Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come avviene la Regolazione della Glicemia

data di redazione: 02 Novembre 2013 - data modifica: 02 Ottobre 2014
Come avviene la Regolazione della Glicemia

La Regolazione del Glucosio Ematico.
La principale funzione della digestione è quella di fornire le molecole organiche che possono servire come materiale grezzo per la costruzione ed il mantenimento delle strutture di tutte le cellule del corpo. Sebbene l'uomo raramente ingerisce cibo 24 ore su 24, il tasso di glucosio nel sangue, che è la principale fonte di energia cellulare e la molecola strutturale di base, rimane straordinariamente costante.

Nell'uomo la concentrazione di glucosio nel sangue viene detta glicemia e il suo valore normale è di 1 grammo per litro; a causa di disfunzioni ormonali questo valore può alterarsi e, nel caso di diabetici, diventare notevolmente più elevato.

Il fegato svolge un ruolo fondamentale in questo importante processo omeostatico. Il glucosio e gli altri monosaccaridi trasferiti nel sangue dall'intestino vengono in parte inviati direttamente alle cellule, mentre quelli in eccesso sono convogliati nel fegato per mezzo della vena porta epatica. Il fegato trasforma alcuni di questi monosaccaridi in glicogeno e grasso, immagazzinando abbastanza glicogeno per soddisfare le esigenze del corpo per circa 4 ore.
Il grasso viene accumulato come sostanza di riserva nelle cellule adipose, che possono sintetizzarlo anche a partire dal glucosio; analogamente il fegato scinde gli amminoacidi in eccesso, che non sono accumulabili, e li trasforma in glucosio.
L'azoto che proviene dalla trasformazione degli amminoacidi è eliminato dai reni con le urine sotto forma di urea e il glucosio viene immagazzinato sotto forma di glicogeno.
Sia il fatto che il fegato assuma o liberi glucosio sia il quantitativo che viene assunto o liberato sono determinati essenzialmente dalla concentrazione di glucosio presente nel sangue. La concentrazione di glucosio, inoltre, è regolata da un certo numero di ormoni.

L'insulina ed il glucagone sono due ormoni coinvolti nella regolazione del metabolismo del glucosio.
L'insulina è secreta dalle cellule beta ( che si trovano insieme alle cellule alfa all'interno del Pancreas nella parte endocrina) in risposta all'aumento della concentrazione di di glucosio (glicemia) o di amminoacidi nel sangue che avviene normalmente dopo un pasto; essa abbassa la concentrazione di zucchero ematico favorendo sia l'assorbimento del glucosio da parte delle cellule sia la sua conversione in glicogeno, nel fegato, e in grassi, nelle cellule adipose. Il glucagone, prodotto dalle cellule alfa, determina viceversa un aumento dello zucchero nel sangue, in quanto stimola nel fegato la scissione del glicogeno in glucosio e anche la scissione dei grassi e delle proteine.

 

Quindi circa sei ormoni differenti sono coinvolti nella regolazione del glucosio ematico:

  • l'ormone della crescita (STH o GH, growth ormone) detto anche somatotropina
  • il cortisolo
  • l'adrenalina
  • la noradrenalina
  • l'insulina
  • il glucagone.


La molteplicità dei meccanismi che regolano i livelli di glucosio ematico, assicura la costante presenza di questo zucchero nelle cellule celebrali. Queste, a differenza delle altre cellule corporee che possono ottenere energia dalla scissione di amminoacidi e di acidi grassi, possono normalmente utilizzare solo il glucosio come fonte di energia, per cui risentono immediatamente di un abbassamento del suo livello nel sangue.
La secrezione di glucagone, insulina e cortisolo viene inibita dalla somatostatina, un ormone prodotto dalle cellule delta del pancreas.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Dolori al Collo negli Sportivi
02 Ottobre 2014

Dolori al Collo negli Sportivi

Come agire a seguito di dolori persistenti al collo

Il dolore al collo è un disturbo comune in molti sportivi e non solo. I muscoli del collo possono essere tesi a seguito di traumi o lesioni a seguito di cadute o colpi durante gli allenamenti o anche da una cattiva postura, come ad esempio passare troppo tempo seduti a lavorare al computer. L'artrite, usura e lacerazioni delle articolazioni, sono alcune cause comuni di dolore al collo.

Malessere di Primavera, cos'è e come affrontarlo
29 Aprile 2016

Malessere di Primavera, cos'è e come affrontarlo

I cambi di stagione causano alcuni problemi più o meno gravi. Come trattarli

I cambi di stagione, si sa, causano ad alcune persone un po’ di problemi. Sovente in questo periodo molti lamentano problematiche più o meno gravi, che possono essere dalla spossatezza tipica che porta la primavera...

Ultimi post pubblicati

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.