Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Lievi infortuni: ci possiamo continuare ad allenare in palestra?

data di redazione: 05 Agosto 2014 - data modifica: 09 Luglio 2017
Lievi infortuni: ci possiamo continuare ad allenare in palestra?

Spesso capita di provare dolori da piccoli infortuni. Come continuare i nostri allenamenti

Ci si può allenare in palestra quando si è leggermente infortunati?

Chi si allena in palestra sa che gli infortuni non sono un'eccezione così remota. Ma è possibile allenarsi con i pesi, nonostante il dolore?

Naturalmente dipende dal tipo di infortunio a cui si è andati incontro, dall'entità del dolore e dove è localizzato.

Ecco gli infortuni più comuni a cui spesso si incorre:

1 Infiammazione ai deltoidi e alla cuffia dei rotatori.

Questo inconveniente è dovuto di solito ad una iperattività della zona interessata (molte spinte, sacco, croci) e quindi il riposo è obbligatorio. In questo periodo possiamo concentrare il lavoro sugli addominali e sulle gambe in quanto in questi esercizi, le spalle non vengono interessate e altresì aumentare il lavoro aerobico.

Aspetti positivi? magari abbiamo le gambe indietro con meno muscolosità e questo periodo di inattività della parte superiore darà un equilibrio generale al nostro sviluppo fisico.
2 Dolori alla zona lombare.

Questo tipo di infortuni sono dovuti di solito ad un movimento errato o a posture scorrette.

Da evitare

  • squat
  • stacco
  • lavoro ai dorsali
  • panca piana.

È un dolore alquanto invalidante e molti si allenano lo stesso peggiorando le cose. Noi consigliamo di riposare e andare dal medico perchè la zona lombare è il FULCRO di ogni movimento, con il mal di schiena non si può fare quasi nulla.

Aspetti positivi?

State a dieta stretta e fate aerobica leggera in piedi e curate lo stretching quando la soglia del dolore è bassa però.

Magari impegnate troppo tempo nei pesi e poco nella dieta, aerobica e stretching, questo periodo sarà l'occasione per rafforzare questi importanti aspetti del vostro allenamento.

3 dolore alle articolazioni delle ginocchia.

Menisco? Legamenti? Andate da un medico immediatamente per valutare l'entità dell'infortunio, poina volta scoperto adeguate il vostro allenamento della parte inferiore.

Non potete fare più squat pesanti? Poco male. Iniziate la routine alla rovescia con leg extension controllati, poi passate alla pressa magari orizzontale e alla fine qualche accosciata con poco carico senza oltrepassare il parallelo. State su ripetizioni alte. È un metodo usato dal grande Lee Haney.

Integratori consigliati? Glucosammina , Vitamina C in sconto sul nostro store.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Ginnastica Anti-Invecchiamento Per Il Viso
21 Febbraio 2016

Ginnastica Anti-Invecchiamento Per Il Viso

Come possiamo ritardare l'avvento delle rughe con la ginnastica quotidiana per il nostro viso

Le nostre espressioni quotidiane, di tutti i giorni, come ridere, piangere, parlare, mangiare, col passare del tempo segnano il nostro viso. I muscoli poco utilizzati si afflosciano ...

Come Combattere lo Stress con il Cibo
06 Ottobre 2016

Come Combattere lo Stress con il Cibo

Ci sono dei periodi che ci alleniamo troppo, alcuni in cui i ritmi di lavoro ci costringono a pause di riposo troppo corte oppure semplicemente periodi di cambio di stagione, durante i quali il nostro corpo rischia di essere sopraffatto da quel malessere invisibile ma estremamente fastidioso chiamato stress.

Ultimi post pubblicati

Shawn Rhoden Squalificato a Vita
23 Luglio 2019

Shawn Rhoden Squalificato a Vita

Il 2019 non ha portato fortuna a Shawn Rhoden, infatti il campione in carica,  non potrà più gareggiare sul palco del mr Olympia per il resto della sua vita. Dopo l’accusa di stupro, l'azienda che organizza l'evento del mr Olympia ha deciso di squalificare a vita il vincitore del mr Olympia 2018.

PRONATORE ROTONDO
18 Luglio 2019

PRONATORE ROTONDO

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo pronatore rotondo fa parte dei muscoli del primo strato della regione anteriore dell'avambraccio ove è anche il più laterale.