ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

L'Articolazione Del Ginocchio

data di redazione: 26 Settembre 2018 - data modifica: 01 Novembre 2018
L'Articolazione Del Ginocchio

Dopo avere fatto un'introduzione sull'apparato locomotore e aver trattato l'articolazione della spalla, in questo breve articolo parleremo dell'articolazione del ginocchio. Quella del ginocchio è un’articolazione complessa formata da componente ossea, componente tendinea e strutture capsulo legamentose. 

La componente ossea include:

  • Epifisi distale del femore, dove si identificano due condili separati da una gola intercondiloidea
  • Epifisi prossimale della tibia dove si identificano due piatti tibiali, interno ed esterno
  • Rotula, posta anteriormente all’articolazione delle suddette ossa 

La congruità dell’articolazione del ginocchio viene aumentata grazie alla presenza a livello laterale e a livello mediale di strutture formate da cartilagine fibrosa dalla notevole resistenza meccanica definite menischi.

  • Il menisco mediale (interno) ha una struttura ellissoide simile ad una mezza luna 
  • Il menisco laterale (esterno) ha una struttura pressappoco circolare 

Le principali funzioni dei menischi sono: 

  • Ammortizzazione e ripartizione dei carichi applicati; 
  • Dissipazione degli urti (ruolo esercitato insieme alla cartilagine) 
  • Limitazione dell’escursione articolare evitando iperestensione ed iperflessione. (ruolo esercitato insieme alle strutture tendinee) 
  • Aumento della congruenza dell’articolazione;
  • Stabilizzazione dell’articolazione; 

Le principali strutture legamentose che stabilizzano l’articolazione del ginocchio sono: 

  • Legamento crociato anteriore (LCA) situato tra l’area intercondiloidea anteriore della tibia e la faccia interna del condilo laterale del femore. Impedisce la traslazione anteriore della tibia rispetto al femore 
  • Legamento crociato posteriore (LCP), situato tra la faccia laterale del condilo mediale del femore e l’area intercondiloidea posteriore. Mostra una struttura più robusta di quello anteriore. Impedisce la traslazione posteriore della tibia rispetto al femore 
  • Legamento collaterale mediale (LCM), incluso nella membrana fibrosa della capsula articolare, in continuità al menisco mediale. Mostra una struttura triangolare piatta. 
  • Legamento collaterale laterale (LCL) situato tra l’epicondilo laterale e la testa della fibula (perone). Mostra una struttura a cordone 

I legamenti crociati anteriori e posteriori funzionalmente costituiscono il cosiddetto “pivot centrale” o “centro di rotazione” dell’articolazione, struttura alla base della stabilità articolare del ginocchio. 

I legamenti collaterali invece stabilizzano tibia e femore impedendone la traslazione laterale secondariamente a sollecitazioni verso l’interno e verso l’esterno, impedendo quindi di fatto abduzione e adduzione. 

Complessivamente l’articolazione del ginocchio mostra i seguenti gradi di movimento:

  • Estensione 5-10°
  • Flessione ad anca estesa 120°
  • Flessione ad anca flessa 160°
  • Rotazione passiva 60°-70°.


Potrebbe interessarti anche

Glicogeno - Cos'è e Perché è Importante?
06 Dicembre 2017

Glicogeno - Cos'è e Perché è Importante?

Il glicogeno è un polisaccaride composto da lunghissime catene ramificate, formate da molecole di glucosio. Costituisce in pratica una riserva del monosaccaride: quando scende la percentuale di glucosio nel sangue, esso viene smobilitato e va a compensare questa perdita.

L'Abc dell'allenamento e le cause che portano al sovrallenamento o superallenamento
01 Ottobre 2014

L'Abc dell'allenamento e le cause che portano al sovrallenamento o superallenamento

Come conoscere l'allenamento ed evitare il sovrallenamento muscolare

Spieghiamo le basi "L'Abc dell'allenamento" e le cause ed i sintomi che portano al superallenamento o sovrallenamento per poterlo riconoscere ed evitare.La sistemica ripetizione di esercizi motori, ovvero l'allenamento, provoca nell'organismo umano delle modificazioni che ne elevano i poteri funzionali di certi organi e dell’intero  fisico in generale. Dopo un controllo delle condizioni di un atleta che ha seguito un regime di allenamento, rispettando cioè i criteri di graduabilità, di continuità e di progressione, si noterà...

Ultimi post pubblicati

Come Allenarsi a Casa Tutto L'anno
11 Maggio 2021

Come Allenarsi a Casa Tutto L'anno

Questo programma è completo ed esaustivo, in quanto è composto da schede di allenamento specifiche per l'aumento della massa e forza muscolare e altre specifiche per la definizione muscolare, mediante l'esecuzione degli esercizi più importanti ed efficaci del bodybuilding.

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare
21 Aprile 2021

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare

Come Perdere peso in grasso, senza perdere muscoli

Non ci sono dubbi che l’esercizio, in particolare quello orientato all’allenamento della forza, possa contribuire al mantenimento della massa muscolare durante la riduzione del peso. Per perdere grasso bisogna mettersi a dieta, i provvedimenti dietetici devono dare particolare attenzione all’assunzione delle proteine