Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Prevenire l'insorgere dell'Influenza attraverso l'alimentazione

data di redazione: 12 Gennaio 2019
Come Prevenire l'insorgere dell'Influenza attraverso l'alimentazione

Fate sport e non volete perdere i vostri progressi, frutto di mesi di lavoro? In questo articolo vedremo come prevenire l'insorgere dell'Influenza attraverso l'alimentazione.

Se non vogliamo che l'influenza o i malesseri di stagione impediscano i progressi dei nostri allenamenti dobbiamo prestare massima attenzione a ciò che mettiamo nei nostri piatti durante queste gelide giornate.

Il freddo di questo periodo e i disturbi tipici dell'inverno mettono infatti a dura prova le difese del nostro organismo, ma la bella notizia è che possiamo comunque proteggerci in modo efficace e naturale, come abbiamo detto appunto con l'alimentazione.

L'inverno è la stagione più difficile per la nostra salute e per eccellere nel nostro stato di forma fisica; il freddo e gli sbalzi di temperatura infatti favoriscono i malesseri tipici del periodo, come i virus influenzali, che abbassano le difese immunitarie e richiedono al nostro organismo un lavoro "straordinario". 

Una giusta alimentazione, focalizzata ogni giorno su frutta e verdura fresca, prodotti ricchi di preziosi micronutrienti, è un antidoto naturale estremamente efficace per attraversare meglio la lunga stagione invernale e non ricorrere sempre ai ripari con medicine ed antibiotici debilitanti.

I maggiori benefici di cui possiamo godere per mezzo di un'alimentazione vegetale la otteniamo mediante la giusta combinazione dei prodotti che utilizziamo nella nostra dieta, in modo da garantire il giusto equilibrio di micro-nutrienti, sulla base delle caratteristiche nutrizionali di frutta e verdura di stagione.

Quello che dobbiamo capire è che ad ogni età, ad ogni tipo di soggetto sportivo, preferire quotidianamente frutta e verdura fresca di stagione ad ogni pasto della giornata, significa fare una scelta di benessere ed aiutare il sistema immunitario a svolgere la sua normale funzione di difesa, a favore dei nostri progressi in palestra. Vediamo come.

A COLAZIONE


Tanto per cominciare c'è la prima colazione, che specie d'inverno, può essere arricchita di una spremuta di agrumi, fatta con arancia, mezzo limone e mandarini. 

Questi frutti, ricchi di vitamina C, hanno il potere di contrastare i mali di stagione, rinforzando il sistema immunitario e stimolando la funzionalità intestinale, e grazie alle proprietà antiossidanti aiutano la pelle a restare elastica e giovane. 

Il limone è fonte di potassio, calcio, fosforo, magnesio con effetto remineralizzante, disintossicante e antinfiammatorio per il nostro organismo. 

Un piccolo accorgimento: la spremuta va preparata al momento di consumarla, perchè la vitamina C è molto volatile e si riduce con il trascorrere delle ore.

Altro consiglio è di sostituire il classico caffè con un'abbondante tazza di the verde con limone per contenere i livelli di cortisolo, l'ormone dello stress che se è elevato favorisce l'insorgere dell'influenza.

A tal proposito consigliamo di adottare una colazione proteica a basso contenuto di carboidrati, appunto per contenere i livelli di cortisolo.

A METÀ MATTINA

Nello spuntino non fate mai mancare la mela, che è ricca di pectina, fibra che aiuta a controllare i valori di glicemia e colesterolo nel sangue. 

La mela inoltre è un toccasana per il suo contenuto di sali minerali, vitamina B1 (riduce stanchezza e nervosismo), B2 (facilita la digestione ed è antiossidante) e vitamina C.

Unitamente alla mela potete abbinare delle frutta secca come mandorle o noci ricche di zinco utili per la produzione endogena di testosterone che abbassano i livelli di cortisolo.

A PRANZO


Consumate sempre barbabietole rosse, broccoli e patate, meglio se cotti al vapore, per favorire il rilascio delle sostanze nutritive. I broccoli sono diuretici e detox, fonte di sali minerali, viamina C, B1 e B2 e fibra.

Con riso integrale, olio extravergine di oliva e e un pò di parmigiano sono un ottimo piatto da consumare a pranzo. 

Le barbabietole rosse invece sono ipocaloriche, disintossicanti naturali, ricche di vitamina A, antiossidanti, flavonoidi e utili contro la fragilità capillare. 

