Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Dimagrimento Improvviso Involontario, quali possono essere le Cause?

data di redazione: 21 Gennaio 2016
Dimagrimento Improvviso Involontario, quali possono essere le Cause?

Le patologie che possono causare una inspiegabile perdita di peso

Se vogliamo dimagrire lo sappiamo, la cosa migliore è fare esercizio fisico, ridurre l'apporto calorico complessivo e adottare sane abitudini alimentari e si devono assolutamente evitare le diete troppo severe o che si proclamano miracolose promettendo una rapida perdita di peso; non si dovrebbe cercare di perdere più di 1,5 o 2 Kg a settimana e bisognerebbe sempre consultarsi con un dietologo sul tipo di dieta adatta a noi e alle nostre condizioni fisiche.

Il problema nasce quando invece ci troviamo di fronte ad una perdita di peso "inspiegabile", in questo caso dobbiamo andare a ricercarne i motivi.

Un'eccessivo dimagrimento può essere pericoloso per la salute, allo stesso modo ogni perdita "inspiegata" di peso superiore ai 5 Kg è indice di disturbo e deve essere analizzato; soprattutto quando si tratta di un dimagrimento "involontario".

QUALI POSSONO ESSERE LE CAUSE

Se ci troviamo di fronte ad un calo importante di peso a cui non sappiamo dare una spiegazione le cause potrebbero essere:

UN'ANEMIA

La perdita di peso accompagnata a stanchezza, difficoltà respiratoria, accelerazione del ritmo cardiaco, pallore e malessere generale può essere sintomo di anemia. Questa dipende in molti casi da una dieta inadeguata, ma può anche associarsi ad un'altra affezione come un'emorragia cronica o a un'infezione

DIABETE

Nel diabete l'organismo diventa incapace di utilizzare il glucosio, che è la sua principale fonte di energia; uno dei primi sintomi è appunto la perdita di peso associata alla sensazione di fame incessante, all'aumento del consumo alimentare, a minzioni abbondanti e frequenti, sete e stanchezza

DISTURBI DIGESTIVI

Sindromi da malassorbimento, carenze enzimatiche e altre affezioni digestive alterano il corretto metabolismo degli alimenti e possono provocare una perdita di peso. Molte di queste malattie, soprattutto quelle ereditarie, compaiono molto spesso nella vita e sono associate a disturbi della crescita

DISTURBI DELL'ALIMENTAZIONE

Soprattutto nelle ragazze giovani un'inspiegabile perdita di peso può essere causata da un disturbo dell'alimentazione quale l'anoressia mentale, che si traduce in un rifiuto del cibo, o la bulimia, caratterizzata da un eccessivo consumo di cibo seguito dalla sua espulsione ottenuta con il vomito indotto o con l'aiuto di lassativi

DISTURBI INTESTINALI

Le diarree croniche e le infiammazioni intestinali provocano una perdita di peso dovuta all'incapacità dell'organismo di assimilare correttamente gli alimenti (colite ulcerosa, Malattia di Crohn, dissenteria, diarrea)

DISTURBI EPATICI E PANCREATICI

Il fegato e il pancreas svolgono un ruolo fondamentale nella digestione; le malattie che interessano questi due organi provocano quindi una perdita di peso

DISTURBI DELLA TIROIDE

La perdita di peso associata a stanchezza, sudorazione eccessiva, debolezza, tremori, nervosismo e palpitazioni può essere segno di una iperattività della tiroide (ipertiroidismo)

TUMORE

Nei casi peggiori la perdita di peso è uno dei sintomi della presenza di un tumore, soprattutto negli stadi avanzati. A seconda del genere di tumore il dimagrimento si accompagna talvolta a inappetenza e alla modificazione del gusto; anche gli alimenti una volta preferiti non sono più apprezzati. Inoltre alcune terapie antitumorali rendono difficile l'assunzione del cibo; è il caso per esempio della chemioterapia, che provoca nausea e vomito. Come il tumore, anche altre malattie gravi come la tubercolosi, oppure infezioni intestinali e parassitarie provocano un'improvviso dimagrimento

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Il Fegato dell'Atleta - Consigli e Rimedi per prevenire il dolore in Allenamento
20 Luglio 2017

Il Fegato dell'Atleta - Consigli e Rimedi per prevenire il dolore in Allenamento

Disturbo molto comune che può essere spontaneo, cronico, con fitte dolorose, sordo, diffuso o localizzato in un piccola area.

Il Buono ed il Cattivo dei Grassi
08 Novembre 2015

Il Buono ed il Cattivo dei Grassi

Per sfruttare al massimo i vantaggi che si possono ottenere dal consumo dei grassi, bisogna scegliere i grassi giusti, dando la preferenza a quelli monoinsaturi e polinsaturi ed evitando quelli saturi. Ci sono 2 categorie di grassi monoinsaturi e polinsaturi che sono considerate essenziali alla salute umana, in quanto l’organismo non è in grado di produrli; si tratta dei famosi omega-3 e omega-6 che, per la loro struttura, proteggono l’apparato cardiaco.

Ultimi post pubblicati

Addominali: Allenamento Killer Per Avanzati
05 Aprile 2020

Addominali: Allenamento Killer Per Avanzati

Nel bodybuilding molte persone relegano ad inizio workout o al termine qualche serie di esercizi addominali eseguiti contro voglia e senza tanto entusiasmo. Se volete avere uno sviluppo addominale di un certo rilievo e mostrarli in pubblico con orgoglio, dovere lavorarci di più e meglio.

Ronnie Coleman Oggi e il suo Pensiero sui Mr Olympia Attuali con Video Intervista
04 Aprile 2020

Ronnie Coleman Oggi e il suo Pensiero sui Mr Olympia Attuali con Video Intervista

Uno dei più grandi più grandi culturista di tutti i tempi è senza dubbi Ronnie Coleman, nella foto vediamo come appare oggi. Secondo lui, gli atleti in gara attualmente non hanno nulla dei culturisti del suo tempo.