(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Malesseri di Stagione

data di redazione: 16 Marzo 2015
Malesseri di Stagione

Mettiti al riparo con 6 semplici accorgimenti

Il freddo è tornato nonostante la primavera ormai è vicina. Gli sbalzi di temperatura a volte fanno più danni del freddo rigido.

I malesseri di stagione sono quindi in agguato.

 

Come possiamo fare per metterci al riparo quindi da i malesseri o essere bersaglio di virus o cali della forma fisica?

 

Oltre ai normali e classici accorgimenti, tipo coprirsi bene nelle giornate più fredde, oppure non uscire dalla palestra con i capelli bagnati o addirittura tutti sudati, ci sono dei rimedi e delle precauzioni da adottare e che poco si conoscono, per evitare i classici mal di gola e raffreddore che rallentano o nel peggiore dei casi bloccano i nostri allenamenti.

 

1. Il miele di manuka

Questo miele è ottimo contro polmonite e salmonella ed è in grado di distruggere lo Streptococcus Pyogenes, che è il virus che comporta fastidiosi mal di gola.

Quindi, magari la mattina a colazione inserite un cucchiaio di miele nel the.

 

2. Infuso di zenzero

In qualsiasi momento della giornata, un infuso con acqua calda, un pò di limone, un cucchiaino di miele e un po’ di zenzero grattugiato sono un perfetto rimedio naturale contro il mal di gola. Qui vi rimando all'articolo apposito.

In più, lo zenzero fresco, combatte il virus respiratorio sicinziale, che in casi più estremi può portare addirittura alla polmonite.

 

3. Mangiare verdure sappiamo già che fa bene, ma…

Siccome però, le verdure fresche in alcuni casi possono permettere ai virus di attaccarci essendone portatrici sane, conviene bollirle per qualche minuto per poi bloccarne la cottura immergendole in acqua fredda, soprattutto quelle a foglia verde.

 

 

4. Un bel rimedio per il raffreddore è semplicemente quello di fare attività fisica.

Se già siete sotto attacco da questo virus fastidioso, continuate ad andare in palestra, stimolando la produzione di epinefrina, processo che permette ai vasi sanguigni di stringersi in prossimità delle membrane mucose attenuando i disturbi nasali.

 

 

5. Sicuri di dormire abbastanza?

Cercate di dormire quanto basta e bene, e non in un ambiente troppo caldo.

Le nostre difese immunitarie si abbassano notevolmente quando siamo in carenza di sonno, esponendoci a virus e malattie stagionali.

 

 

6. Abbiamo già trattato in un'articolo recente lo yogurt greco.

Mangiatene uno al giorno con fermenti vivi, siccome un recente studio ha scoperto che riduce di 1/4 la possibilità di contrarre l'influenza.

 

 

 

Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

La fitoterapia
14 Giugno 2015

La fitoterapia

Rimedi di origine vegetale

L’uso delle erbe e delle piante in medicina è ritenuto antico quanto l’uomo; fino al diciottesimo secolo, in Occidente era la forma più diffusa di terapia. Oggi, l’OMS ritiene che in tutto il mondo i trattamenti a base vegetale siano da tre a quattro volte più comuni di quelli della medicina tradizionale e del resto molti principi attivi dei farmaci tradizionali sono estratti o derivano dalle piante.

Kelp - La Quercia Marina per accelerare il Metabolismo e combattere la Cellulite
06 Aprile 2016

Kelp - La Quercia Marina per accelerare il Metabolismo e combattere la Cellulite

La quercia marina è un'alga bruna dell'ordine Fucali, generalmente poco conosciuta e utilizzata, originaria dell'Atlantico settentrionale e assai diffusa lungo tutte le coste europee e nordamericane

Ultimi post pubblicati

Speciale Allenamento Deltoidi
20 Ottobre 2018

Speciale Allenamento Deltoidi

4 Esempi di Allenamento per Sviluppare i Deltoidi

I deltoidi sono muscoli collocati all’interno dell'articolazione della spalla, i muscoli deltoidi si suddividono in anteriori, mediali e posteriori, infraspinato, sovraspinato, piccolo rotondo e grande rotondo, sottoscapolare.

Gran Dentato
19 Ottobre 2018

Gran Dentato

Origine, Inserzione ed Azione

Il muscolo Gran Dentato è incluso tra i muscoli del cingolo scapolo-omerale. Con la sua azione porta in rotazione esterna la scapola, un movimento importante per l’elevazione dell’omero sopra i 90°, permette inoltre di far aderire la scapola al torace e può come azione secondaria coadiuvare i movimenti delle coste utili all’inspirazione.