ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Ecco perchè l'attività fisica modifica il nostro corpo (nel profondo)

data di redazione: 24 Dicembre 2017
Ecco perchè l'attività fisica modifica il nostro corpo (nel profondo)

Gli Effetti Del Movimento Su Ossa Muscoli E Articolazioni

Perchè dobbiamo muoverci tutti un po' di più? Perchè dobbiamo educare i nostri figli, sin da piccoli allo sport?

Il dovere di praticare un'attività sportiva deriva dal fatto che la nostra salute muscolare, ossea e articolare (di conseguenza mentale) lo richiede.

Ossa, muscoli e articolazioni hanno bisogno di una sollecitazione continua per mantenere la miglior efficienza. Il movimento fatto nella maniera più appropriata è una necessità in quanto le abitudini quotidiane non bastano a sollecitare in modo soddisfacente tutte le possibilità motorie. L'attività fisica non solo rende più funzionale il nostro organismo, ma addirittura lo modifica.


COME L'ATTTIVITA' FISICA MODIFICA IL NOSTRO CORPO

Vediamo ora quali sono gli effetti più evidenti che l'attività fisica provoca sulle varie parti
dell'apparato locomotore

Effetti sulle ossa
L'apparato osseo presenta nel periodo giovanile una caratteristica da tenere in massima considerazione, la plasticità.
Infatti le ossa, più l'individuo è giovane meglio si possono modellare a seconda degli stimoli a cui vengono sottoposte.
Ciò è possibile perché non è ancora terminata l'ossificazione e il processo di accrescimento è ancora in corso.
Perciò il movimento è il mezzo utile, se ben impiegato, a provocare quelle sollecitazioni necessarie a guidare l'accrescimento.
Il movimento però può essere anche pericoloso se usato in forma sbagliata; infatti tale malleabilità rende possibili anche malformazioni dello scheletro, che una volta acquisite sono permanenti.
Questi danni spesso sopraggiungono quando si esagera negli esercizi di forza (pesi, sovraccarichi ecc.).


Le ossa infatti seguono la legge generale sui tessuti enunciata da Arnolt Schulze:
Nei tessuti, deboli eccitazioni danno origine all'attività vitale, eccitazioni medie la stimolano, quelle forti a danneggiano, quelle violente l'arrestano.
L’esercizio fisico in primo luogo stimola la crescita delle ossa in lunghezza e in larghezza; infatti le pressioni esercitate dal e dalla trazione delle masse muscolari favorisce la moltiplicazione delle cellule ossee.
La pratica motoria poi attiva e migliora la circolazione sanguigna della membrana che avvolge le ossa (periostio); questo permette una miglior nutrizione del tessuto osseo che può diventare più forte e resistente.

LEGGI ANCHE: ALLENAMENTO E CONSIGLI PER TONIFICARE E SCOLPIRE IL CORPO

Se si confrontano le ossa di una persona abituata a fare attività muscolare e quelle di una persona sedentaria, si noterà che le prime presentano una superficie ricca di creste, curvature molto marcate e, sollecitate, risultano assai resistenti; nel secondo caso invece la superficie liscia e nell'insieme le ossa sono molto più fragili, perciò soggette a fratture.
Effetti sui muscoli
L'attività fisica provoca nei muscoli notevolissime trasformazioni.
Dal punto di vista estetico si definisce “fatta bene” quella persona che ha masse muscolari
ben proporzionate, robuste e potenti nell'uomo, affusolate ed armoniche nella donna; l'attività fisica assume perciò importanza notevole nel costruire, migliorare e mantenere questi canoni di bellezza estetica.
Ogni muscolo del nostro corpo ha funzioni ben precise da svolgere: il movimento abitua e dà loro la possibilità di funzionare in maniera piú economica e redditizia possibile.
Perché possa ben funzionare ogni muscolo deve avere robustezza, lunghezza ed elasticità
giuste.
L'esercizio fisico, fatto lentamente e, ripetuto, favorisce l'aumento del volume della massa muscolare perché aumenta sia il volume delle varie fibre che il numero dei capillari; mentre gli esercizi veloci molto intensi abituano il muscolo ad essere elastico e scattante.
L'abitudine al movimento provoca trasformazioni notevoli anche all'interno della fibra muscolare; infatti aumentano le riserve di sostanze energetiche (ATP-zucchero) che vengono poi sfruttate nelle successive contrazioni.

LEGGI ANCHE: PROGRAMMA PER SEDENTARI IN SOVRAPPESO

Effetti sulle articolazioni
L’esercizio fisico è il mezzo indispensabile che permette alle articolazioni di mantenersi in perfetta efficienza.

LEGGI ANCHE: COME CURARE LE ARTICOLAZIONI CON LA MEDICINA NATURALE

Infatti il movimento agisce sulle superficie articolari, sulle capsule e sui legamenti, mantenendoli in continuo rodaggio.
Nelle persone che non praticano attività sportive si nota sovente impossibilità di compiere movimenti molto ampi; infatti, se l'articolazione non è usata di continuo, perde molto della sua mobilità.
Il movimento stimola la secrezione del liquido sinoviale che ha il compito di lubrificare continuamente le giunture articolari; rende flessibile e resistente la membrana fibrosa che avvolge il manicotto articolare; permette ai legamenti di mantenere la massima elasticità.
L'abitudine al movimento pone perciò il soggetto in grado di sfruttare tutta la mobilità, articolare che è propria di ciascuna articolazione.



Potrebbe interessarti anche

Miele di Manuka - Benefici per la Salute
20 Febbraio 2019

Miele di Manuka - Benefici per la Salute

Il miele di Manuka ha fino a 4 volte la quantità di aminoacidi, vitamine del gruppo B, calcio, magnesio, potassio rispetto ad un comune miele crudo. Il miele di Manuka è l'ideale per trattare infezioni, virus e potenziare notevolmente il sistema immunitario, svolgendo quindi l’azione di antibiotico naturale senza gli effetti collaterali dei comuni farmaci antibiotici.

L'Ipertrofia Prostatica Benigna e Rimedi
01 Ottobre 2014

L'Ipertrofia Prostatica Benigna e Rimedi

L'iperplasia prostatica benigna (IPB o BPH - benign prostatic hyperplasia), conosciuta anche come adenoma prostatico (BEP - benign enlargement of the prostate) o in modo più comune "ipertrofia prostatica benigna", è una condizione caratterizzata dall'aumento di volume della ghiandola prostatica.

Ultimi post pubblicati

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.

Massa Muscolare Scolpita - Programma Definitivo
07 Aprile 2021

Massa Muscolare Scolpita - Programma Definitivo

La routine di allenamento PHAT è stata progettata da Layne Norton bodybuilder e powerlifter. Il programma PHAT combina routine di bodybuilding e powerlifting in un unico programma di allenamento settimanale.