(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Crampi e Spasmi Muscolari come Prevenire e Trattare

data di redazione: 21 Marzo 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Crampi e Spasmi Muscolari come Prevenire e Trattare

La ricerca aiuta a spiegare la causa e il miglior trattamento contro gli spasmi muscolari e crampi

La ricerca aiuta a spiegare la causa e il miglior trattamento contro gli spasmi muscolari e crampi.

Se avete avuto spasmi muscolari o crampi muscolari, sapete che possono essere estremamente dolorosi. In alcuni casi, uno spasmo muscolare può essere così forte che si traduce con un livido sulla pelle. La maggior parte degli spasmi muscolari e crampi sono delle contrazioni involontarie di un muscolo. Un grave spasmo muscolare non rilassa da solo e richiede stretching manuale per aiutare a rilassare e allungare il muscolo accorciato.

Spasmi e crampi possono essere lievi o estremamente dolorosi. Essi possono colpire qualsiasi muscolo scheletrico, ma sono più comuni nelle gambe,nei piedi ed i muscoli che attraversano due articolazioni (il muscolo del polpaccio, per esempio).

 

I crampi possono coinvolgere parte di un muscolo o tutti i muscoli di un gruppo.

I gruppi muscolari più comunemente colpiti da crampi sono:

 

  • La parte posteriore della gamba inferiore - polpaccio (gastrocnemio).
  • La parte posteriore della coscia (bicipite femorale muscoli posteriori della coscia).
  • La parte anteriore della coscia (quadricipite femorale).
  • Piedi, mani, braccia, addome.

 

I crampi muscolari variano di intensità da una leggera contrazione a grave dolore. Un muscolo angusto può contrarsi e durare pochi secondi o diversi minuti o più.

 

Quali sono le cause crampi muscolari

  • L'esatta causa di crampi muscolari è ancora sconosciuta, ma le teorie più comunemente citate includono:
  • Controllo neuromuscolare Alterato
  • Disidratazione
  • Deplezione elettrolitica
  • Scarso Condizionamento
  • Affaticamento muscolare
  • Quando si allenano nuove angolazioni muscolari o nuovi muscoli (ad esempio quando si cambiano esercizi o si passa ad un nuovo sport)

 

Altri fattori che sono stati associati ai crampi muscolari comprendono l'allenamento esposto al calore estremo. La convinzione è che i crampi muscolari sono più comuni durante l'esercizio al caldo in quanto vi è una maggiore perdita di sudore che contiene elettroliti (sale, potassio, magnesio e calcio). Quando questi nutrienti calano da certi livelli, l'incidenza di spasmi muscolari aumenta.

 

Il perchè degli atleti hanno maggiori probabilità di avere crampi prima durante o dopo l'esercizio fisico intenso o prolungato, è ritenuto da alcuni ricercatori come mancanza di condizionamento fisico.

 

La ricerca sostiene che un una condizione Neuromuscolare Alterata può essere anche causa dei Crampi

Mentre tutte queste teorie sono allo studio, i ricercatori stanno scoprendo ulteriori prove che l'ipotesi di "controllo neuromuscolare alterata" è il principale meccanismo fisiopatologico che porta a crampi muscolari con un associazione dell'esercizio fisico. Il controllo neuromuscolare Alterato è spesso legato alla stanchezza e si traduce in una perturbazione di coordinamento e di controllo muscolare dei muscoli.

 

Secondo una revisione della letteratura condotta da Martin Schwellnus presso l'Università di Città del Capo, le prove a sostegno sia della "deplezione di elettroliti" e ipotesi "disidratazione", come la causa di crampi muscolari non è convincente. Ha esaminato la letteratura disponibile a supporto di queste teorie e ho trovato osservazioni cliniche per lo più aneddotiche e un piccolo studio caso-controllo con solo 10 soggetti. Ha anche trovato altri quattro studi che chiaramente non supportano la "deplezione di elettroliti" e l'ipotesi "disidratazione", come la causa di crampi muscolari. Nella sua recensione, Schwellnus conclude che la "deplezione di elettroliti" e l'ipotesi "disidratazione" non offrono plausibili meccanismi fisiopatologici con il supporto di dati scientifici che possano spiegare adeguatamente la presentazione clinica e la gestione dell'esercizio fisico associato ai crampi muscolari.

 

Trattamento dei crampi muscolari

 

I crampi di solito vanno via da soli senza alcun trattamento, ma questi consigli possono contribuire ad accelerare il processo di recupero:

Interrompere l'attività che ha causato il crampo.
Allungare delicatamente e massaggiare il muscolo soggetto a crampi.
Tenere l'articolazione in una posizione allungata fino a quando il crampo si ferma.

 

Prevenzione dei crampi muscolari

 

Fino a quando non si apprende l'esatta causa dei crampi muscolari, sarà difficile dire con certezza come prevenirli.

Tuttavia, questi suggerimenti sono raccomandati dagli esperti e atleti:

  • Migliorare la forma fisica ed evitare l'affaticamento muscolare
  • Stretching regolare dopo l'esercizio
  • Riscaldamento prima dell'attività fisica
  • Allungare il muscolo del polpaccio
  • Allungare il muscolo bicipite femorale
  • Allungare il muscolo quadricipite

 

La maggior parte dei crampi muscolari non sono gravi. Se i vostri crampi muscolari risultano gravi, frequenti e costantei tali da destare preoccupazione, consultate un medico.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Dormire Bene in 12 Mosse
24 Dicembre 2015

Dormire Bene in 12 Mosse

Dormire è indispensabile, ne abbiamo bisogno ed è una cosa a cui dobbiamo dare tanta attenzione quanta ne diamo all'attività fisica ed alle sane abitudini alimentari.

​5 Alimenti che Fanno Bene al Sesso
16 Agosto 2016

​5 Alimenti che Fanno Bene al Sesso

Se sotto le lenzuola hai bisogno di un aiutino, non è necessario correre in farmacia: tutto quello che ti serve lo trovi in casa, o nel più vicino supermercato. Di cibi afrodisiaci si è sempre parlato, ma oggi la scienza ha dimostrato che non si tratta di leggende né di favole.

Ultimi post pubblicati

SIT UP MANO PIEDE ALTERNATI
16 Ottobre 2018

SIT UP MANO PIEDE ALTERNATI

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Grande Pettorale
15 Ottobre 2018

Grande Pettorale

Origine, inserzione ed Azione

Il grande pettorale unitamente al muscolo piccolo pettorale, al muscolo succlavio e al muscolo dentato anteriore, costituisce i muscoli toracoappendicolari (muscoli estrinseci del torace).