(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

La Tecarterapia : Alcuni Atleti Potrebbero Dedicare una Medaglia altri la Carriera

data di redazione: 20 Novembre 2017 - data modifica: 29 Gennaio 2018
La Tecarterapia : Alcuni Atleti Potrebbero Dedicare una Medaglia altri la Carriera

Esistono diversi strumenti riabilitativi, ma oggi vogliamo dedicarci alla tecarterapia, un interessante e valido trattamento fisioterapico, grazie al quale, molti atleti hanno potuto vincere medaglie o addirittura continuare la loro carriera. Infatti, ogni giorno, ogni ora,  un atleta subisce traumi muscolari, contusivi, legamentosi, distorsivi e ciò causa stop alla sua attività sportiva. Dall'atleta amatore al professionista almeno una volta nella vita si ha a che fare con problematiche di tipo osteo-articolari o muscolari.  

Questo succede a causa di carichi di allenamenti pesanti, una preparazione sportiva non idonea, stress psico-fisico eccessivo, calzature inadeguate, deficit posturali, mancanza di esercizi di tonificazione, allungamento e propriocezione.


I tempi  di recupero tuttavia possono richiedere assenze più o meno brevi in casi di semplici contusioni pertanto l’attività sportiva non viene interrotta  se non per pochi giorni. In questi casi il riposo e il ghiaccio permettono all’atleta una celere ripresa.

Nei casi più importanti dove vengono coinvolti i muscoli e i legamenti la situazione diventa più complessa.

Lo Stop può variare dalle tre settimane in caso di stiramento muscolare a  vari mesi di stop in caso di infiammazione tendinea. 

In questi casi oltre al riposo, al ghiaccio, agli antinfiammatori e farmaci cortisonici verranno richieste e prescritte del Medico Sportivo/Fisiatra/Ortopedico  terapie fisiche che mirano a risolvere l’infiammazione accelerando i naturali processi riparativi.

Negli ultimi 10 anni la Tecarterapia è il trattamento fisioterapico con il più alto indice di efficienza in caso di patologie osteo-articolari e muscolari sia in fase acuta che cronica.

La Tecarterapia è una particolare radiofrequenza che sfrutta l’energia interna del corpo per ottenere vari effetti tra cui: azione antalgico-sedativa, antinfiammatoria, decontratturante, drenante, antiedemigena, riparativa.

La Parola Tecar è un acronimo e significa Trattamento Energetico Capacitivo Resistivo.

Le parole capacitivo e resistivo indicano le modalità e possibilità di esecuzione di un trattamento.

La fase capacitiva andrà ad agire sulla muscolatura e sulle strutture più superficiali.

La fase resistiva andrà ad agire su tendini, muscoli profondi, articolazioni, legamenti, cartilagini.

A seconda delle problematiche e dello stato(acuto/cronico) il Fisioterapista eseguire una modalità piuttosto che un'altra o entrambe. 

Il trattamento della fase acuta di un qualsiasi trauma verrà eseguito esclusivamente in atermia cioè senza calore. In questo caso si avrà un azione antalgica, antinfiammatoria, drenante e miorilassante delle zone trattate.

Nel caso in cui invece vi saranno contratture e rigidità da trattare verranno usate modalità termiche medio-elevate per ridurre appunto le eccessive tensioni muscolari.

Particolare attenzione va fatta tra le varie tipologie di apparecchiature. Nel mercato ve ne sono a decine ma l’unica frutto di studi scientifici e di un brevetto mondiale è l’human tecar.

Ormai da più di un decennio gli sportivi si sottopongono a sedute di Tecarterapia per risolvere problematiche di origine traumatica il più velocemente possibile e riprendere l’ attività. 

In tutte le città italiane sono presenti centri Human Tecar e per trovarne uno basta ricercali su internet sul sito ufficiali dell’azienda.

Redatto per ABC Allenamento da:

Centro Fisioterapia Napoli

Potrebbe interessarti anche

Sport da Combattimento: 3 Esercizi Per Irrobustire la Cuffia dei Rotatori
17 Giugno 2016

Sport da Combattimento: 3 Esercizi Per Irrobustire la Cuffia dei Rotatori

Bisogna pensarci prima e lavorare sull'articolazione della spalla con lavori mirati, che interessino la cuffia dei rotatori e rinforzino i muscoli della scapola, e non per ultimo eseguire un lavoro minuzioso di stretching che interessi quest'area.

Riduzione del Tono del Quadricipite
19 Febbraio 2015

Riduzione del Tono del Quadricipite

Il meccanismo che determina la riduzione del tono del quadricipite, va ricercato in un processo “Fisiologico” chiamato Riflesso inibitore Articolare. Tale riflesso è quindi da considerare normale in quanto il corpo umano tende alla conservazione ed economicizzazione delle risorse, per cui alla presenza di dolore...

Ultimi post pubblicati

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata
23 Settembre 2018

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata

Sifu Sandro Ci Spiega la Giusta Distanza per Sferrare una Gomitata

La gomitata è uno dei colpi più potenti e letali in quanto è un colpo che taglia, è un colpo che è in grado di concludere una lite, un match di muay thay o mma. Proprio per il fatto che la superficie di impatto è in pratica lo spigolo del gomito, questo tipo di colpo, anche se non è portato alla massima potenza, è in grado di aprire una profonda ferita.

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello
22 Settembre 2018

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello

La ricetta base è di origine romana, ma ogni regione ne ha una propria versione: la caratteristica di base, da cui deriva il nome “alla diavola”, è il colore rosso del pollo grazie alla consistente aggiunta di peperoncino, sia la paprica dolce che quello piccante.
Preparazione: 60 min.
Difficoltà: 5
N. porzioni: 4