Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Dolore Al Polpaccio: Quali Sono Le Cause?

data di redazione: 12 Aprile 2018
Dolore Al Polpaccio: Quali Sono Le Cause?

Il dolore al polpaccio può essere un lieve fastidio o essere abbastanza grave da impedire a una persona di camminare. Ci sono una varietà di condizioni che possono influenzare i muscoli del polpaccio, così come i vasi sanguigni e altre strutture intorno ad esso. Fortunatamente, molte delle cause del dolore al polpaccio sono facilmente curabili.


Una varietà di condizioni e situazioni possono causare dolore al polpaccio, tra cui:


1. Crampo muscolare


I crampi muscolari al polpaccio sono un disagio molto comune fra coloro che si allenano di frequente.
I crampi muscolari del polpaccio anche se di solito sono temporanei, possono causare dolore e disagio al quanto significativi.


Le cause dei crampi muscolari del polpaccio comprendono:

 

  • Disidratazione
  • Perdita di elettroliti attraverso la sudorazione
  • Mancanza di stretching
  • Attività fisica prolungata
  • Muscoli deboli


2. Strappo Muscolare


Uno strappo muscolare al polpaccio si verifica quando le fibre muscolari del polpaccio si rompono parzialmente o completamente.

I sintomi variano a seconda della gravità della lesione, ma la maggior parte delle persone avverte dolore e indolensimenti improvvisi e acuti sul sito del muscolo polpaccio.


3. Claudicatio Arteriosa


Una persona può provare dolore al polpaccio a causa di restringimenti o occlusioni nelle arterie che forniscono il flusso sanguigno alle gambe. Questo è noto come claudicatio arteriosa.


La claudicatio arteriosa può causare un dolore che si avverte mentre si cammina, poiché questo movimento richiede che il sangue scorra verso la parte inferiore delle gambe.


Se il sangue ha difficoltà nel passare a causa del restringimento (claudicatio), una persona può provare dolore al polpaccio.


Una persona con claudicatio arteriosa non riscontrerà alcun disagio a riposo, ma dolore dopo pochi minuti di cammino.


4. Claudicatio Neurogena


La claudicatio neurogena si verifica quando i nervi che vanno alle gambe vengono pizzicati, influenzando la loro capacità di comunicare con la parte inferiore delle gambe.


La claudicatio neurogena è spesso dovuta a una condizione chiamata stenosi spinale. Questa condizione si verifica quando le ossa della colonna vertebrale si restringono, ponendo ulteriore pressione sui nervi. La sciatica è un esempio di claudicatio neurogena.


Oltre al dolore al polpaccio, i sintomi di claudicatio neurogenica includono:

  • dolore mentre si cammina
  • dolore dopo una prolungata permanenza in piedi
  • dolore che si verifica anche nelle cosce, nella parte bassa della schiena o nei glutei
  • dolore che di solito migliora quando una persona si sporge in avanti oltre il girovita

Una persona può anche provare dolore al polpaccio da claudicatio neurogenico quando è a riposo.

 

5. Tendinite d'Achille


Il tendine di Achille è una banda dura e fibrosa che collega il muscolo del polpaccio all'osso del tallone.


Se i muscoli del polpaccio di una persona sono particolarmente piccoli o non tanto forti da supportare il peso corporeo, questo potrebbe aumentare la pressione sul tendine di Achille. Di conseguenza, una persona può provare dolore al polpaccio.


Le persone hanno maggiori probabilità di riscontrare la tendinite di Achille se recentemente hanno iniziato un programma di esercizio fisico o eseguono esercizi ripetitivi.

Spesso lo stretching può aiutare a ridurre questi sintomi.


6. Sindrome Compartimentale

Il dolore persistente al polpaccio dovrebbe essere sottoposto al giudizio di un medico.
La sindrome compartimentale è una condizione dolorosa che può verificarsi nel muscolo del polpaccio o in entrambe le gambe, di solito dopo che una persona ha subito un trauma o una lesione grave.


Essa si verifica quando il sangue o del liquido in eccesso si accumulano al di sotto di una fascia di tessuti nel corpo che diventano turgidi e non li si riesce ad allungarli molto bene. Questo liquido pone una pressione ulteriore  sui nervi e sui vasi sanguigni nella parte inferiore della gamba, causando dolore, gonfiore, intorpidimento e formicolio.


