ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Metabolismo Anaerobico Alattacido

data di redazione: 12 Luglio 2018 - data modifica: 15 Luglio 2018
Metabolismo Anaerobico Alattacido

Fisiologia: Metabolismo Anaerobico Alattacido

Questa via metabolica può essere classificata come quella capace di rendere più rapidamente disponibile energia ma allo stesso tempo come quella che più rapidamente esaurisce la sua possibilità di utilizzo, infatti il metabolismo anaerobico alattacido è in grado di supportare l’attività muscolare per un tempo nell’ordine dei secondi: l’esaurimento avviene mediamente intorno ai 10 secondi. 

Queste sue caratteristiche la rendono dunque la via metabolica caratteristica delle attività esplosive, brevi e intense, ove viene richiesta la massima forza erogabile nella minima unità di tempo. 

Dal punto di vista biochimico il suo funzionamento si basa sulla presenza a livello muscolare di una molecola chiamata fosfocreatina (CP) che agisce come una vera e propria “riserva dinamica” di energia. 

La fosfocreatina è formata da una molecola del tripeptide creatina legata ad un fosfato, quando viene richiesta una notevole fornitura di energia con tempistiche estremamente brevi l’enzima creatinchinasi (CPK) media il trasferimento di tale gruppo a una molecola di ADP ricostituendo ATP prontamente utilizzabile, in ambito biochimico tale reazione è conosciuta come reazione di Lohmann.

La reazione, CP + ADP -> creatina + ATP,  è detta reazione di Lohmann, dal nome di chi per primo l'ha scoperta. 

La fosfocreatina ha pertanto un ruolo importante nei tessuti che hanno un fabbisogno energetico soggetto a rapide e temporanee fluttuazioni: in particolare, oltre ai muscoli, il cervello.

Questa molecola è presente nei tessuti degli animali (in particolare nei muscoli) e agisce come accumulatore di energia. 

Infatti, grazie all'enzima creatinchinasi viene idrolizzato a creatina formando ATP sfruttabile per uno sforzo intenso; la reazione è reversibile e, quindi, permette di variare temporaneamente la concentrazione di ATP. 

Tale reazione avviene in assenza di ossigeno, e non porta alla sintesi di acido lattico, pertanto è di tipo anaerobico alattacido. 

Risulta importante ricordare che, considerato il suo rapido esaurimento, il CP è presente in quantitativi da 4 a 6 volte superiori a quelli dell’ATP, nonostante tutto il suo esaurimento si mostra estremamente rapido.



Potrebbe interessarti anche

Quattro Fattori dello Stile di Vita Legati al Vivere più Sano e più a Lungo
28 Febbraio 2015

Quattro Fattori dello Stile di Vita Legati al Vivere più Sano e più a Lungo

Non fumare, mangiare in modo sano, allenarsi regolarmente, ed evitare l'alcol per avere sia un minor numero di problemi di salute cronici, ma anche per vivere più a lungo, secondo uno studio che conclude raccomandando di non trascurare di seguire questi quattro comportamenti sani che sono responsabili della gran parte delle malattia croniche e di morte legata a malattie croniche.

I Rimedi Naturali Per Curare I Funghi Della Pelle
16 Novembre 2016

I Rimedi Naturali Per Curare I Funghi Della Pelle

La micosi della pelle può essere un problema ed il trattamento potrebbe essere tutt’altro che semplice. Essendo altamente contagiosa, i funghi possono diffondersi rapidamente. Ecco qualche rimedio naturale per non ricorrere subito ai farmaci.

Ultimi post pubblicati

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare
21 Aprile 2021

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare

Come Perdere peso in grasso, senza perdere muscoli

Non ci sono dubbi che l’esercizio, in particolare quello orientato all’allenamento della forza, possa contribuire al mantenimento della massa muscolare durante la riduzione del peso. Per perdere grasso bisogna mettersi a dieta, i provvedimenti dietetici devono dare particolare attenzione all’assunzione delle proteine

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.