Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Bevande Energetiche Causano Insonnia e Nervosismo negli Atleti

data di redazione: 19 Novembre 2014
Bevande Energetiche Causano Insonnia e Nervosismo negli Atleti

Uno studio ha analizzato gli effetti positivi e negativi, sugli atleti, delle bevande energetiche e ha scoperto che, anche se in linea di principio le loro prestazioni sportive erano migliorate tra il 3% e il 7%, c'è stato anche un aumento della frequenza di insonnia, nervosismo e del livello della stimolazione nelle ore successive alla prestazione sportiva.

 

Il consumo di bevande energetiche è aumentato negli ultimi anni. Anche negli atleti, il loro uso prima di praticare sport è aumentato: più del 50% consumano queste bevande durante l'allenamento e anche prima delle competizioni.

 

Uno studio durato quattro anni, effettuato da esperti come il Prof. Camilo José Cela University (UCJC), ha valutato gli effetti positivi e negativi delle bevande energetiche sugli atleti.

 

Nello studio, atleti professionisti come calciatori, scalatori, nuotatori, del basket, rugby, pallavolo, tennis e hockey, ha preso l'equivalente di tre lattine di bevande energetiche o una bevanda placebo prima di una competizione sportiva.

 

La prestazione sportiva è stata misurata con l'uso di dispositivi GPS che hanno determinato la distanza e la velocità dello per lo sport di squadra. Hanno usato banchi di prova di potenza e potenziometri per misurare le prestazioni muscolari in altri sport. I risultati, pubblicati sul 'British Journal of Nutrition', mostrano che gli atleti hanno aumentato la loro prestazione sportiva tra il 3% e il 7%.

 

Gli studiosi riferiscono che "le bevande energetiche aumentano l'altezza di salto per i giocatori di basket, la forza muscolare e la potenza per gli alpinisti e gli individui allenati, la velocità per nuotatori e sprinter, la forza e la precisione per i giocatori di pallavolo e il numero di punti segnati nel tennis".

 

Insonnia e nervosismo dovuto alle bevande energetiche

 

Questi studi non solo hanno misurato parametri oggettivi di prestazioni sportive, ma hanno anche chiesto agli atleti le loro sensazioni dopo aver consumato la bevanda energetica e misurato la frequenza degli effetti collaterali rispetto alla bevanda placebo.

 

"Gli atleti hanno sentito che di avere più forza, potenza e resistenza quando hanno assunto la bevanda energetica invece che con la bevanda placebo", afferma l'esperto. "Tuttavia, le bevande energetiche hanno aumentato la frequenza di insonnia, nervosismo e il livello di stimolazione nelle ore successive della competizione o evento sportivo".

 

Il loro consumo produce un aumento degli effetti collaterali tipicamente presenti in altre bevande contenenti caffeina. Inoltre hanno non trovato differenze significative tra atleti di sesso maschile che di sesso femminile nella percezione delle sensazioni positive, né nell'apparizione di effetti collaterali.

 

"Le Bevande energetiche contenenti caffeina sono un prodotto commerciale in grado di aumentare in modo significativo le prestazioni sportive in molte attività sportive", sostengono i ricercatori. "L'aumento del loro consumo è probabilmente guidato dalle massicce campagne pubblicitarie delle varie aziende di queste bevande energetiche nei settori di sponsorizzazioni sportive".

 

Le bevande energetiche non forniscono maggiore energia

 

Le bevande energetiche contengono principalmente carboidrati , caffeina, taurina e vitamine B, con piccole differenze nelle quantità e gli ingredienti tra le principali marche di bevande energetiche.

 

Al contrario di quello indicato con il loro nome commerciale, bevande energetiche non forniscono più energia di altre bevande analcoliche (~ 40 kcal / 100 ml di prodotto), ma hanno un effetto 'energizzante' legato alla stimolazione fornita dalla caffeina.

 

Infatti, nessuno degli altri ingredienti presenti nelle bevande energetiche e, nelle quantità presente in una lattina di bevanda energetica, effettivamente produce un impatto significativo sulle prestazioni fisiche o cognitive.

 

La concentrazione di caffeina (32 mg / 100 ml di prodotto) presente nelle bevande energetiche offre un totale di 80 mg di caffeina per 250 ml.

 

Considerazioni sulle Bevande Energetiche

 

C'è da tener presente che, quando queste bevande vengono assunte nel tardo pomeriggio, queste possono interferire con la qualità del sonno e quindi compromettere l'importante fase di recupero fisico. Inoltre, guardando il lato economico, che per un atleta non è da trascurare, soprattutto se il livello è amatoriale e non professionistico, risparmiare i soldi, prendendo come in questo caso qualche caffè portato da casa, ottenendo gli stessi risultati, possono essere spesi meglio in altre cose.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Gli esercizi da evitare per il mal di schiena
02 Ottobre 2014

Gli esercizi da evitare per il mal di schiena

Con il mal di schiena non si può fare tutto: alcuni esercizi sarebbero da evitare perché potenzialmente dannosi per la salute della colonna vertebrale

L’inesperienza tecnica e la sedentarietà potrebbero essere le cause del mal di schiena, ma anche se l’approccio all’allenamento non dovesse avvenire in maniera graduale e senza la supervisione di un esperto.

4 Consigli per Iniziare al Meglio la Vostra Giornata
27 Aprile 2016

4 Consigli per Iniziare al Meglio la Vostra Giornata

​In questo breve articolo vi diremo come alzarvi dal letto con la motivazione giusta ed energia da vendere per affrontare al meglio anche la giornata più grigia.

Ultimi post pubblicati

Shawn Rhoden Squalificato a Vita
23 Luglio 2019

Shawn Rhoden Squalificato a Vita

Il 2019 non ha portato fortuna a Shawn Rhoden, infatti il campione in carica,  non potrà più gareggiare sul palco del mr Olympia per il resto della sua vita. Dopo l’accusa di stupro, l'azienda che organizza l'evento del mr Olympia ha deciso di squalificare a vita il vincitore del mr Olympia 2018.

PRONATORE ROTONDO
18 Luglio 2019

PRONATORE ROTONDO

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo pronatore rotondo fa parte dei muscoli del primo strato della regione anteriore dell'avambraccio ove è anche il più laterale.