Un'altra forma di sindrome compartimentale è la sindrome compartimentale cronica o da sforzo. Questo tipo si verifica quando una persona riscontra dolore durante l'allenamento.


I sintomi associati alla sindrome compartimentale cronica comprendono intorpidimento, rigonfiamento visibile o ingrandimento dei muscoli, o problemi nel muovere il piede.


7. Neuropatia Diabetica


La neuropatia diabetica è una condizione che si verifica quando una persona riscontra danni ai nervi a causa del diabete.


Quando i livelli di zucchero nel sangue sono frequentemente alti, possono danneggiare i nervi del corpo, di solito a partire dalle mani e dai piedi.


A volte, il formicolio e l'intorpidimento possono causare dolore nel denderlo e disagio che si irradia ai muscoli del polpaccio.


8. Fascite Plantare


La fascite plantare è una condizione che colpisce il tessuto della fascia plantare situato sul fondo del piede.


Se i muscoli del polpaccio sono troppo deboli, una persona potrebbe essere più propensa a riscontrare la fascite plantare perché i muscoli del polpaccio non possono sostenere il piede nel modo appropriato.


I sintomi più comuni di fascite plantare sono dolore al piede durante il risveglio e difficoltà a flettere il piede.

9. Vene Varicose


Le vene varicose sono vene che si allargano e che spesso si gonfiano, spesso sulle gambe e possono sembrare un cordone. Le vene varicose si sviluppano quando le valvole nelle vene di una persona sono danneggiate e consentono al reflusso del sangue.


I fattori che contribuiscono alla formazione di vene varicose includono:

  • età
  • una storia familiare di vene varicose
  • fluttuazioni ormonali
  • gravidanza
  • obesità
  • mancanza di attività fisica


Le varicose compaiono più comunemente nelle gambe e possono causare dolore, palpitazione, crampi e dolore.


10. Trombosi Venosa Profonda


La trombosi venosa profonda (TVP) è il risultato di un coagulo di sangue che si forma in una delle vene della gamba. Questa condizione può causare forti dolori e influire sul flusso sanguigno delle gambe.


Le persone hanno maggiori probabilità di sviluppare la TVP se sedute per lunghi periodi, ad esempio durante un volo, o se hanno la pressione alta o disturbi della coagulazione del sangue.


I sintomi della TVP includono dolore al polpaccio che di solito peggiora quando si sta in piedi o camminando. La gamba di una persona può anche gonfiarsi e avere un'area rossa o infiammata a causa dei problemi di flusso sanguigno.


Trattamento
Il trattamento per il dolore al polpaccio dipenderà dalla causa sottostante.


Le persone possono trattare il dolore al polpaccio come risultato di lesioni o uso eccessivo con i seguenti modi:


  • Protezione: applicare una fasciatura, una stecca o un immobilizzatore al piede, alla caviglia o al polpaccio per proteggere la lesione e consentire ai muscoli di riposare.
  • Riposo: evitare di usare il muscolo del polpaccio più del necessario.
  • Ghiaccio: applicare un impacco di ghiaccio coperto da un panno per 10-15 minuti alla volta per ridurre l'infiammazione 4-5 volte al giorno.
  • Compressione: avvolgere il polpaccio in un bendaggio elastico e aderente o indossare una calza a compressione per ridurre il gonfiore.
  • Elevazione: sollevare la gamba su dei cuscini per favorire la circolazione e ridurre il gonfiore.

Altre cause di dolore al polpaccio possono essere trattate con farmaci o altre procedure mediche, a seconda della causa sottostante.
 
Allungamento del Muscolo
Il riscaldamento mediante camminata a passo moderato prima di impegnarsi in un esercizio più intenso può aiutare a prevenire le lesioni da sforzo muscolare.


Oltre a queste misure, una persona può anche scegliere di fare dello stretching leggero per ridurre la rigidità muscolare dopo l'esercizio.


Una persona deve sempre verificare con il proprio medico prima di iniziare una routine di stretching per assicurarsi che l'allungamento non aggravi l'infortunio.


