ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Combattere lo Stress con il Cibo

data di redazione: 06 Ottobre 2016
Come Combattere lo Stress con il Cibo

Lo stress è una brutta bestia. Ci sono dei periodi che ci alleniamo troppo, alcuni in cui i ritmi di lavoro ci costringono a pause di riposo troppo corte oppure semplicemente periodi di cambio di stagione, durante i quali il nostro corpo rischia di essere sopraffatto da quel malessere invisibile ma estremamente fastidioso chiamato stress.

Come possiamo combatterlo?

I rimedi sono molti, e possono variare dal riposo, dalla pratica di alcune discipline di meditazione come lo yoga, dai rimedi omeopatici oppure dalla normale alimentazione. Ed è su quest'ultima che ci focalizzeremo.

Perchè l'alimentazione può essere utile in situazioni di stress?

Molto semplice, perchè questa particolare condizione (lo stress) è in grado di condizionare la nostra mente, inoltre fa sì che il nostro corpo entri in carenza di nutrienti fondamentali, in particolare di vitamina D, B, di magnesio e di potassio; perciò dobbiamo cercare di integrare attraverso i giusti alimenti.

IL PREMIO RIPAGA

Diversi studi hanno dimostrato che quando ci si "premia" con cibi gustosi si abbassa notevolmente il livello di stress; per intenderci è un pò come la donna in crisi psicologica che si va a comprare un vestito costoso per stare meglio con se stessa.

Il problema è che la maggior parte dei cibi gustosi sono grassi e nemici della linea, allora la scelta deve ricadere intelligentemente su alimenti che sono in grado di appagarci ma senza controindicazioni.

Il burro di arachidi o di mandorle naturale sono alimenti che in un certo senso appagano il palato e la mente, ma allo stesso tempo non fanno schizzare a mille i livelli di glucosio. Inoltre i grassi sani del burro di arachidi naturale aiutano a combattere l'infiammazione da stress.

Anche il cioccolato fondente fa lo stesso effetto; scegliete cioccolato fondente con un contenuto di cacao almeno del 70%, e comunque non eccedete con le quantità, altrimenti rischierete di farvi più male che bene.

TRIPTOFANO ANTI-STRESS

Il triptofano è un amminoacido, ed è un precursore del neurotrasmettitore serotonina, che contribuisce a ristabilire la sensazione di benessere. Gli alimenti che ne sono ricchi sono il tacchino, il pesce, i frutti di mare e il pollo, tutti alimenti largamente consumati dal bodybuilder.

Attenzione però; se vogliamo che il triptofano sia trasformato in serotonina dovete consumare carboidrati adeguati insieme a proteine magre. Per sopperire a questo problema assumete patate dolci, perchè sono un'ottima fonte appunto di carboidrati e favoriscono la formazione del triptofano poiché non fanno crescere l'insulina come per esempio lo fanno il riso bianco o alcuni tipi di pane.

VITAMINE DEL COMPLESSO B E MAGNESIO

Per far funzionare tutti i suoi processi lo stress metabolico ha bisogno di vitamine del complesso B, quindi la carenza di queste fa sì che il vostro organismo non sia in grado di combattere lo stress. Un'ottima fonte (se non la migliore) di queste vitamine sono i cereali integrali.

Il magnesio è da sempre considerato un nutriente anti-stress per i suoi effetti calmanti. Aiuta a dormire meglio, è un ottimo rimedio contro i crampi muscolari, contro la pressione alta e il battito cardiaco irregolare. Mangiate anacardi e mandorle, sono entrambi alimenti estremamente ricchi di magnesio.

ASSUMETE CALCIO

Il calcio favorisce la regolazione della pressione sanguigna, perciò in caso di periodi di stress bisogna cercare di assumerne in quantità, ovviamente in modo intelligente.

Questo nel senso che non possiamo "imbottirci" di latticini. Una buona fonte di calcio proviene dalle lische dei pesci; le lische piccole delle sardine in scatola per esempio sono commestibili e sono una fonte consistente di calcio. C'è da considerare inoltre che i pesci oleosi sono anche estremamente ricchi di acidi grassi omega-3 e di preziosissime proteine.

I 20 MIGLIORI ALIMENTI ANTI STRESS

  1. Cioccolato fondente
  2. Avena per colazione
  3. Anacardi
  4. Mandorle
  5. Parmigiano Reggiano
  6. Pollo
  7. Tacchino
  8. Frutti di mare
  9. Pesce in generale
  10. Patate Dolci
  11. Burro di Arachidi o Mandorle
  12. Yogurt
  13. Banana
  14. Broccoli
  15. Ciliegie
  16. Aglio
  17. Agrumi
  18. Mele
  19. Cavoli
  20. Salmone


Potrebbe interessarti anche

Disturbi Osteoarticolari: L'importanza dell'Integrazione
01 Ottobre 2014

Disturbi Osteoarticolari: L'importanza dell'Integrazione

A cura del Dottor A. Gardini

Nel periodo più freddo, quando le condizioni ambientali sono sfavorevoli, è fondamentale l’allenamento in palestra con opportuni metodi di rinforzo alle maggiori strutture muscolari coinvolte nell’esercizio atletico, l’aiuto del proprio personal trainer e almeno un paio di sedute settimanali

Il Buono ed il Cattivo dei Grassi
08 Novembre 2015

Il Buono ed il Cattivo dei Grassi

Per sfruttare al massimo i vantaggi che si possono ottenere dal consumo dei grassi, bisogna scegliere i grassi giusti, dando la preferenza a quelli monoinsaturi e polinsaturi ed evitando quelli saturi. Ci sono 2 categorie di grassi monoinsaturi e polinsaturi che sono considerate essenziali alla salute umana, in quanto l’organismo non è in grado di produrli; si tratta dei famosi omega-3 e omega-6 che, per la loro struttura, proteggono l’apparato cardiaco.

Ultimi post pubblicati

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.

Massa Muscolare Scolpita - Programma Definitivo
07 Aprile 2021

Massa Muscolare Scolpita - Programma Definitivo

La routine di allenamento PHAT è stata progettata da Layne Norton bodybuilder e powerlifter. Il programma PHAT combina routine di bodybuilding e powerlifting in un unico programma di allenamento settimanale.