(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Frutta Oleosa e Libido

data di redazione: 20 Gennaio 2016
Frutta Oleosa e Libido

Migliorate la vostra Libido con la Frutta Oleosa

Sin dai tempi biblici la frutta oleosa è considerata un afrodisiaco. Per gli antichi Romani le mandorle erano simbolo di potenza. Per centinaia di anni i cuochi dei Re Francesi hanno arricchito la carne con frutta oleosa macinata.

La frutta oleosa è una grande fonte di proteine, grassi, minerali e fibre. Eppure, attualmente l'importanza di questo cibo naturale ricco di grassi è sminuita o addirittura ignorata.

Spesso gli atleti e i bodybuilder non si rendono conto che la frutta oleosa e i semi sono la fonte naturale migliore di certe sostanze che hanno proprietà:

  1. ANABOLICHE
  2. AFRODISIACHE

Queste sostanze note come steroli e steroline sono presenti negli oli della frutta oleosa e dei semi e nelle verdure, in piccole quantità. Evidentemente gli steroli sono componenti essenziali delle membrane cellulari, perciò mantenere dei livelli ematici sufficienti di steroli sembra necessario per avere una funzione immunitaria e ormonale efficiente.

E' stato mostrato che gli steroli e le steroline abbassano efficacemente il colesterolo e modulano le funzione delle Cellule T per le reazioni immunitarie.

Il Beta-sitosterolo, lo sterolo più importante presente in natura, è di aiuto nella conversione dell'acido linoleico nelle sue sostanze attive GLA e acido arachidonico. Ciò significa che il sitosterolo favorisce la crescita catalizzando le prostaglandine che stimolano la crescita.

Inoltre il sostosterolo può trasformarsi nell'ormone steroideo pregnenolone che può essere convertito in ormoni sessuali e androgeni.

Molti studi sugli animali e sull'uomo dimostrano gli effetti metabolici potenti degli steroli. Tuttavia gli steroli possono ossidarsi e irrancidirsi, perciò, quando mangiate la frutta oleosa o i semi, assicuratevi che siano freschi, crudi e ben conservati.

Inoltre dovreste aumentare l'assunzione di antiossidanti per prevenire le interazioni dei radicali liberi e proteggervi dall'ossidazione di queste sostanze grasse.

Gli antiossidanti migliori per questo scopo sono la vitamina E e l'acido alfa lipoico.

Mangiare frutta oleosa, specialmente le mandorle, un paio di volte la settimana può aiutarvi a spingere l'anabolismo ed attività sessuale.


Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Sport e Diabete
04 Luglio 2018

Sport e Diabete

Il diabete è una malattia cronica in cui si ha un aumento della glicemia, ovvero dei livelli di zucchero nel sangue, che l'organismo non è in grado di riportare alla normalità. Questa condizione può dipendere da una ridotta produzione di insulina, l’ormone secreto dal pancreas per utilizzare gli zuccheri e gli altri componenti del cibo e trasformarli in energia, oppure dalla ridotta capacità dell'organismo di utilizzare l'insulina.

Yoga come l'Esercizio Fisico
22 Dicembre 2014

Yoga come l'Esercizio Fisico

Praticare yoga ha gli stessi effetti dell'attività fisica

Lo yoga può essere efficace come esercizio tradizionale per ridurre i fattori di rischio cardiovascolari, dicono i ricercatori.Lo yoga ha radici antiche come una pratica mente-corpo che incorpora elementi fisici, mentali e spirituali. Originario dell'India, lo yoga si è dimostrato efficace in numerosi studi per migliorare i fattori di rischio cardiovascolare, con una riduzione del rischio di attacchi di cuore e ictus.

Ultimi post pubblicati

Il Miglior Allenamento Per Perdere Grasso
15 Febbraio 2019

Il Miglior Allenamento Per Perdere Grasso

Programma di allenamento per dimagrire con esercizi di forza, cardio, protocolli HIIT e consigli alimentari perchè senza una buona alimentazione non si va da nessuna parte.

Riso Pilaf Con Frutta e Cipollotti
14 Febbraio 2019

Riso Pilaf Con Frutta e Cipollotti

Il termine pilaf di per sè, contrariamente al significato che ha acquisito per metonimia in italiano e in altre lingue, non si riferisce al riso, ma alla maniera di cucinarlo: pilaf è la cottura del riso, non il riso in sè.
Preparazione: 30 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 4