Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

I Nutrienti Fondamentali per le Articolazioni

data di redazione: 15 Giugno 2016
I Nutrienti Fondamentali per le Articolazioni

Essendo di natura ossea, le articolazioni richiedono una quantità sufficiente di calcio; altri minerali importanti sono il fosforo ed il magnesio. Il fosforo è presente in quasi tutti i cibi proteici, quindi non è un problema per i bodybuilder, purché non siano vegetariani.

Il calcio invece potrebbe esserlo per chi non consuma latticini, che ne sono alquanto ricchi. Anche il magnesio può essere carente nella dieta degli atleti che evitano alimenti che ne sono ricchi come verdura e frutta secca.

Le proteine sono essenziali per la salute delle articolazioni perché compongono una grande parte di molte delle loro strutture interne, come ad esempio il collagene.

Gli amminoacidi contenenti zolfo, come la cisteina, sono particolarmente importanti perché lo zolfo fa parte della struttura articolare. La vitamina C è essenziale per la sintesi del collagene, infatti uno dei sintomi della carenza è la disgregazione del tessuto connettivo, causata dal rallentamento della produzione di collagene.

Senza la vitamina D il corpo non può usare adeguatamente il calcio e, secondo vari studi, la sua carenza è collegata all'artrite. Serve Vitamina E per favorire la crescita dei condrociti e contrastare le reazioni ossidative che danneggiano le articolazioni dall'interno. Altro minerale importantissimo è lo zinco, essenziale per la riparazione articolare, così come il manganese. Poiché quasi tutti i danni articolari sono in parte di tipo ossidativo, antiossidanti elementari come la Vitamina E possono aiutare. Il collagene è importante per la salute delle articolazioni e una delle fonti alimentari migliori è la cartilagine della carne.

INTEGRATORI PRO ARTICOLAZIONI

E' evidente che raggiunta una certa età, soprattutto se l'individuo pratica sport è necessaria una buona integrazione. Quali integratori consigliamo?

GLUCOSAMINA

  • La glucosamina è un composto naturale prodotto nel corpo e presente nel fluido circostante le articolazioni.
  • Questa viene utilizzata nel corpo per contribuire alla produzione di una varietà di composti necessari per la crescita di tendini, legamenti, cartilagine e liquido sinoviale.
  • La glucosamina può aiutare ad alleviare dolori articolari.

CONDROITINA

  • La condroitina è una sostanza chimica naturale presente nella cartilagine e nelle articolazioni sane.
  • Composta da fonti animali, la condroitina solfato è utilizzata normalmente da sola o insieme ad altri prodotti, come la glucosamina, per ridurre i sintomi associati all’osteoartrite.
  • Quando vengono utilizzate insieme, la glucosamina e la condroitina aiutano a ridurre il dolore e a migliorare la funzione delle articolazioni nelle persone con osteoartrosi.

TESSUTI CONNETTIVI PIU' FORTI CON MSM

  • Il metilsulfonilmetano, o MSM, è un composto che viene prodotto nel corpo.
  • Ricco in zolfo, questo composto è utilizzato nel corpo per una varietà di funzioni essenziali e gli studi hanno dimostrato che l’MSM può diminuire il dolore e rafforzare i tessuti connettivi in persone che soffrono di mal di ginocchia.

ALIMENTI PRO ARTICOLAZIONI

Avena

  • Ha un indice glicemico più basso degli altri cereali, quindi non provoca un picco di glicemia dopo il pasto, questo permette di tenere sotto controllo gli zuccheri che danneggiano le articolazioni infiammandole e provocando dolore.
  • La puoi consumare a colazione, sotto forma di fiocchi (30 g) o nelle zuppe.

Banana

  • Tra le migliori fonti di vitamine B6, le banane aiutano a combattere affaticamento, depressione, stress e insonnia, tutte condizioni che facilitano il peggioramento dei dolori articolari.
  • Tre banane a settimana possono bastare.

Cipolla

  • L’allicina, presente in cipolle e aglio, fludifica il sangue e migliora la circolazione, favorendo così anche una evidente riduzione dei dolori muscolari e articolari.

Mela

  • Una mela al giorno ha un effetto antiossidante, sono ricchissime di flavonoidi, sostanze che aiutano a combattere gli stati infiammatori, i virus, ma anche a prevenire i tumori e i problemi cardiocircolatori.

Papaya

  • Contiene il 250 per cento della razione giornaliera consigliata di vitamina C, una papaya può aiutarvi a combattere i dolori articolari.

Salmone

  • Migliora il flusso sanguigno, aiuta anche a ridurre infiammazioni e dolori articolari, inseriscilo 2-3 volte a settimana, ottimo cotto al vapore o al cartoccio.

Tè verde

  • E’ ricco di polifenoli, con proprietà antiossidante.
  • Nel tè verde, a differenza di quanto accade per quello nero, l’ossidazione delle catechine è minima, così da lasciare inalterate le proprietà antiossidanti.
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Mal di Testa Cefalee Alcune Cause e Rimedi
01 Ottobre 2014

Mal di Testa Cefalee Alcune Cause e Rimedi

La maggior parte delle cefalee vengono definite primarie, essenziali o idiopatiche, il che significa che almeno apparentemente, non sono accompagnate da alcuna situazione patologica; in altre parole non si evidenzia una causa precisa che sia l'origine del mal di testa. Le cefalee primarie vengono suddivise in tre grandi famiglie:

Il Doping Nel BodyBuilding
10 Giugno 2019

Il Doping Nel BodyBuilding

Diventare un bodybuilder professionista, di alto livello, richiede l'uso di potenti farmaci che sono collegati al malfunzionamento di molti organi del nostro corpo sino ad arrivare al decesso prematuro. Le sostanze incriminate sono gli steroidi anabolizzanti, l'insulina, l'HGH e i diuretici.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.