(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

​Gomito del Tennista: Cos'è e Come Trattarlo?

data di redazione: 11 Ottobre 2015
​Gomito del Tennista: Cos'è e Come Trattarlo?

Gomito del tennista - o epicondilite - è un problema comune a molti atleti che presentano un dolore al gomito. Questo è un problema molto frequente, soprattutto nel cross training e le comunità sportive di CrossFit.

Fino a qualche anno fa, questo era un problema soprattutto di atleti professionisti tennisti, ma oggi, è diventato sempre più prevalente nella popolazione generale a causa di uno stile di vita in continua evoluzione con un livello di fitness attivo.

Che cosa è L'Epicondilite o gomito del tennista?

Rivediamo le basi del "gomito del tennista" o epicondilite laterale. Si tratta di una tendinopatia muscolare all'origine dell'estensore radiale breve del carpo. Questo muscolo consente di estendere il polso. La ricerca ha dimostrato che questo problema è dovuto a cambiamenti degenerativi piuttosto che un processo infiammatorio. Spesso si associa l'infiammazione con molte forme di tendinite, ma non in questo caso.

Le cause e le associazioni dell'epicondilite laterale comune, include una ripetuta estensione del polso e rotazione dell'avambraccio, ma anche atleti che svolgono più insiemi di dip, push up e chin up, e, naturalmente, negli atleti che praticano sport con la racchetta. Inoltre, il gomito del tennista può presentarsi se il lavoro di una persona implica lunghi periodi di movimenti ripetitivi del gomito e del polso. Un esempio possono essere i falegnami e operai che fanno uso di utensili elettrici pesanti.

I Sintomi del Gomito del Tennista

I sintomi iniziali della epicondilite laterale coinvolgono dolore sulla parte esterna (o faccia laterale) del gomito con diversi gradi di rigonfiamento. Gli individui che presentano questi sintomi tendono ad avere una riduzione della forza, soprattutto quando il gomito viene flesso a 90 gradi.

I tennisti, con questo problema, si lamentano spesso di non essere in grado di non poter usare bene le loro racchette, principalmente a causa del dolore e di una sostanziale mancanza di forza nella presa. Questo influisce sulle prestazioni e sulla capacità di essere competitivi. Altre denunce includono dolore durante i piegamenti, sollevamento pesi, o altro movimento ripetitivo, esercizi di movimento ad alta intensità o l'uso di alcuni tipi di attrezzature per il fitness.

Come Trattare il Gomito del Tennista - Epicondilite

Ci sono molti trattamenti che ho possono essere estremamente efficace nel trattamento per il gomito del tennista. Ecco alcuni consigli strategici di base, che si concentrano su opzioni di trattamenti terapeutici non invasivi:

  1. Ridurre al minimo tutte le attività che aumentano e aggravano il dolore al gomito.
  2. Indossare un tutore per quattro / sei settimane.
  3. Trattamenti di agopuntura hanno dimostrato di essere efficaci nel trattamento del gomito del tennista.
  4. La terapia fisica come tecniche di massaggio, esercizi di stretching (esercizi Nirschl), ultrasuoni, impacchi di ghiaccio o ionoforesi.
  5. Uso di farmaci antinfiammatori nel caso i primi 4 punti non hanno prodotto risultati apprezzabili. Questi possono includere ibuprofene o altri farmaci che vanno discussi con il vostro medico. In questo caso fate anche attenzione ai disturbi gastrici o reazioni allergiche. Discutete anche di questo aspetto con il vostro medico di fiducia.
  6. Iniezione di corticosteroidi sono il passo successivo, quando i precedenti 5 trattamenti non hanno avuto successo. Anche se alcuni studi hanno indicato che le iniezioni di steroidi possono avere un effetto simile al placebo; tuttavia, possono essere molto efficace.
  7. La Chirurgia può essere un opzione valida per il trattamento del gomito del tennista?

La chirurgia è il trattamento finale, quando tutto il resto è meno che ottimale. Si tratta di sbrigliamento (rimozione dei tessuti danneggiati) degli estensori del braccio con o senza epicondilectomia laterale. Dopo l'intervento chirurgico, spesso è indicata la terapia fisica per migliorare la forza e la funzione.

Consigliamo di provare prima tutti i protocolli di trattamento non-operatorio prima di considerare la chirurgia.

Gli atleti dovrebbero continuare a lavorare in maniera efficace ed intelligente, anche se hanno problemi con il gomito del tennista. Gli atleti più maturi devono essere consapevoli del proprio corpo e di effettuare le regolazioni alle loro routine, per aggiungere diversità ed evitare lesioni.

Il gomito del tennista o epicondilite laterale è comune negli atleti sovrallenati o che eseguono esercizi ripetitivi che coinvolgono una eccessiva estensione del polso e rotazione dell'avambraccio. E' inoltre, comune anche negli atleti che, inizialmente, stanno semplicemente cercando di eseguire esercizi mai fatti prima. Essi possono eseguire questi esercizi con scarsa forma, postura scorretta, o cattiva tecnica, predisponendoli a sviluppare questo problema doloroso. Ciò può essere evitato con un programma di esercizio progressivo, che evita la competizione nella fase iniziale e promuove la consapevolezza delle proprio corpo.

L'esercizio fisico è un elisir di lunga vita! Continuate ad allenarvi ed essere a conoscenza di qualsiasi dolore o fastidio al gomito. Considerate con il vostro medico uno di questi consigli come strategia per il trattamento e ricordate di provare tutte le modalità non operative prima di considerare la chirurgia.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Il Massaggio Giusto a Seconda dello Sport Praticato
18 Luglio 2016

Il Massaggio Giusto a Seconda dello Sport Praticato

Ogni sportivo, ogni atleta, di qualsiasi attività sportiva si tratti, ha bisogno del massaggio per ossigenare la muscolatura e rendere così il suo corpo più efficiente.

L'Uso del Bite per gli Sportivi
13 Agosto 2015

L'Uso del Bite per gli Sportivi

Allenarsi con il Bite migliora le performance?

Il bite per denti è un apparecchio trasparente realizzato in resina acrilica trasparente o con materiali termoformati, simile al paradenti usati dagli sportivi durante le gare. Bite significa “morso”, poiché si posiziona tra le due arcate dentarie e lo si morde, portando la mandibola ad assumere la posizione corretta, correggendola nella sua postura.

Ultimi post pubblicati

Grande Pettorale
15 Ottobre 2018

Grande Pettorale

Origine, inserzione ed Azione

Il grande pettorale unitamente al muscolo piccolo pettorale, al muscolo succlavio e al muscolo dentato anteriore, costituisce i muscoli toracoappendicolari (muscoli estrinseci del torace).

WHOODCHOPPER CON 1 MANUBRIO
15 Ottobre 2018

WHOODCHOPPER CON 1 MANUBRIO

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.