

  • Il selenio è un minerale essenziale per la fertilità maschile e svolge un ruolo vitale nella produzione del testosterone. 
  • Spesso è carente nelle nostre diete, quindi cerca di mangiare più fegato, patate, molluschi e noci per fornire al tuo corpo la quantità adeguata.

Mantieni alto il colesterolo buono

  • Il colesterolo buono, DHL, aiuta la sintesi del testosterone. 
  • E livelli alti di colesterolo buono non sono dannosi, anzi. 
  • Quindi, se non hai grossi problemi di colesterolo cattivo alto (LDL), assume senza problemi uova, pollo, olio di oliva, burro e fagioli.

La vitamina K2 è un ottimo integratore di testosterone

  • Insieme alla vitamina D, la K2 stimola la produzione di testosterone. 
  • Assumi un integratore alimentare per aumentare facilmente i livelli con una soluzione naturale.

Non fare diete troppo restrittive

  • Una dieta a basso contenuto di carboidrati può rallentare di molto la produzione di testosterone. 
  • Lo stesso discorso vale per le diete povere di grassi, necessari per produrre ormoni. 
  • Inoltre, il grasso è una sostanza necessaria per trasportare e assorbire le vitamine liposolubili A, D, E e K, due delle quali (D e K) essenziali per mantenere alti i livelli di testosterone.

Potrebbe interessarti l'ALLENAMENTO PRO TESTOSTERONE.

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Estratto di Chicchi di Caffè Verde e gli Effetti sul Dimagrimento
02 Ottobre 2014

Estratto di Chicchi di Caffè Verde e gli Effetti sul Dimagrimento

Come suggerisce il nome, questo viene estratto dai chicchi di caffè ancora verdi. Esso contiene una sostanza chiamata acido clorogenico, che si crede possa favorir gli effetti della “perdita di peso”. Anche se, in generale ci sono buoni integratori

​Vitamina C 'Efficace Come l'Esercizio Fisico' per la Salute Vascolare
07 Settembre 2015

​Vitamina C 'Efficace Come l'Esercizio Fisico' per la Salute Vascolare

L'integrazione di vitamina C rappresenta una strategia efficace di stile di vita per ridurre la vaso costrizione del sangue che aumenta negli adulti in sovrappeso e negli obesi.

Ultimi post pubblicati

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.