Gli esercizi di stretching o stiramento utile per il dolore al polpaccio comprendono:


Flessione del piede
Seduti sul pavimento con le gambe estese.
Flettere le dita dei piedi tirandole indietro il corpo. I talloni possono sollevarsi leggermente dal pavimento.
Mantenere questa posizione per 5-10 secondi, poi rilasciare.
Ripetere 10 / 20 volte.


Stiramento Del Gastrocnemio

Posizionarsi di fronte ad un muro.
Posizionare un piede a circa 30 cm di distanza dal muro e portare indietro l'altro piede e piegarsi in avanti, posizionando le mani sul muro per la stabilità.
Piegare la gamba anteriore mantenendo quella posteriore dritta fino a sentire un allungamento nel muscolo del polpaccio.
Mantenere questa posizione per 5-10 secondi, quindi rilasciare.
Ripetere cinque volte per ciascun lato.


Stiramento del Soleo
Posizionarsi di fronte a un muro.
Posizionare un piede a circa 30 cm di fronte all'altro e piegarsi in avanti, posizionando le mani sul muro per la stabilità
Piegare entrambe le gambe leggermente in avanti. I talloni dovrebbero rimanere a terra mentre la persona avverte l'allungamento nella parte posteriore della gamba.
Tenere la tensione per 10-15 secondi, poi rilasciare la tensione.
Ripetere 5 volte per ciascun lato.


Lo stretching dopo l'allenamento può anch'esso aiutare a prevenire la costrizione e il disagio muscolare.


Quando Rivolgersi Ad Un Dottore
Una persona dovrebbe rivolgersi ad un medico se sospetta di avere una trombosi venosa profonda  TVP. I sintomi della TVP includono dolore, gonfiore e calore in una gamba.


Altri segni per i quali una persona dovrebbe rivolgersi urgentemente ad un medico a seguito del dolore al polpaccio includono:

  • febbre che è maggiore di 38° C
  • gamba gonfia e pallida o fresca al tatto
  • improvviso gonfiore estremo alle gambe


Se una persona è preoccupata per il fastidioso dolore al polpaccio in corso, deve rivolgersi al proprio medico curante che saprà aiutarla a tranquillizzarla ed indirizzarla alla giusta terapia.


Riferimenti:
Beck, B. R. (n.d.). Exercise-induced leg pain. Retrieved from http://www.acsm.org/public-inf...

Causes of calf pain. (n.d.). Retrieved from https://www.ipfh.org/foot-cond...

Compartment syndrome. (2009, October). Retrieved from https://orthoinfo.aaos.org/en/...

What is diabetic neuropathy? (2018, February). Retrieved from https://www.niddk.nih.gov/heal...

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Vincere la Tendinite con le Terapie Naturali
08 Maggio 2016

Vincere la Tendinite con le Terapie Naturali

Metodi della medicina naturale per combattere una delle infiammazioni più frequenti

Durante gli allenamenti sportivi o comunque attività fisiche impegnative dobbiamo imparare ad ascoltare il nostro corpo. Quando sentiamo un dolore di una certa importanza a volte bisogna sapersi fermare per dare al nostro corpo tempo per recuperare e auto-ripararsi.

Le Cause insospettabili del Mal di Schiena ed i Possibili Interventi Chirurgici
10 Gennaio 2016

Le Cause insospettabili del Mal di Schiena ed i Possibili Interventi Chirurgici

Le differenti cause del mal di schiena e gli interventi chirurgici come ultima soluzione

Quando i problemi alla schiena non si risolvono né con il riposo né con la correzione della postura e la perdita di peso, è necessario ricorrere al parere di medici e comunque specialisti del settore, e questo non solo per escludere la presenza di malattie, ma per poter individuare differenti terapie da cui trarre beneficio.

Ultimi post pubblicati

Nuovo Allenamento Americano Per Massa e Definizione
14 Luglio 2020

Nuovo Allenamento Americano Per Massa e Definizione

Negli Stati Uniti sono tornati di moda i programmi di allenamento OLD STYLE in FULL BODY. Nelle schede di allenamento in FULL BODY, tutto il corpo viene allenato in ogni seduta; molti preparatori hanno verificato che, l'allenamento in multi-frequenza, è da preferire all'allenamento in mono-frequenza, soprattutto se parliamo di natural bodybuilding.

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.