Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

La riflessoterapia

data di redazione: 23 Dicembre 2015
La riflessoterapia

Che cos'è e che benefici può dare questo particolare trattamento terapeutico

La riflessoterapia, è un pratica il massaggio delle zone riflesse, una manipolazione di ispirazione orientale praticata a livello delle terminazioni nervose delle mani e dei piedi.

Questo particolare trattamento consente di:

  • indurre il rilassamento
  • favorire i processi di guarigione
  • rafforzare le difese immunitarie dell'organismo
  • migliorare l'irrorazione sanguigna delle cosidette zone riflesse e degli organi corrispondenti
  • La riflessoterapia infatti suddivide il corpo nel senso della lunghezza in 10 zone, dette appunto zone riflesse o canali di energia, che sfociano nelle mani e nei piedi; ognuna di esse si proietta così in una parte appunto del piede o della mano.

    Tutti gli organi localizzati nella stessa zona hanno quindi una corrispondenza, detta zona riflessa, alle estremità delle nostre braccia e delle nostre gambe.

    COME AGISCE LA RIFLESSOTERAPIA

    Ancora c'è tanto da scoprire su questo tipo di terapia. Tuttavia è dimostrato che può dare risultati utili nella cura di alcuni disturbi psicologici o psicosomatici localizzati nelle parti del corpo a cui corrispondono le zone riflesse (cefalee, stipsi, sciatalgie, coliti, gastriti, ecc.).

    Non si può comunque sostituire con questi massaggi la terapia prescritta da uno specialista del settore, questo è importante.

    COME SI EFFETTUA

    Il successo di questa pratica dipende molto dalla preparazione del soggetto, che deve essere assolutamente disteso.

    Prima di tutto si devono osservare le sue mani e i suoi piedi, poiché gonfiori, occhi di pernice, micosi, ischemie e anomalie di altro tipo possono essere il segnale di un problema nelle zone corrispondenti dell'organismo.

    Il massaggio in sé dura una ventina di minuti, e le zone vengono massaggiate più o meno energicamente a seconda dell'effetto che si deve ottenere.

    Esistono vari tipi di massaggi, a seconda che si utilizzi il pollice, le dita, si eserciti pressione o si compia un movimento circolare.

    In genere il massaggio lento distende mentre quello rapido stimola.

    Il massaggiatore deve comunque avere esperienza in modo da manipolare al ritmo giusto.

    Il massaggio delle zone riflesse provoca una sensazione di calore, in caso contrario deve essere interrotto immediatamente, e la stessa cosa se si prova dolore durante il trattamento.

    In questi casi, la zona interessata deve essere lasciata a riposo per diversi giorni.

    Questo genere di terapia è controindicata alle donne in stato di gravidanza e a persone con disturbi cardiaci.

    CHI PUÒ PRATICARE LA RIFLESSOTERAPIA

    Fate sempre attenzione e informatevi sulla formazione di chi vi pratica questo tipo di massaggio.

    Solamente i fisioterapisti specializzati in questa terapia sono in grado di praticare il massaggio delle zone riflesse; è perciò preferibile evitare di farsi fare questo genere di trattamento da chi non possiede la formazione e la tecnica necessarie.

    Scritto da: ABC Team
    Scarica eBook

    Scarica eBook

    Potrebbe interessarti anche

    Il Ruolo dell'Antropometria nel Monitoraggio dei Progressi
    01 Ottobre 2014

    Il Ruolo dell'Antropometria nel Monitoraggio dei Progressi

    I progressi nello sport

    Stabilire oggettivamente la condizione di forma di un atleta o di un semplice praticante di un qualsiasi sport o attività fisica da tempo rappresenta una criticità in base alla quale si scontrano ferocemente le più disparate scuole di pensiero, sulla base di questa annosa problematica diventa piuttosto difficile riuscire a valutare oggettivamente anche quelli che sono i reali progressi o eventualmente il raggiungimento reale (e non fittizio) degli obiettivi.

    Mini-Massaggio al Collo
    17 Gennaio 2016

    Mini-Massaggio al Collo

    Come praticare un mini-massaggio per alleviare le tensioni muscolari

    Il mini-massaggio non è un massaggio veloce o affrettato, ma consiste nel focalizzare tutta la propria attenzione su una o due zone del corpo della persona su cui viene effettuato il trattamento per un tempo pari ad almeno 10 o 15 minuti; per effettuare il mini-massaggio è dunque necessario disporre di almeno questo lasso di tempo senza soste. Un tempo più breve infatti non è sufficiente per eliminare la tensione dai muscoli.

    Ultimi post pubblicati

    Shawn Rhoden Squalificato a Vita
    23 Luglio 2019

    Shawn Rhoden Squalificato a Vita

    Il 2019 non ha portato fortuna a Shawn Rhoden, infatti il campione in carica,  non potrà più gareggiare sul palco del mr Olympia per il resto della sua vita. Dopo l’accusa di stupro, l'azienda che organizza l'evento del mr Olympia ha deciso di squalificare a vita il vincitore del mr Olympia 2018.

    PRONATORE ROTONDO
    18 Luglio 2019

    PRONATORE ROTONDO

    Origine - Inserzione - Azione

    Il muscolo pronatore rotondo fa parte dei muscoli del primo strato della regione anteriore dell'avambraccio ove è anche il più laterale.