Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Scoliosi, Come Possiamo Controllare Eventuali Anomalie nella Schiena dei nostri Figli

data di redazione: 15 Maggio 2016
Scoliosi, Come Possiamo Controllare Eventuali Anomalie nella Schiena dei nostri Figli

La parola "scoliosi" deriva dal Greco e significa "curvo". La curvatura della scoliosi è anomala in quanto è una curva laterale o a forma di S, e questa deformazione si verifica soprattutto a carico delle vertebre toraciche.

I pareri sulle cause che possono provocare la scoliosi sono spesso discordanti, alcuni affermano che non si può fare niente per correggere la curvatura e molto poco per il dolore, altri invece ritengono che si può rimediare ad entrambi con cure farmacologiche o con la ginnastica.

Dobbiamo sapere che esistono tre tipi di scoliosi:

  1. La scoliosi funzionale, che di solito ha cause meccaniche, quali una gamba più corta, rigidità dei muscoli della schiena o spasmi, e può essere eliminata con opportuni accorgimenti, ad esempio un alzatacco nella scarpa per pareggiare la lunghezza delle gambe o un rimedio contro gli spasmi
  2. La scoliosi congenita è invece dovuta a una malformazione delle vertebre, e per fortuna è abbastanza rara
  3. La scoliosi strutturale può essere procurata da lesioni, infezioni, disturbi neurologici, malattie come la poliomelite, squilibri muscolari o cause sconosciute (idiopatiche), come avviene per l'80 - 90% dei casi. Questo tipo di scoliosi colpisce soprattutto le ragazze nella prima adolescenza, e sembra che abbia cause ereditarie e non sia dovuta ad una postura sbagliata o ad altre cattive abitudini

LA GINNASTICA PER LA SCOLIOSI

A oggi sono disponibili diversi rimedi per la scoliosi, e sebbene si supponga che non esista alcuna cura definitiva per la scoliosi strutturale, vi sono tuttavia alcuni accorgimenti atti a evitarne il peggioramento e ad alleviarne il dolore che presto o tardi ne deriverebbe. La ginnastica potrà non risolvere la scoliosi, ma nella maggior parte dei casi serve a ridurre al minimo il dolore e a concedervi una maggior autonomia di movimento. In sostanza anche se non risolve definitivamente il problema aiuta a stare meglio.

UN OCCHIO PARTICOLARE AI NOSTRI FIGLI

Un genitore attento può evitare un sacco di problemi al proprio figlio! Bisogna controllare spesso la schiena dei propri bambini durante la crescita, in particolare osservare che non ci siano segni di scoliosi, infatti prima li individueremo e più efficace sarà la cura. Spesso queste problematiche passano inosservate perchè i bambini raramente lamentano dolori, proprio per il fatto che non ne hanno.

Anche se il pediatra dovrebbe segnalare per tempo eventuali curve anomale della schiena del bambino, potete accertarvi personalmente della situazione facendo i seguenti controlli:

  1. Mettete il bambino in piedi e osservate attentamente la spina dorsale e verificate che sia dritta
  2. controllate gli orli dei vestiti e dei pantaloni e il punto vita, per vedere se pendono
  3. sempre con il bambino in piedi controllate se c'è qualche differenza nella simmetria dei due lati del corpo, come una spalla o un fianco più alto dell'altro, o un seno più alto dell'altro
  4. fate girare il bambino in avanti e osservate se sono presenti leggere gibbosità o irregolarità della gabbia toracica
  5. controllate che le spalle non siano curve, potrebbe trattarsi di cifosi, un altro tipo di curvatura anomala della parte superiore della schiena, non laterale ma in avanti
  6. osservate se c'è presenza di lordosi, una curva eccessiva in iperestensione della parte inferiore della schiena; la lordosi si presenta quando le vertebre contigue al bacino sono spinte troppo in avanti, o da uno sviluppo eccessivo dei muscoli psoas, difetto che si può correggere aumentando la flessibilità della schiena e del bacino con la ginnastica e lo stretching

Se in base a questi controlli doveste scoprire qualcosa il consiglio è quello di rivolgersi immediatamente ad uno specialista. È importantissimo insegnare immediatamente al proprio figlio come trattare al meglio il proprio corpo con la ginnastica, lo stretching, il rilassamento e una buona postura.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Allenamento e Schiena
15 Novembre 2017

Allenamento e Schiena

Un ulteriore consiglio che mi sento di dare è quello che, se si percepisce una qualche alterazione nel corpo (che possa esser dolore o fastidio, cambiamento di posizione articolare o semplice alterazione di sensibilità) è bene assolutamente di contattare un fisioterapista.

Il Trattamento delle Onde d’Urto nelle Tendinopatie.
25 Gennaio 2018

Il Trattamento delle Onde d’Urto nelle Tendinopatie.

Per quanto riguarda la guarigione oltre agli esercizi eccentrici, che mirano a rielasticizzare i tessuti danneggiati e a rinforzarli oltre che rigenerare le cellule localmente, vengono sempre più utilizzate le terapie fisiche strumentali. Le più utilizzate sono : laserterapia, laserterapia ad alta potenza, ultrasuono terapia, tecarterapia e onde d’urto​.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.