(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Il Massaggio è Davvero Necessario Allo Sportivo?

data di redazione: 20 Aprile 2016 - data modifica: 15 Aprile 2018
Il Massaggio è Davvero Necessario Allo Sportivo?

Perchè dovremmo farlo e come influisce sulle nostre condizioni fisiche e psicologiche

Il Massaggio è Davvero Necessario Allo Sportivo?

O per una questione di soldi, perché semplicemente non ne abbiamo l'abitudine o perché non ne abbiamo mai provato l'efficacia su noi stessi, anche se siamo sportivi di un certo livello spesso capita che non consideriamo come tale l'importantanza del massaggio, una tecnica invece estremamente efficace sia in termini terapeutici che di semplice rilassamento, sia muscolare (quindi fisico), che psicologico. 

Spesso sono gli stessi specialisti, come i fisioterapisti, i chiropratici e gli ortopedici, che richiedono il supporto di un massaggiatore professionista per risolvere alcuni problemi sia a livello muscolare che alle articolazioni; inoltre il massaggio, se ben fatto, riesce ad addolcire il sonno, riduce i dolori e aumenta sostanzialmente il senso di benessere generale del paziente.

Proprio per i suoi molteplici benefici questa tecnica è utile a chiunque, dall'atleta alla persona anziana; questi ultimi, per esempio, utilizzano il massaggio, insieme ad una dieta sana e ad una attività fisica dolce e regolare per mitigare molti disturbi legati all'invecchiamento, come l'ipertensione e i dolori muscolari.

IL MASSAGGIO PER TUTTI GLI SPORT

Tantissimi atleti, sia professionisti che amatoriali, si affidano al massaggio per prevenire sia i traumi che l'indolenzimento dovuto alle preparazioni e per migliorare quindi le proprie prestazioni.

Le squadre di calcio di un certo livello dispongono sempre di un massaggiatore, e lo stesso dovrebbe essere per gli sport da combattimento e di tanti altri sport come il basket, la pallanuoto ecc.

Purtroppo, a differenza del calcio, in questi sport molto spesso (se non sempre) non ci sono le disponibilità economiche per pagare un massoterapista che segua la squadra, perciò o ci si improvvisa o si fa senza.

COME FUNZIONA IL MASSAGGIO

Perché dovremmo affidarci ad un massaggiatore?

Semplice, perché come abbiamo già detto il massaggio ha effetti fisiologici e psicologici importanti sullo sportivo.

I nostri muscoli, quando sono cronicamente contratti, non riescono ad eliminare le scorie e altri prodotti del metabolismo, come l'acido lattico, che si accumulano procurando dolori, rigidità e crampi. 

Tramite il messaggio noi riusciamo a migliorare la circolazione, all'interno e all'esterno dei muscoli, accelerando l'eliminazione di queste tossine e riducendo di fatto il disagio. Inoltre, l'aumento della circolazione porta sangue fresco e ossigeno ai vari tessuti, favorendo il processo di guarigione dopo un trauma e abbreviando di fatto la convalescenza.

Non solo; i muscoli troppo contratti o tesi possono comprimere i vasi sanguigni, ostacolare il flusso regolare del sangue e influire sui nervi, causando quindi dolore e perdita di funzionalità.

Quindi, in breve, un massaggio eseguito da un profesionista può:

  • aiutarci a rilassare e ad allungare i muscoli contratti
  • a migliorare la circolazione
  • a liberare i nervi compressi
  • alleviare i dolori
  • ad avere grandi benefici a livello psicologico

Il massaggio non è solo un momento di relax, è anche un vero e proprio trattamento di fisioterapia, ovvero quella sezione della medicina riabilitativa che si avvale di pratiche fisiche a scopo terapeutico. Il massaggio sfrutta l'energia meccanica applicata ai tessuti e i fenomeni riflessi prodotti nell'organismo per ripristinare l'equilibrio generale o favorire la guarigione dell'individuo.

