ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Frutta Oleosa e Libido

data di redazione: 20 Gennaio 2016
Frutta Oleosa e Libido

Migliorate la vostra Libido con la Frutta Oleosa

Sin dai tempi biblici la frutta oleosa è considerata un afrodisiaco. Per gli antichi Romani le mandorle erano simbolo di potenza. Per centinaia di anni i cuochi dei Re Francesi hanno arricchito la carne con frutta oleosa macinata.

La frutta oleosa è una grande fonte di proteine, grassi, minerali e fibre. Eppure, attualmente l'importanza di questo cibo naturale ricco di grassi è sminuita o addirittura ignorata.

Spesso gli atleti e i bodybuilder non si rendono conto che la frutta oleosa e i semi sono la fonte naturale migliore di certe sostanze che hanno proprietà:

  1. ANABOLICHE
  2. AFRODISIACHE

Queste sostanze note come steroli e steroline sono presenti negli oli della frutta oleosa e dei semi e nelle verdure, in piccole quantità. Evidentemente gli steroli sono componenti essenziali delle membrane cellulari, perciò mantenere dei livelli ematici sufficienti di steroli sembra necessario per avere una funzione immunitaria e ormonale efficiente.

E' stato mostrato che gli steroli e le steroline abbassano efficacemente il colesterolo e modulano le funzione delle Cellule T per le reazioni immunitarie.

Il Beta-sitosterolo, lo sterolo più importante presente in natura, è di aiuto nella conversione dell'acido linoleico nelle sue sostanze attive GLA e acido arachidonico. Ciò significa che il sitosterolo favorisce la crescita catalizzando le prostaglandine che stimolano la crescita.

Inoltre il sostosterolo può trasformarsi nell'ormone steroideo pregnenolone che può essere convertito in ormoni sessuali e androgeni.

Molti studi sugli animali e sull'uomo dimostrano gli effetti metabolici potenti degli steroli. Tuttavia gli steroli possono ossidarsi e irrancidirsi, perciò, quando mangiate la frutta oleosa o i semi, assicuratevi che siano freschi, crudi e ben conservati.

Inoltre dovreste aumentare l'assunzione di antiossidanti per prevenire le interazioni dei radicali liberi e proteggervi dall'ossidazione di queste sostanze grasse.

Gli antiossidanti migliori per questo scopo sono la vitamina E e l'acido alfa lipoico.

Mangiare frutta oleosa, specialmente le mandorle, un paio di volte la settimana può aiutarvi a spingere l'anabolismo ed attività sessuale.




Potrebbe interessarti anche

Tossine e Perdita di Peso
13 Agosto 2015

Tossine e Perdita di Peso

Perdere peso rilascia tossine dai depositi di grassi nel flusso sanguigno. Perdere peso offre molti benefici per la salute, come abbassare il colesterolo e la pressione sanguigna e ridurre il rischio di condizioni mediche come le malattie cardiache, ictus, osteoartrosi e alcune forme di cancro, come il cancro del colon.

Medicina Ayurvedica
20 Dicembre 2014

Medicina Ayurvedica

La seconda medicina più diffusa al Mondo è la più antica.

La Medicina Ayurvedica è la più antica medicina al mondo, e allo stesso tempo la più diffusa dopo quella tradizionale occidentale. Attualmente 1/5 della popolazione mondiale si cura con i rimedi ayurvedici.

Ultimi post pubblicati

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare
21 Aprile 2021

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare

Come Perdere peso in grasso, senza perdere muscoli

Non ci sono dubbi che l’esercizio, in particolare quello orientato all’allenamento della forza, possa contribuire al mantenimento della massa muscolare durante la riduzione del peso. Per perdere grasso bisogna mettersi a dieta, i provvedimenti dietetici devono dare particolare attenzione all’assunzione delle proteine

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.