Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Forma Fisica e Riduzione dell'Ipertensione

data di redazione: 20 Dicembre 2014
Forma Fisica e Riduzione dell'Ipertensione

Uno studio rivela che alti livelli di forma fisica, riducono il rischio di ipertensione.

Pur essendo fisicamente in forma è utile in sé e per sé, i ricercatori ora riportano che le persone con alti livelli di fitness hanno meno probabilità di sviluppare la pressione alta - nota anche come ipertensione - un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari.

 

Può l'esercizio fisico prevenire l'ipertensione - una condizione medica che può portare ad insufficienza cardiaca, ictus e insufficienza renale?


Lo studio, pubblicato sul Journal of American Heart Association, ha esaminato l'associazione del fitness con l'ipertensione tra i partecipanti sottoposti a stress test con tapis roulant per escludere l'ischemia come causa di dolore toracico o mancanza di respiro.

 

"Se vi state allenando e siete in forma, le probabilità di sviluppare l'ipertensione sono molto minori di qualcun altro che ha le stesse caratteristiche, ma non è in forma," dice il Dott Mouaz H. Al-Mallah, autore dello studio.

 

La normale pressione sanguigna è inferiore a 120/80 mm Hg - il primo numero (misura sistolica) rappresenta la pressione di picco nelle arterie e il secondo numero (misurazione diastolica) rappresenta la pressione minima nelle arterie. La pressione sanguigna è ritenuta elevata quando è superiore a 140/90 mm ​​Hg.

 

Esistono due tipi di ipertensione. Mentre l'ipertensione secondaria appare improvvisamente ed è causata da condizioni di base quali problemi renali o tiroide, l'ipertensione primaria non ha una causa identificabile e si sviluppa gradualmente nel corso di molti anni.

 

"L'ipertensione è associata con altre tante malattie e aggiunge in modo significativo i costi di assistenza sanitaria", spiega il Dottor Al-Mallah, "così abbiamo bisogno di sapere come possiamo ridurla."

 

Misurare la Forma Fisica e la Pressione Alta


I ricercatori hanno valutato 57.284 partecipanti al  Progetto  Henry Ford Test da sforzo (FIT), 1991-2009, prendendo come stress test un tapis roulant. Di questi, 35.175 partecipanti avevano avuto una storia di ipertensione.

 

Il team ha misurato la forma fisica dei partecipanti stimando la quantità di ossigeno che i loro corpi usavano per kg di peso corporeo al minuto e quindi quanta energia bruciavano in equivalenti metabolici (MET).

 

Con 1 MET che rappresenta la quantità di energia consumata dal corpo a riposo, un gran numero di MET riflette un allenamento ad alta intensità.

 

I ricercatori hanno osservato che nei partecipanti il cui esercizio più intenso era meno di 6 MET avevano una probabilità maggiore del 70% di avere l'ipertensione prima dello studio. Al contrario, i partecipanti il ​​cui esercizio massimo è stato di 12 MET, avevano il 50% in meno di probabilità di avere l'ipertensione.

 

Durante lo stress test, i partecipanti che sono riusciti a raggiungere 12 MET o più hanno avuto il ​​20% in meno di probabilità di sviluppare ipertensione rispetto ai partecipanti che hanno raggiunto meno di 6 MET.

 

Un totale di 8.053 nuovi casi di ipertensione sono stati segnalati nelle cartelle cliniche e amministrative dei partecipanti, richieste durante il periodo che sono stati seguiti per lo studio. Di questi nuovi casi, il 49% erano partecipanti con la forma fisica più bassa (meno di 6 MET), solo il 21% erano partecipanti con forma fisica più alta (più di 12 MET).

 

Fitness: un 'Forte Predittore' di Ipertensione

 

Sebbene lo studio utilizza un ampio e diversificato campione di popolazione, i partecipanti sono stati tutti originari che per un test di stress, che indica che il loro rischio cardiovascolare iniziale sarebbe superiore a quella della popolazione generale, potenzialmente potrebbe ostacolare la generalizzabilità dei risultati. Lo studio è stato anche limitato dalla mancanza di misurazione d'ipertensione incidentale in un ambiente clinico.

 

IL Dr. Al-Mallah ha riferito che un ulteriore studio è necessario per determinare come i crescenti e decrescenti livelli di fitness influenzano il rischio di ipertensione nel tempo. L'attività fisica non è stata formalmente valutata nello studio, anche questo potrebbe essere affrontato in ricerche future.

 

L'ipertensione è un fattore di rischio importante per le malattie cardiovascolari, la prima causa di mortalità prematura nel mondo sviluppato. Alti livelli di esercizio sono stati associati con il proteggere il corpo da determinate condizioni di salute e ora questo studio suggerisce di aggiungere l'ipertensione alla lista.

 

"Il Fitness è un forte predittore per chi sviluppa l'ipertensione e chi no", dice il Dottor Al-Mallah. "Questo è un chiaro messaggio per tutti, pazienti, medici e legislatori, è molto importante essere in forma."

 

Riferimenti:

Physical fitness and hypertension in a population at risk for cardiovascular disease: the Henry Ford Exercise Testing (FIT) project, Mouaz H. Al-Mallah, et al., Journal of the American Heart Association, doi: 10.1161/JAHA.114.001268, published online 17 December 2014.

AHA news release, accessed 17 December 2014.

Additional source: AHA About high blood pressure, accessed 17 December 2014.

Additional source: Mayo Clinic High blood pressure (hypertension) - causes, accessed 17 December 2014.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

L'Abc dell'allenamento e le cause che portano al sovrallenamento o superallenamento
01 Ottobre 2014

L'Abc dell'allenamento e le cause che portano al sovrallenamento o superallenamento

Come conoscere l'allenamento ed evitare il sovrallenamento muscolare

Spieghiamo le basi "L'Abc dell'allenamento" e le cause ed i sintomi che portano al superallenamento o sovrallenamento per poterlo riconoscere ed evitare.La sistemica ripetizione di esercizi motori, ovvero l'allenamento, provoca nell'organismo umano delle modificazioni che ne elevano i poteri funzionali di certi organi e dell’intero  fisico in generale. Dopo un controllo delle condizioni di un atleta che ha seguito un regime di allenamento, rispettando cioè i criteri di graduabilità, di continuità e di progressione, si noterà...

Il Vino Fa Bene?
17 Aprile 2016

Il Vino Fa Bene?

Secondo voi un bicchiere di vino durante i pasti fa parte di una strategia per un’alimentazione sana? Bene, secondo una nuova ricerca, farsi il bicchierino di rosso che accompagna i vostri pasti non è una sana abitudine come si pensava che invece fosse.

Ultimi post pubblicati

Allenamenti Da Casa
25 Ottobre 2020

Allenamenti Da Casa

Quella di allenarsi a casa è quindi una scelta condivisa da un grande numero di persone che per difficoltà logistiche e spesso anche economiche preferiscono praticare un po’ di sano movimento tra le le mura domestiche senza aggiungere allo stress della vita quotidiana l’impegno di dover recarsi in palestra più volte a settimana.

Pancakes Proteici BULK POWDERS™ Recensione
21 Ottobre 2020

Pancakes Proteici BULK POWDERS™ Recensione

Ogni porzione permette di ottenere 6 piccoli pancake all'americana, oppure 2 grandi pancake, e questo a seconda delle dimensioni della padella che utilizzate, il tutto vi offrirà un apporto proteico pari a 36 grammi, una quantità senza uguali in confronto ad altri prodotti simili.