ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

I 4 Migliori Alimenti Antinfluenzali

data di redazione: 17 Novembre 2017 - data modifica: 18 Novembre 2017
I 4 Migliori Alimenti Antinfluenzali

Quali sono i 4 Migliori Alimenti Antinfluenzali? Le medicine dovrebbero essere sempre l'ultima frontiera a cui dobbiamo ricorrere, specie per i mali di stagione. Al riguardo è interessante sapere che ci sono alcuni alimenti, che sotto alcuni punti di vista sono addirittura più potenti ed efficaci dei medicinali, ma che non danno gli effetti collaterali che invece questi ultimi potrebbero causare. Vediamo quali?

MIELE

Sono millenni che il miele è apprezzato dall'uomo, e non solo come alimento, infatti già più di 3000 anni fa la medicina ayurvedica lo considerava cicatrizzante, antitossico, afrodisiaco, e chi più ne ha più ne metta. Il miele è composto principalmente da fruttosio, glucosio, acqua e polline, e in medicina, grazie alla ricchezza di sali, è utilizzato per la cura del sistema emopoietico. 

Inoltre è consigliato per curare il sistema cutaneo grazie al suo potere cicatrizzante e idratante, per l'apparato respiratorio, per il sistema nervoso, per l'apparato digerente e per quello circolatorio. Insomma è un toccasana. 

Secondo alcune ricerche è un vero e proprio scudo contro numerosi tipi di batteri in quanto è ricco di antiossidanti, quindi, specie in questo periodo, via libera all'assunzione di questo preziosissimo alimento.

AGLIO

L'aglio, nonostante non sia apprezzato da tutti a causa del suo odore particolare e caratteristico, è un alimento preziosissimo per la nostra salute, infatti è un antibiotico naturale, oltre al fatto che è in grado di regolare la pressione sanguigna, di abbassare i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue e di ripulire il fegato con effetto detossinante. 

In questo periodo è l'ideale perchè è l'aglio in realtà è un nostro prezioso alleato contro batteri e virus, ed è in grado di rafforzare le difese immunitarie del nostro organismo. In particolare è utilissimo per contrastare le infezioni delle vie aeree, un classico dei malanni di stagione, e questo grazie alle sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie. 

ZENZERO

Lo zenzero, spesso utilizzato nella cucina orientale, ha un sapore molto particolare che ricorda un pò il limone ed è leggermente piccante. Ma a parte il suo utilizzo in cucina, grazie ai composti fenolici contenuti nella pianta è anche usato dai cinesi come sostituto dell'aspirina, in quanto è un eccellente antinfiammatorio, alla pari delle comuni medicine (come appunto l'aspirina). 

È efficace per combattere la tosse e per contrastare le infiammazioni respiratorie in genere ed ha proprietà benefiche per quello che riguarda la digestione, oltre al fatto che è considerato anche un ottimo antidolorifico e antinfiammatorio contro i dolori articolari, intestinali e contro l'emicrania.

KIWI

Il kiwi è un frutto dal sapore gradevole, ma oltre a questo ha anche tantissime proprietà benefiche per il nostro organismo. È ricco di potassio, ferro, rame, vitamina E e vitamina C; di quest'ultima addirittura ne è più ricco delle arance e dei limoni. L'elevata quantità di vitamina C e di acido folico permette al nostro organismo di produrre più globuli rossi e bianchi, aumentando le difese immunitarie e allontanando quindi la possibilità di ammalarsi. 

Ma questo frutto non si limita al rafforzamento del sistema immunitario, infatti regola la pressione sanguigna, migliora la circolazione sanguigna, abbassa il colesterolo, e grazie alla presenza di fibre facilita i processi digestivi. Inoltre il kiwi ha un forte potere anticoagulante. Alcune ricerche hanno evidenziato come un'adeguata assunzione di questo frutto è in grado di ridurre significativamente il potenziale di coagulazione del sangue (stimato nel 18%), al pari di alcune medicine.



Potrebbe interessarti anche

2 Fattori Da Non Ignorare Per Un Buon Recupero
17 Febbraio 2018

2 Fattori Da Non Ignorare Per Un Buon Recupero

L'allenamento crea uno stimolo a cui il corpo deve adattarsi, e attraverso questo adattamento, i miglioramenti possono essere visti in fattori come forza, velocità e massa muscolare. Il recupero invece gioca un ruolo fondamentale per consolidare un buon allenamento.

La Prevenzione dei Disturbi Osteo-articolari
01 Ottobre 2014

La Prevenzione dei Disturbi Osteo-articolari

Nel periodo freddo quando le condizioni ambientali sono sfavorevoli è fondamentale l’allenamento in palestra con: opportuni metodi di rinforzo alle maggiori strutture muscolari coinvolte nell’esercizio atletico, l’aiuto del proprio personal trainer e almeno un paio di sedute settimanali. In tutti gli sport dove le articolazioni sono maggiormente coinvolte nei movimenti e con carichi importanti...

Ultimi post pubblicati

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare
21 Aprile 2021

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare

Come Perdere peso in grasso, senza perdere muscoli

Non ci sono dubbi che l’esercizio, in particolare quello orientato all’allenamento della forza, possa contribuire al mantenimento della massa muscolare durante la riduzione del peso. Per perdere grasso bisogna mettersi a dieta, i provvedimenti dietetici devono dare particolare attenzione all’assunzione delle proteine

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.