Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Plank contro il Mal di Schiena

data di redazione: 26 Novembre 2017
Plank contro il Mal di Schiena

Il Plank, esercizio per il core, molto in voga nel mondo delle palestre, può essere utile per risolvere il mal di schiena? Il mal di schiena affligge molte persone, sportive e non, bisogna per prima cosa cercarne le cause, individuare quali sono i movimenti o le posizioni sbagliate che assumiamo quotidianamente e che, direttamente o indirettamente, ci portano a soffrire di mal di schiena. 

Il mal di schiena può essere combattuto lavorando in modo attivo, costante e mirato sulla muscolatura, in modo tale da rinforzarla, sempre affiancato anche da un programma di esercizi di stretching composti da movimenti in estensione, in rotazione ed in flessione, volti a sciogliere ed eliminare la rigidità muscolare.

Ma rimanendo in tema di muscolatura è importante sapere che le cause del mal di schiena molto spesso sono riscontrabili in individui che presentano una fascia addominale debole, associata ad una contrazione non proporzionata della regione lombare, per cui il lavoro di rinforzo muscolare si rende necessario. Un corpo forte e proporzionato è in grado di sopportare maggiori sollecitazioni sulla colonna vertebrale e non per ultimo è più propenso a mantenere una posizione corretta, fattore che allontana le probabilità di soffrire in futuro di mal di schiena.

Uno degli esercizi più utili ed efficaci contro il mal di schiena tra quelli che coinvolgono la zona lombare è sicuramente il Plank. Nonostante i Plank siano un esercizio caratterizzato da movimenti semplicissimi, la loro efficacia sui muscoli dell’addome non ha eguali. 

E’ un esercizio che si può fare ovunque e in qualsiasi momento. Non serve un abbigliamento particolare e ci vogliono 5 minuti al massimo per eseguirlo. Come caratteristica principale i Plank aiutano a migliorare la resistenza alla fatica come quasi nessun altro esercizio è in grado di fare.

I Plank aiutano a rinforzare:

  • addome
  • lombi
  • muscoli delle cosce
  • fianchi
  • glutei
  • spalle
  • petto

Più si riesce a mantenere la posizione, più aumenta la capacità di resistenza alla fatica. I plank sono importanti perché aiutano a migliorare la postura, favorendo così la riduzione del mal di schiena e contribuiscono a migliorare tutte le tue prestazioni sportive.

Bisogna evidenziare il rinforzo del quadrato dei lombi offerto dalle varie versioni di esercizi di plank. Il quadrato dei lombi è diretto responsabile della stabilità laterale della colonna vertebrale (specialmente durante i movimenti di torsione), della flessione dorsale e laterale del tronco e dell'anteroversione del bacino. Questo muscolo quindi contribuisce insieme allo Psoas a stabilizzare la colonna vertebrale, è il responsabile principale di lombaggini e dolori della zona lombo-sacrale.

Qui di seguito vi posteremo i nostri articoli relativi a questo straordinario esercizio a corpo libero, il quale si può effettuare in vari modi, cliccate nel titolo per avere informazioni sugli esercizi da noi proposti.

PLANK TUTORIAL VIDEO

6 VARIANTI DI PLANK

SIDE PLANK CON REMATORE

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Incurvare ed Inarcare la Schiena - I Peccati del BodyBuilding
26 Luglio 2016

Incurvare ed Inarcare la Schiena - I Peccati del BodyBuilding

Sapete quando ci rendiamo conto del valore della salute della nostra schiena? Esattamente quando ci facciamo male.

Il Massaggio Giusto a Seconda dello Sport Praticato
18 Luglio 2016

Il Massaggio Giusto a Seconda dello Sport Praticato

Ogni sportivo, ogni atleta, di qualsiasi attività sportiva si tratti, ha bisogno del massaggio per ossigenare la muscolatura e rendere così il suo corpo più efficiente.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.