Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Curare il Mal di Schiena con lo Yoga

data di redazione: 15 Dicembre 2013 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Curare il Mal di Schiena con lo Yoga

Un disturbo comune come il male di schiena si può curare con la pratica dello Yoga

Nella nostra societa' e nel nostro modo di vivere,  un disturbo che compare spesso è il mal di schiena. Episodi di dolore alla regione lombare sono il secondo motivo in ordine di frequenza per cui ci si reca dal medico, specie in individui sotto i quarantacinque anni.


Il disturbo piu' comune è quello che interessa la parte inferiore della schiena e comprende problemi muscolari, ai legamenti e alle articolazioni della regione lombare della colonna vertebrale e dei tessuti circostanti. Può scatenarsi con un semplice movimento, come sollevare un piccolo peso o alzarsi dalla sedia, ma questo è il risultato di anni di piccoli traumi e lesioni e da una postura scorretta, tendente a incurvare le spalle e a spingere la testa in avanti.


Il dolore più acuto è provocato dalla sciatica, una condizione che si presenta il più delle volte quando un disco intervertebrale o il suo contenuto sporge comprimendo il nervo sciatico che fuoriesce dal midollo spinale, causando un dolore che si irradia lungo la gamba e a volte addirittura fino al piede. Prima si pensava che la cura migliore fosse l'assoluto riposo a letto, ora i medici hanno capito che stare sdraiati è controproducente e porta di conseguenza ad un calo del tono muscolare e quindi all'aumento del dolore. Quindi più si sta a letto e più si perde tono muscolare.
Nonostante i medici convenzionali tendano a non esaminare il ruolo dello stress nel mal di schiena, molte persone vedono una connessione fra i propri disturbi e la tensione psicologica. Quando il sistema di reazione allo stress è attivo, la tensione muscolare aumenta, potendo causare dolore di per sé.

 

 

 

Si è notato che in seguito alla tensione mentale, i muscoli della schiena vadano in spasmo, provocando dolore, quindi possiamo dire che c'è una connessione fra stress e mal di schiena!
Lo yoga può con le sue posizioni migliorare la postura, la flessibilità e il tono muscolare oltre a una migliore consapevolezza di sé stessi e delle proprie capacità, inoltre respirazione lenta e profonda contribuisce a tranquillizzare un organismo stressato e iperattivo, favorendo il rilassamento muscolare.

 


Se praticato bene lo yoga può diventare un'ottima soluzione a questo problema, con posizioni per rinforzare la muscolatura addominale e di conseguenza togliere più lavoro da parte della schiena, con esercizi di torsioni e di flessibilità, e con la respirazione per diminuire le tensioni muscolari e mentali.

 

 

 

Nei prossimi articoli dedicati a questo bell'argomento vi illustrerò quali sono le posizioni più addatte per alleviare questo disturbo e vi descriverò come poterle fare comodamente a casa.

 

 

 


Quindi lettori ABC ricordatevi: bastano pochi minuti al giorno per dare al nostro corpo benessere e salute.

 

 

Namasté, D'Alessandri Miranda

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Dieta DASH e la cura dell'Ipertensione
01 Ottobre 2014

Dieta DASH e la cura dell'Ipertensione

Uno stile di vita contro la pressione arteriosa alta

La dieta DASH, che sta per Dietary Approaches to Stop Hypertension, è un esempio di un piano alimentare che può essere seguito come stile di vita .La dieta DASH richiede un certo numero di porzioni giornaliere da vari gruppi di alimenti.

​Come La Caffeina Migliora Le Prestazioni Dell'esercizio Fisico
21 Marzo 2016

​Come La Caffeina Migliora Le Prestazioni Dell'esercizio Fisico

La caffeina è una sostanza potente che può migliorare le prestazioni fisiche e mentali. Una singola dose può migliorare significativamente le prestazioni dell'esercizio fisico, la concentrazione e bruciare i grassi ...

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.