Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Metabolismo Anaerobico Alattacido

data di redazione: 12 Luglio 2018 - data modifica: 15 Luglio 2018
Metabolismo Anaerobico Alattacido

Fisiologia: Metabolismo Anaerobico Alattacido

Questa via metabolica può essere classificata come quella capace di rendere più rapidamente disponibile energia ma allo stesso tempo come quella che più rapidamente esaurisce la sua possibilità di utilizzo, infatti il metabolismo anaerobico alattacido è in grado di supportare l’attività muscolare per un tempo nell’ordine dei secondi: l’esaurimento avviene mediamente intorno ai 10 secondi. 

Queste sue caratteristiche la rendono dunque la via metabolica caratteristica delle attività esplosive, brevi e intense, ove viene richiesta la massima forza erogabile nella minima unità di tempo. 

Dal punto di vista biochimico il suo funzionamento si basa sulla presenza a livello muscolare di una molecola chiamata fosfocreatina (CP) che agisce come una vera e propria “riserva dinamica” di energia. 

La fosfocreatina è formata da una molecola del tripeptide creatina legata ad un fosfato, quando viene richiesta una notevole fornitura di energia con tempistiche estremamente brevi l’enzima creatinchinasi (CPK) media il trasferimento di tale gruppo a una molecola di ADP ricostituendo ATP prontamente utilizzabile, in ambito biochimico tale reazione è conosciuta come reazione di Lohmann.

La reazione, CP + ADP -> creatina + ATP,  è detta reazione di Lohmann, dal nome di chi per primo l'ha scoperta. 

La fosfocreatina ha pertanto un ruolo importante nei tessuti che hanno un fabbisogno energetico soggetto a rapide e temporanee fluttuazioni: in particolare, oltre ai muscoli, il cervello.

Questa molecola è presente nei tessuti degli animali (in particolare nei muscoli) e agisce come accumulatore di energia. 

Infatti, grazie all'enzima creatinchinasi viene idrolizzato a creatina formando ATP sfruttabile per uno sforzo intenso; la reazione è reversibile e, quindi, permette di variare temporaneamente la concentrazione di ATP. 

Tale reazione avviene in assenza di ossigeno, e non porta alla sintesi di acido lattico, pertanto è di tipo anaerobico alattacido. 

Risulta importante ricordare che, considerato il suo rapido esaurimento, il CP è presente in quantitativi da 4 a 6 volte superiori a quelli dell’ATP, nonostante tutto il suo esaurimento si mostra estremamente rapido.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Anatomia
05 Luglio 2018

Anatomia

Conoscenze di Base Per i Personal Trainer

Diventare personal trainer significa mettere la propria competenza e capacità a disposizione di tutti coloro che vogliono migliorare il loro aspetto fisico e condurre uno stile di vita nettamente più sano. Per intraprendere questa carriera bisogna avere le nozioni di base di anatomia.

C come Cioccolato
04 Aprile 2015

C come Cioccolato

Consumare Cioccolato Fondente in modiche quantità aiuta anche la vostra Salute

Un singolo grammo di cioccolato fondente è ricco di una dozzina di nutrienti, di cui alcuni utili per combattere malattie anche gravi. Tra queste sostanze troviamo potenti antiossidanti del tipo flavonoidi, che hanno il potere di assorbire i radicali liberi che danneggiano le cellule e quindi assumendo cioccolato fondente si fa prevenzione contro le malattie cardiache e tumori come il cancro. 

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.