Ma al contrario di quello che si pensa a beneficiare del massaggio non sono solo i muscoli ma anche altri organi, primo su tutti la pelle. È proprio così, anche se spesso non considerato tale la pelle è l'organo più esteso del corpo umano, ed è sulla sua superficie che il massaggiatore con le sue mani opera in modo estremamente diretto sul paziente. 

Per mezzo delle innumerevoli terminazioni nervose di cui è composta la pelle, il nostro organismo comunica con il mondo esterno, ed è grazie ad essa che come protetto da una sorta di barriera protettiva si ripara contro i numerosi agenti fisici e chimici che possono metterne in pericolo il delicato equilibrio interno. 

Durante il massaggio la pelle assume un ruolo molto importante, in quanto è attraverso la sua stimolazione che il massaggiatore agisce, per via riflessa, su importanti meccanismi interni quali la circolazione, il metabolismo e l'attività delle ghiandole endocrine. Inoltre, attraverso informazioni quali il calore, l'elasticità, lo spessore, la tensione della pelle stessa, chi esegue il trattamento si farà un quadro più chiaro sullo stato del paziente da trattare.

I BENEFICI DEL MASSAGGIO SULLA PELLE

Ma veniamo ai benefici che può apportare il massaggio sulla pelle. La parte più superficiale della cute, detta epidermide, è formata da diversi strati di cellule originate nelle regioni più profonde (strato germinativo) che, in circa un mese subiscono un processo di cheratinizzazione, salgono in superficie (strato corneo) e si distaccano. 

Il massaggio favorisce questo processo eliminando di fatto le cellule dello strato più superficiale.

Il derma, lo strato intermedio della cute, è composto da tessuto connettivo denso, arricchito da numerose fibre elastiche e notevolmente vascolarizzato. 

La rete di capillari presente nel derma risente sensibilmente degli stimoli interni ed esterni, e si dilata o si restringe per permettere un afflusso più o meno elevato di sangue nelle zone periferiche. 

Alcune manovre di massaggio influenzano in qualche modo questo meccanismo, determinando una maggiore irrorazione della cute e il conseguente aumento del metabolismo.

I recettori sensoriali della pressione, del freddo, del caldo e del dolore si trovano nel derma. Nelle regioni più profonde sono distribuiti circa due milioni di ghiandole sudoripare che, attraverso un lungo condotto, riversano il loro secreto in superficie. 

Il sudore, evaporando rapidamente, provoca il raffreddamento della superficie corporea. Il secreto, leggermente acido, delle ghiandole sudoripare forma una specie di mantello protettivo sulla cute che impedisce ai batteri di penetrare nei suoi strati più profondi. 

Le ghiandole sebacee, poste anch'esse nel derma profondo, esercitano un'azione opposta, poiché il sebo che producono rende morbida la superficie cutanea e forma una copertura isolante che impedisce la dispersione di calore. 

La maggiore o minore quantità di grasso in questo strato determina lo spessore della cute. Il più delle volte è proprio su questa parte che agisce il massaggio estetico teso a rimuovere la cellulite e i cuscinetti di grasso.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Plank contro il Mal di Schiena
26 Novembre 2017

Plank contro il Mal di Schiena

Il Plank, esercizio per il core, molto in voga nel mondo delle palestre, può essere utile per risolvere il mal di schiena? Il mal di schiena affligge molte persone, sportive e non, bisogna per prima cosa cercarne le cause, individuare quali sono i movimenti o le posizioni sbagliate che assumiamo quotidianamente e che, direttamente o indirettamente, ci portano a soffrire di mal di schiena..

La lombalgia nello sportivo: cause e trattamento
12 Maggio 2018

La lombalgia nello sportivo: cause e trattamento

La lombalgia, o mal di schiena, è una dell’affezioni di più comune riscontro nella pratica clinica. Non è difficile che nel corso della propria vita si ricorra almeno una volta in una lombalgia acuta, causata sia dalle attività lavorative che da quelle sportive.

Ultimi post pubblicati

SIT UP A FARFALLA
21 Settembre 2018

SIT UP A FARFALLA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Grappler Twist con Bilanciere
21 Settembre 2018

Grappler Twist con Bilanciere

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.