L'invecchiamento E Il Tasso Metabolico Del Corpo

L'invecchiamento E Il Tasso Metabolico Del Corpo

Il tasso metabolico del corpo umano diminuisce quasi del 2 per cento ogni decennio dopo l'età dei 30 anni. I cambiamenti nella composizione corporea, tra cui una ridotta massa muscolare magra, sono per lo più i responsabili di questo calo. La perdita più drammatica della massa muscolare e il conseguente declino del tasso metabolico si verificano tra i 50 ei 70 anni di età. La perdita di massa muscolare è l'equivalente della forza ridotta, che tende ad inibire gli anziani ad impegnarsi in una sufficiente attività fisica. Ciò si traduce in un sistema di feedback positivo in cui una ridotta attività fisica porta ad una perdita ancora maggiore di muscolo, rallentando ulteriormente il metabolismo.


Ci sono diverse cose che possono essere fatte per impedire il declino generale del metabolismo e per combattere contro la natura ciclica di questi declini. Questi includono il non saltare la prima colazione, mangiare piccoli pasti frequentemente, consumare molte proteine magre, bere abbastanza acqua per rimanere idratati, allenarsi (compreso l'allenamento della forza) e ottenere abbastanza ore di sonno ogni notte. Queste misure possono aiutare a mantenere i livelli di energia alti e frenare l'impulso di un aumento del consumo di calorie da eccessivi spuntini. 


Mentre queste strategie non sono garantite per mantenere il metabolismo ben attivo, contribuiscono a prevenire la perdita dei muscoli e possono aumentare i livelli di energia. 


Alcuni esperti suggeriscono anche di evitare lo zucchero, che può portare ad un eccesso di immagazzinamento dei grassi. Anche i  cibi piccanti e il tè verde potrebbero essere utili. Poiché lo stress attiva il rilascio del cortisolo e il cortisolo rallenta il metabolismo, cercate di evitare lo stress.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati