(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Componenti interne dei Muscoli

data di redazione: 04 Maggio 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Componenti interne dei Muscoli

COMPONENTI DEL MUSCOLO 1° PARTE

 

MIOFIBRILLE 

 

In qualità di Body Builder in cerca di massa e forza , si dovrebbe essere per prima cosa interessati a stressare le miofibrille. Queste componenti delle cellule muscolari contengono l'actina e la miosina , le proteine contrattili , e in confronto agli altri componenti hanno il maggiore potenziale di crescita.

 

 

Le miofibrille contengono il tessuto strutturale che permette al muscolo di sostenere il lavoro duro. Maggiore è il numero delle miofibrille e più grossa e forte sarà la fibra.

 

 

Le miofibrille sopportano il danno causato dall'uso di peso notevoli . Maggiore è il carico e maggiore è il danno. Comunque una volta danneggiate , queste componenti devono essere riparate , cosa che avviene attraverso un processo che è più comunemente conosciuto come sintesi proteica ipertrofica . Come risultato di questo processo le miofibrille crescono e diventano più forti. 

 

 

E' importante notare che le fibre che hanno una maggiore quantità di miofibrille normalmente hanno un numero di mitocondri minore , come esposto prima , ciò significa che hanno una capacità minore di immagazzinare dell'energia.  Sessioni di allenamento brevi e pesanti una volta la settimana sono la condizione ottimale per stressare a dovere le miofibrille.

 

MITOCONDRI

 


sono le centrali energetiche della cellula e forniscono energia per tutte le attività cellulari.

 

Ci sono molti mitocondri in una singola fibra e più mitocondri ci sono e maggiore è la capacità di produrre energia che ha quella cellula. Generalmente più mitocondri ci sono e meno miofibrille saranno presenti. 

 

Di norma le fibre muscolari si adatteranno agli allenamenti lunghi , frequenti , di esaurimento energetico producendo mitocondri e aumentando l'uso durante il recupero sia del glucosio del sangue che degli acidi grassi.

 

Questo tipo di allenamento è il più indicato per la perdita di grasso ed il mantenimento della massa magra. 

 

Riassumendo le funzioni di queste due componenti della fibra : Si può dire che quando il carico usato non è abbastanza grande da danneggiare le miofibrille , come nell'allenamento ad alto numero di ripetizioni , il muscolo si indebolisce perchè non ci sono abbastanza mitocondri nelle cellule e di conseguenza l'energia si esaurisce .

 

 

 

 

 

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Caffè Normale o Decaffeinato?
22 Ottobre 2014

Caffè Normale o Decaffeinato?

Due o tre tazze al giorno possono dare benefici anche al fegato?

Sia il caffè normale che quello decaffeinato hanno mostrato di abbassare gli enzimi epatici in uno studio ai partecipanti che ne hanno bevuto almeno tre tazze al giorno. I benefici del caffè dovuti ad alcuni composti che si trovano sia nel caffè normale che in quello decaffeinato che non è caffeina.

Bevande Energetiche Causano Insonnia e Nervosismo negli Atleti
19 Novembre 2014

Bevande Energetiche Causano Insonnia e Nervosismo negli Atleti

Uno studio ha analizzato gli effetti positivi e negativi, sugli atleti, delle bevande energetiche e ha scoperto che, anche se in linea di principio le loro prestazioni sportive erano migliorate tra il 3% e il 7%, c'è stato anche un aumento della frequenza di insonnia, nervosismo e del livello della stimolazione nelle ore successive alla prestazione sportiva. 

Ultimi post pubblicati

Infortunio ai Muscoli Ischiocrurali
10 Dicembre 2018

Infortunio ai Muscoli Ischiocrurali

Il migliore metodo per evitare un doloroso infortunio ai flessori della coscia è la prevenzione. Spesso accade che gli atleti, quando sono in forma, tendono a strafare e spesso e volentieri sono gli eccessivi carichi di lavoro a produrre questo genere di infortunio.

FLESSORI AVAMBRACCI CON BILANCIERE SEDUTI SU PANCA
09 Dicembre 2018

FLESSORI AVAMBRACCI CON BILANCIERE SEDUTI SU PANCA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.