Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Pronto Soccorso per Traumi da Sport

data di redazione: 14 Luglio 2015
Pronto Soccorso per Traumi da Sport

Qualche nozione di primo soccorso per lo sportivo

Cerchiamo di scoprire i punti deboli degli sportivi. Lo sport per quanto utile e importantissimo, può causare problemi alla muscolatura che in alcuni punti specifici può risentire dell'eccessivo esercizio fisico. Naturalmente, più l'allenamento è carente più si presenteranno i rischi; però, attenzione i pericoli aumentano ancora maggiormente se la fatica fisica non è ben equilibrata e diventa eccessiva. E' quindi necessario:

  • Evitare la fatica eccessiva entrando in uno stato di sovrallenamento
  • Attuare un periodo di pre-riscaldamento prima di iniziare l'attività agonistica vera e propria
  • In caso di infortunio, attendere una completa guarigione e superare un periodo di allenamento progressivo prima di riprendere l'attività agonistica

GLI INFORTUNI PIU' FREQUENTI

 

CONTUSIONI: provocarsi contusioni è possibile sia da parte di chi fa sport, sia di chi placidamente se ne resta a casa. Le contusioni sono l'effetto di un trauma diretto senza lacerazione della cute; comprendono una gamma di lesioni che va:

  • dall'infiltrazione ematica del muscolo
  • alla frammentazione e necrosi di alcuni fasci muscolari

Molto più rare sono le contusioni tendinee, per la facilità con cui il tendine sfugge all'agente traumatico. Si manifestano essenzialmente con dolore locale, difficoltà o impossibilità a contrarre il muscolo. La terapia immediata consiste nell'applicare impacchi freddi (ghiaccio) per alcune ore per accelerare l'emostasi e ridurre il dolore. Successivamente è bene applicare pomate fibrinolitiche ed eventualmente fasciare con una benda leggermente elastica.

 

DISTORSIONI: una brusca caduta o un'improvvisa torsione possono provocare una distorsione. Ne conseguono:

  • dolore
  • gonfiore
  • alterazione apprezzabile dell'articolazione

A seconda della gravità, è bene utilizzare un tutore (cavigliera, polsiera, ginocchiera) o immobilizzare con una benda elastica. In un secondo momento è utile raffreddare la zona colpita con ghiaccio, per cercare di far diminuire il gonfiore attenuando il dolore. In questi casi sarebbe utile andare al pronto soccorso dove il personale valuterà se l'arto è da sottoporre a radiografia per verificare eventuali rotture dell'articolazione.

Quando durante una partitella di calcetto subite una distorsione, fermatevi un attimo valutando che:

  • l'articolazione è stabile
  • il dolore non è intenso e diminuisce con il passare del tempo

Se il dolore persiste e l'arto comincia a gonfiarsi è necessario fermarsi e andare al pronto soccorso, se invece il dolore è passeggero potete tornare a giocare magari dopo una spruzzata di ghiaccio spry.

 

STRAPPI: Gli strappi sono stiramenti eccessivi di una parte della muscolatura; riguardano più facilmente i muscoli lunghi come quelli delle gambe, sovente in concomitanza di fratture.

I sintomi sono dolore improvviso e forte, colorazione livida e gonfiore. Le prime cure da prestare sono:

  • sollevare l'arto dell'infortunato al di sopra del livello del corpo in modo da diminuire il flusso sanguigno
  • fasciare con benda elastica
  • applicare ghiaccio

Se l'infortunato si rialza è bene sorreggerlo per evitargli sforzi all'arto colpito. In questi casi controllo medico e radiografie sono obbligatorie.

 

In caso di infortunio possiamo utilizzare:

  • bande elastiche a bassa tensione: scopo di contenimento e sostegno zona colpita per slogature, lussazioni, strappi
  • calze e gambaletti elastici: hanno lo scopo di ridurre il ristagno venoso in caso di flebiti, trombosi ecc..
  • cavigliere elastiche e/o termiche
  • cinture elastiche e/o termiche
  • ginocchiere elastiche e/o termiche
  • polsiere elastiche e/o termiche

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Vincere la Tendinite con le Terapie Naturali
08 Maggio 2016

Vincere la Tendinite con le Terapie Naturali

Metodi della medicina naturale per combattere una delle infiammazioni più frequenti

Durante gli allenamenti sportivi o comunque attività fisiche impegnative dobbiamo imparare ad ascoltare il nostro corpo. Quando sentiamo un dolore di una certa importanza a volte bisogna sapersi fermare per dare al nostro corpo tempo per recuperare e auto-ripararsi.

La Tecarterapia : Alcuni Atleti Potrebbero Dedicare una Medaglia altri la Carriera
29 Gennaio 2018

La Tecarterapia : Alcuni Atleti Potrebbero Dedicare una Medaglia altri la Carriera

Negli ultimi 10 anni la Tecarterapia è il trattamento fisioterapico con il più alto indice di efficienza in caso di patologie osteo-articolari e muscolari sia in fase acuta che cronica. La Tecarterapia è una particolare radiofrequenza che sfrutta l’energia interna del corpo per ottenere vari effetti tra cui: azione antalgico-sedativa, antinfiammatoria, decontratturante, drenante, antiedemigena, riparativa.

Ultimi post pubblicati

Scheda da 3 Giorni Per Ingrossare Le Braccia
30 Novembre 2019

Scheda da 3 Giorni Per Ingrossare Le Braccia

In questo articolo parleremo del metodo indiretto e diretto per far aumentare la massa muscolare delle braccia. Si può definire lavoro INDIRETTO quello non diretto allo scopo.

Super Circuito Per Tonificare e Dimagrire
23 Novembre 2019

Super Circuito Per Tonificare e Dimagrire

Il Circuit Training è una forma di allenamento in cui gli atleti ruotano attraverso un determinato numero di stazioni, eseguendo diversi esercizi a tempo o ripetizioni, con il minimo riposo fino al completamento del circuito.