Le patate infine completano il vostro pranzo per il loro contenuto in carboidrati sotto forma di amido e l'apporto di potassio, fosforo, magnesio, selenio, vitamine B e C.

Una a tantum sostituite le patate tradizionali con quelle dolci che hanno un indice glicemico più basso.

A MERENDA


Mai saltare la merenda; in particolare d'inverno è bene consumare kiwi e pere. Tagliate a pezzetti e con l'aggiunta di un pò di limone, un kiwi (ricco di fibre, vitamina C, sali minerali e con proprietà antisettiche e antistress) e una pera, fonte di potassio, fosforo, calcio e zuccheri semplici, sono frutti fondamentali per chi fa sport.

A CENA


Infine a cena aggiungete alla vostra dieta carote, porri e cicoria. La cicoria è digestiva, diuretica e purificante, ed è un calmante naturale con proprietà depurative, disintossicanti e antinfiammatorie. 

Un'idea potrebbe essere aggiungere alla cicoria un pò di olio extravergine di oliva, brodo vegetale e porro (quest'ultimo ipocalorico e fonte di sali minerali, antiossidanti, fibre e vitamine); l'insieme diviene una zuppa dal buon sapore e un concentrato di salute. 

Oppure si può optare per una crema di carote, ricche di carotene (precursore della vitamina A) sali minerali e fibre. Magari potete abbinare le carote con la zucca, patata per una vellutata invernale ricca di sostanze nutrizionali utili alla prevenzione delle malattie di stagione. 

Ottima poi l'insalata con lattuga, ricca di ferro, vitamine e acqua, radicchio rosso, depurativo, e cavolo cappuccio tagliato a julienne che garantisce fibre, beta-carotene, vitamina C, antiossidanti, potassio, ferro e calcio.

PRIMA DI CORICARSI

Consigliamo prodotti che contengono caseine come yogurt, yogurt greco, parmigiano reggiano o ancora meglio le proteine in polvere di tipo caseina. Le caseine permettono di affrontare il digiuno notturno, limitando il catabolismo muscolare, favorendo la produzione di ormone gh che limita l'insorgenza del cortisolo. 

Non sarebbe male assumere un integratore di ZMA. Lo ZMA è un integratore formato da un mix di zinco monometionina-aspartato, magnesio aspartato e la piridossina, conosciuta come vitamina B6. Lo ZMA è un integratore popolare fra gli atleti e chi pratica body building per il supporto al testosterone e al sonno. 

Dormire bene, permette di recuperare al meglio da giornate stressanti e di essere pronti ad affrontare giornate fredde che possono mettere a repentaglio il nostro stato di salute.

Potrebbe interessarvi: allenamento post influenza

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Albumina: Effetti Dei Livelli Bassi
10 Marzo 2018

Albumina: Effetti Dei Livelli Bassi

L'opzione migliore per il trattamento dell'ipoalbuminemia consiste nell'affrontare la causa sottostante. Quindi le persone potrebbero aver bisogno di eseguire una varietà di test per determinare perché non c'è abbastanza albumina nel sangue.

Perchè fa così bene il Peperoncino?
02 Ottobre 2014

Perchè fa così bene il Peperoncino?

Peperoncino gusto e salute

Il peperoncino rosso fornisce all'organismo vitamine e numerose altre sostanze: tra queste sono da ricordare la capsicina, la capsaicina (che conferisce al peperoncino il caratteristico sapore piccante), la capsantina, diversi sali e oligoelementi naturali, olio essenziale e lecitina, quest'ultima contenuta in modo particolare nei semi.

Ultimi post pubblicati

Shawn Rhoden Squalificato a Vita
23 Luglio 2019

Shawn Rhoden Squalificato a Vita

Il 2019 non ha portato fortuna a Shawn Rhoden, infatti il campione in carica,  non potrà più gareggiare sul palco del mr Olympia per il resto della sua vita. Dopo l’accusa di stupro, l'azienda che organizza l'evento del mr Olympia ha deciso di squalificare a vita il vincitore del mr Olympia 2018.

PRONATORE ROTONDO
18 Luglio 2019

PRONATORE ROTONDO

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo pronatore rotondo fa parte dei muscoli del primo strato della regione anteriore dell'avambraccio ove è anche il più laterale.