(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Prevenzione del Mal di Schiena

data di redazione: 18 Marzo 2015
Prevenzione del Mal di Schiena

Come sedersi correttamente per prevenire il mal di schiena

Il benessere della nostra schiena dipende tantissimo anche dal modo in cui stiamo seduti soprattutto per quelle persone che in questa posizione ci passano le giornate, come per esempio gli impiegati o gli autisti.


Molte impiegate hanno una brutta abitudine, ovvero si siedono di traverso sull'orlo della sedia, accavallando le gambe ed incrociando le braccia sul petto senza sfiorare lo schienale. Beh, sappiate che per la vostra schiena non è il massimo.

 

COME SEDERSI CORRETTAMENTE

 

  • Date invece la preferenza ad una sedia che sorregga la schiena
  • Consentendo alle cosce di distendersi in tutta la lunghezza
  • Per permettere di appoggiare i piedi comodamente a terra
  • Posate il sedere ben indietro sul sedile e non accavallate le gambe, per agevolare l'afflusso del sangue.
  • Sollevatevi contro lo schienale, appoggiando la testa sullo stesso e le braccia ai braccioli.

Vi sentirete in pace ed avrete tutta l'aria di esserlo, e vi riposerete davvero!

 

 

COME SEDERSI AL LAVORO


Quando state lavorando, che sia scrivere o qualsiasi attività che svolgete da seduti, la tendenza è quella di chinare la testa. Il peso della testa fa curvare in avanti tutto il corpo, il che affatica tantissimo collo e schiena. Per evitarlo, portate in avanti le mani verso il lavoro, tenendo la schiena eretta. Inoltre l'utilizzo, nelle pause caffè, di smartphone e tablet amplifica il problema, in quanto per verificare mail, messaggi, navigare nel web, si china la testa in maniera vistosa per visionare questi accessori elettronici, che hanno preso il sopravvento nelle nostre vite.


Ricordate che le articolazioni delle spalle sono le più sciolte del corpo, per cui le braccia non hanno difficoltà a spostarsi in avanti, di lato, all'insù e persino all'indietro, con un minimo di movimento d'accompagnamento del dorso.


Se è indispensabile chinarsi in avanti per lavorare, cercate di farlo tenendo la schiena eretta e la testa alta, piegandovi sui fianchi.


In questo modo, i grossi muscoli dei glutei saranno impiegati per abbassare il peso in avanti ed i muscoli dorsali non si affaticheranno. Abituatevi a raddrizzarvi sulla sedia e a sollevare le mani sopra al capo, quando avrete finito di lavorare. Non sarebbe male, in ogni caso, andare in palestra la sera dopo essere stati seduti per ore!

 

Ora che sapete com'è la postura corretta, se riuscite ad applicarla vedrete che ne trarrà beneficio in generale il vostro stato di salute, per cui vi sentirete meglio durante tutto il resto della giornata e anche di notte durante le ore di sonno.

 

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Il Massaggio è Davvero Necessario Allo Sportivo?
15 Aprile 2018

Il Massaggio è Davvero Necessario Allo Sportivo?

Perchè dovremmo farlo e come influisce sulle nostre condizioni fisiche e psicologiche

Tantissimi atleti, sia professionisti che amatoriali, si affidano al massaggio per prevenire sia i traumi che l'indolenzimento dovuto alle preparazioni e per migliorare quindi le proprie prestazioni. Alcune manovre di massaggio influenzano una maggiore irrorazione della cute e il conseguente aumento del metabolismo.

Incurvare ed Inarcare la Schiena - I Peccati del BodyBuilding
26 Luglio 2016

Incurvare ed Inarcare la Schiena - I Peccati del BodyBuilding

Sapete quando ci rendiamo conto del valore della salute della nostra schiena? Esattamente quando ci facciamo male.

Ultimi post pubblicati

Il Miglior Allenamento Per Perdere Grasso
15 Febbraio 2019

Il Miglior Allenamento Per Perdere Grasso

Programma di allenamento per dimagrire con esercizi di forza, cardio, protocolli HIIT e consigli alimentari perchè senza una buona alimentazione non si va da nessuna parte.

Riso Pilaf Con Frutta e Cipollotti
14 Febbraio 2019

Riso Pilaf Con Frutta e Cipollotti

Il termine pilaf di per sè, contrariamente al significato che ha acquisito per metonimia in italiano e in altre lingue, non si riferisce al riso, ma alla maniera di cucinarlo: pilaf è la cottura del riso, non il riso in sè.
Preparazione: 30 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 4