Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Gli Studi Dimostrano Che L'estratto Di Tè Verde Può Causare Danni Al Fegato O Morte!

data di redazione: 22 Novembre 2017
Gli Studi Dimostrano Che L'estratto Di Tè Verde Può Causare Danni Al Fegato O Morte!

Sappiamo tutti che l'assunzione di integratori può portare a migliorare la salute, ma cosa succede se se state assumendo gli integratori sbagliati? Consumer Reports ha recentemente osservato 15 Ingredienti da evitare se presenti negli integratori. I possibili rischi includono danni al fegato, infarto e persino il cancro! Non solo, se state prendendo farmaci da prescrizione, essi potrebbero interagire in maniera così pericolosa da provocare persino la morte! Tra questi integratori, uno dei più popolari è l'estratto di tè verde.

Gli studi dimostrano che l'estratto di tè verde può causare danni al fegato o addirittura la morte!

Negli ultimi tempi, il tè verde, lo troviamo presente in qualsiasi negozio o store di integratori. E' stato detto che il tè verde aveva proprietà curative sorprendenti, dalla lotta contro il cancro alla riduzione dell'ansia. Così, sono iniziati a comparire milioni di prodotti a base di tè verde sul mercato, come latticini al tè verde, yogurt, gelato e tè freddo, ma invece per gli integratori di estratto di tè verde, sia in polveri concentrate che pillole? 


Secondo recenti studi pubblicati tra il 2013 e il 2016 e recenti conclusioni di Consumer Reports, l'estratto di tè verde in forma concentrata potrebbe causare danni al fegato o peggio la morte.


Nella sua forma naturale, una tazza o due di tè verde non farà del male (se usato correttamente). Basta chiedere ai giapponesi che lo bevono da secoli. Tuttavia, in Cina, dove il tè verde fa parte della dieta standard, i ricercatori hanno scoperto che i casi di cancro al fegato sono più alti.


Il tè verde consiste di una catechina potenzialmente tossica ad alta concentrazione chiamata epigallocatechina-3-gallato (EGCG). In uno studio condotto su oltre 18.000 uomini, il Dr Lesley Butler e colleghi, dell'University of Pittsburgh Cancer Institute, hanno scoperto che alti livelli di EGCG erano collegati ai marcatori del cancro al fegato nelle persone che erano inclini alla malattia. L'EGCG aumenta in proporzione diretta al suo consumo nella dieta.


A livello globale, gli integratori sono un'industria multimiliardaria. Milioni di prodotti vengono venduti in tutto il mondo. In particolare, gli integratori di tè verde ad alto contenuto di EGCG, sono diventati molto popolari negli ultimi anni, ma questi studi sono allarmanti con i risultati mostrati.


La più grande affermazione sull'estratto di tè verde è la perdita di peso e le proprietà antitumorali, ma uno studio del 2013 ha dimostrato che, quando in forma concentrata, può portare ad una insufficienza epatica acuta. Lo studio del 2013 ha citato il caso di un maschio adolescente presentatosi in pronto soccorso con ittero e dicendo che stava usando vari integratori tra cui un prodotto per la perdita di peso contenente estratto di tè verde. Al paziente è stata diagnosticata un' imminente insufficienza epatica acuta. 


Fortunatamente, i medici sono stati in grado di salvare la vita del paziente dopo un estenuante periodo di due mesi, ma se avessero lasciato la condizione non trattata, il paziente avrebbe potuto morire!

I sintomi di danno epatico includono: 


  • Ittero (ingiallimento della pelle o ingiallimento degli occhi.) 
  • Urina bruna o scura 
  • Nausea / vomito 
  • Eccessivo affaticamento
  • Debolezza
  • Dolore allo Stomaco o dolore addominale
  • Prurito
  • Perdita di appetito

Se compare uno di questi sintomi, e state usando un integratore di estratto concentrato di tè verde, portatevi al pronto soccorso più vicino. I consumatori devono sapere che la maggior parte degli integratori alimentari sono sicuri, ma alcuni integratori, possono avere una potenziale tossicità delle erbe. Solo perché è naturale, non significa che sia sicuro.


Riferimenti:
Patel SS, Beer S, et al. Green tea extract: A potential cause of acute liver failure. World Journal of Gastroenterology: WJG. 2013;19(31):5174-5177. doi:10.3748/wjg.v19.i31.5174.

Cooper L. Liver Damage on the Rise From Supplements. Consumer Reports: https://www.consumerreports.or...

15 Supplement Ingredients to Avoid. Consumer Reports: https://www.consumerreports.or...

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Il Colesterolo: Rimedi Naturali per la Salute del Sistema Cardiovascolare
01 Ottobre 2014

Il Colesterolo: Rimedi Naturali per la Salute del Sistema Cardiovascolare

A cura del Dott. A. Gardini

Chissà quante volte vi hanno detto o vi siete detti “ ho il colesterolo alto!!”.E’ si il colesterolo è una molecola importantissima per il nostro corpo in quanto svolge importantissime funzioni: impedisce l’eccessiva fluidità delle membrane cellulari, è un precursore nella sintesi degli ormoni sessuali maschili e femminili, degli ormoni corticosurrenali, della vitamina D ed un componente dei sali biliari.

Fondamenti di Citologia ed Istologia
28 Giugno 2018

Fondamenti di Citologia ed Istologia

La vita è un sistema chimico altamente organizzato e la più piccola forma completa, autosufficiente ed organizzata è rappresentata dalla cellula. La cellula è la più piccola unità biologica, unità strutturale e funzionale che sta alla base di tutti gli esseri viventi. È presente in tutti i tessuti del corpo umano, consente il movimento, la nutrizione, la riproduzione, la crescita e la vita.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.