ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Crampi muscolari: rimedi naturali

data di redazione: 24 Novembre 2015
Crampi muscolari: rimedi naturali

Prova questi rimedi naturali casalinghi per alleviarne dolore

I crampi muscolari possono essere causati da un uso eccessivo di un muscolo, dalla disidratazione, da stress o da stanchezza.

Ma se arriva ai polpacci un crampo doloroso quando siete a letto mentre cercate di dormire, oppure può anche capitare che un muscolo si blocca spesso per nessuna ragione apparente, la causa principale può essere derivata da un segnale chimico proveniente dal sistema nervoso che "dice" al muscolo di contrarsi all’improvviso. Prova questi rimedi naturali senza correre per forza in farmacia per alleviare il dolore.

Che cosa si può fare contro i crampi muscolari

1. Applicate un cuscino riscaldante elettrico o un panno caldo sul muscolo che ha avuto il crampo per rilassarlo e aumentare il flusso di sangue al tessuto colpito. Collocate il cuscino sul muscolo per un periodo di 20 minuti, poi rimuoverlo e riapplicarlo nello stesso punto dopo una pausa di 20 minuti.

2. Fate una lunga, doccia calda, o immergiti nella vasca da bagno. Per un ulteriore sollievo, versate nell’acqua una mezza tazza di sali di Epsom. Il magnesio nei sali di Epsom favorisce il rilassamento muscolare.

3. Trovate l'epicentro dei crampi, cioè cercate di capire e individuare da dove parte il dolore. Una volta individuato premete in questo punto con il pollice, con il palmo della mano o con il pugno chiuso. Mantenete la pressione per circa 10 secondi, poi ripetete l’operazione nuovamente. Se lo state facendo bene non dovreste sentire dolori lancinanti ma solo un po’ di disagio. Dopo un certo numero di ripetizioni, il dolore da crampi dovrebbe iniziare a diminuire.

Probabili cause dei crampi muscolari

Livelli bassi di minerali noti come elettroliti, quali potassio, sodio, calcio e magnesio possono essere la causa dei vostri crampi muscolari. Molto probabilmente non avrete bisogno di aggiungere ulteriore sodio nella dieta (di solito oggi se ne assume pure troppo), ma potrebbe essere necessario integrare alimenti che contengono gli altri tre. Buone fonti alimentari di magnesio sono il pane di grano intero e cereali, noci e fagioli. È possibile ottenere il potassio dalla maggior parte di frutta e verdura, soprattutto banane, arance e meloni. I latticini forniscono il calcio.

Se si tende ad avere crampi muscolari durante l'attività fisica, dovete bere a sufficienza e arrivare ben idratati prima di ogni allenamento, e durante l’allenamento bere ogni 15 minuti a piccoli sorsi.

Se la sudorazione è copiosa prendi in considerazione una bevanda per sportivi per sostituire i minerali persi.

Per prevenire i crampi notturni ai polpacci, cercate di non dormire con le dita dei piedi a punta. E non rimboccare le lenzuola troppo strette, ciò porta a piegare le dita dei piedi verso il basso, e quindi se ci sono le condizioni, l'attivazione di crampi.

Un rimedio naturale per il trattamento di crampi muscolari

Mescolate 1 parte di olio essenziale di Wintergreen con 4 parti di olio vegetale, e massaggiate dove si sono verificati i crampi. L’olio di Wintergreen contiene salicilato di metile, che allevia il dolore e stimola il flusso sanguigno. È possibile utilizzare questa miscela più volte al giorno, ma non fatelo con il cuscino elettrico perché potreste ustionarvi la pelle.

Vitamina E per prevenire crampi notturni.

Gli studi suggeriscono che l'assunzione di vitamina E migliora la circolazione sanguigna, quindi previene il problema dei crampi muscolari.

RICORDATEVI DI BERE MOLTO

Prima di prendere in considerazione tante cose ricordate che la maggior parte delle volte i crampi muscolari sono causati dalla disidratazione, quindi se hai crampi frequenti, comincia con bere più acqua.



Potrebbe interessarti anche

Oligoterapia
24 Febbraio 2015

Oligoterapia

Purificare l’organismo con la teoria del “poco”

Il termine oligoterapia indica un metodo terapeutico fondato sulla prescrizione in piccolissime dosi di elementi minerali  presenti nel nostro organismo in piccole quantità: questi minerali sono indispensabili per lo svolgersi delle diverse reazioni chimiche che avvengono nell'organismo.

“Sambucus nigra” (sambuco comune) una pianta medicinale e un Rimedio Omeopatico, conosciamoli meglio
02 Ottobre 2014

“Sambucus nigra” (sambuco comune) una pianta medicinale e un Rimedio Omeopatico, conosciamoli meglio

Ricetta interna su come preparare uno sciroppo di Sambuco

Il sambuco comune o sambuco nero è una pianta arbustiva perenne della famiglia delle Adoxaceae molto comune che cresce ai bordi delle strade, vicino ai casolari, lungo gli argini dei fiumi e viene considerata un'infestante. Le proprietà che si racchiudono in questa specie botanica sono note da tempo e numerosi studi confermano che l'utilizzo di questa pianta è molto utile nella terapia dell'influenza sia come fitoterapico che come rimedio omeopatico.

Ultimi post pubblicati

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare
21 Aprile 2021

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare

Come Perdere peso in grasso, senza perdere muscoli

Non ci sono dubbi che l’esercizio, in particolare quello orientato all’allenamento della forza, possa contribuire al mantenimento della massa muscolare durante la riduzione del peso. Per perdere grasso bisogna mettersi a dieta, i provvedimenti dietetici devono dare particolare attenzione all’assunzione delle proteine

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.