Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Infiammazioni della Spalla: Come Risolverle?

data di redazione: 11 Dicembre 2017
Infiammazioni della Spalla: Come Risolverle?

Causa allenamenti troppo intensi, esercizi ripetuti, traumi diretti o indiretti, la spalla subisce infiammazioni di vario genere. Si può assistere a semplici contusioni, distrazioni muscolari, infiammazioni e/o lesioni tendinee.

Tra le patologie più frequenti troviamo la tendinopatia del Sovraspinoso o sovraspinato, La Periartrite Scapolo Omerale, Il conflitto sub-acromiale e infiammazione del capo lungo del bicipite brachiale.


Oggi ci soffermeremo sulla Tendinopatia Del Sovraspinoso.


Anatomia del Sovrapinoso


Il muscolo sovraspinoso è un muscolo principalmente coattatore dell'articolazione Scapolo-Omerale e abduttore. La sua azione di abduzione è importante nei primi gradi di abduzione e tra i 90 e i 110 gradi.

Questo muscolo origina dalla fossa sovrapinoso sopra la scapola e si inserisce a livello del tubercolo omerale sulla faccetta superiore.

Oltre svoglere la funzione di abduzione il muscolo sovraspinoso è anche un extra-rotatore.


Test per valutare la sofferenza del Sovraspinoso o Sovraspinato

I test che mettono in evidenza problematiche muscolo-tendinee a carico del Sovrapinoso o Sovraspinato sono il test di abduzione a 90 gradi ove l'esaminatore chiede una resistenza al paziente mentre lui esegue una spinta in adduzione del braccio.


Il test risulterà negativo se il paziente riuscirà a mantenere la forza dell'esaminatore. In caso contrario se il braccio cede in adduzione si potrà pensare ad un problema muscolo-tendineo a carico della cuffia dei rotatori o del deltoide.


Per testare nello specifico il Sovraspinoso potrà essere richiesto attivamente un movimento di abduzione. Il test sarà positivo in caso di dolore nei primi gradi abduzione o tra i 90 e 100 gradi.


Altro test è quello in cui viene chiesto di portare la mano dello stesso lato da esaminare a livello del rachide lombare. A questo punto l'esaminatore con una mano sul gomito chiederà al paziente una spinta sempre in abduzione e il test risulterà positivo se sarà presente dolore.


Trattamento del Sovraspinoso

Patologie a carico del sovraspinoso coinvolgono questi sempre anche altri muscoli della spalla e talvolta del rachide cervicale.


Il terapeuta prima di procedere al trattamento eseguirà una serie di test muscolari e articolari sia della spalla che del tratto cervicale.


La fase acuta consta in riposo, ghiaccio e antinfiammatori. Potranno essere eseguiti trattamenti con elettromedicali in modalità atermica poiché utilizzando il calore in questa fase sicuramente vi sarà una riacutizzazione della sintomatologia dolorosa.


La fase sub-acuta prevederà sia terapia fisica strumentale quale Tecarterapia, Laser Yag o Ond d'urto( molto indicate in caso di calcificazione tendinea) associate a tecniche di terapia manuale, esercizi di stretching ed esercizi eccentrici che mirano ad allungare le strutture muscolari e tendinee e allo stesso tempo a rinforzarle favorendone la neo-angiogenesi.


Molto importante sarà la ripresa allo gesto atletico che prevederà sul campo esercizi funzionali dell'arto colpito.

La risoluzione di una tendinopatia del Sovraspinoso varia da un  mese ad un anno in base a quanto si precoce la diagnosi e l'inizio della cura sia adeguato.

Redatto per ABC Allenamento da:

Centro Fisioterapia Napoli

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Lombocruralgia: Cos'è?
24 Gennaio 2018

Lombocruralgia: Cos'è?

Cause della lombocruralgia possono essere tutte quelle condizioni che comportano una sofferenza del nervo crurale, il quale, infiammandosi, da origine alla comparsa del dolore.

​Dolore al Ginocchio nei Podisti
16 Ottobre 2015

​Dolore al Ginocchio nei Podisti

In molti atleti, più spesso nei runner (podisti), man mano può svilupparsi un dolore interno al ginocchio che a volte può arrivare ad essere insopportabile

Ultimi post pubblicati

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.