(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Sindrome di ekbom, la sindrome delle gambe senza riposo

data di redazione: 30 Settembre 2015
Sindrome di ekbom, la sindrome delle gambe senza riposo

Da cosa è causata, come si può trattare con metodi naturali

Alcune persone sentono il continuo bisogno di muovere le gambe, specialmente quando sono a letto durante il sonno notturno.

Il disturbo è innocuo, a parte il fatto che molesta il sonno e procura stanchezza. La causa di questo disturbo è sconosciuta.

I sintomi delle “gambe senza riposo” (RLS)

I pazienti colpiti da questo disturbo non riescono ad individuare con precisione i sintomi: spaziano da un’irrequietezza motoria con contrazioni alle gambe durante il sonno, a movimenti senza controllo degli arti inferiori, sentono continuamente il bisogno di muovere le gambe insieme a formicolii e prurito.

Le cause

Le cause sono sconosciute e chiunque può sviluppare la RLS, ma il rischio aumenta con l'età. Altri fattori che rendono più probabile la Sindrome delle Gambe Senza Riposo includono:

  • membri familiari che hanno sviluppato la RLS prima dei 40 anni
  • presenza di malattie come il diabete, malattie renali, morbo di Parkinson, o neuropatia periferica
  • stato di gravidanza
  • una scarsa igiene del sonno
  • abuso di alcool o caffeina
  • alcuni farmaci, compresi litio e neurolettici (farmaci usati per trattare le malattie mentali)
  • dopo un’interruzione di assunzione di farmaci sedativi
  • anemia da carenza di ferro.

La presenza di RLS tuttavia, non indica necessariamente la presenza di qualsiasi altra grave condizione medica.

Cosa consiglia la medicina tradizionale

A parte alcune misure dettate dal buon senso, come stare al caldo ed evitare il caffè alla sera l'unica possibilità è la prescrizione di un ansiolitico (di solito una benzodiazepina) all'ora di coricarsi. Tuttavia, questi farmaci danno assuefazione e molti medici sono riluttanti a prescriverli, tranne che per trattamenti di breve durata.

Cosa si può fare invece con la medicina naturale?

Farsi fare un buon massaggio

Se non vi sono problemi correlati -come eruzioni o infezioni cutanee oppure disturbi circolatori, come vene varicose o flebite- uno massaggio generale delle gambe può migliorare la circolazione ed alleviare il disturbo.

Un terapeuta ricorrerebbe probabilmente ad un leggero sollevamento e impastamento (pétrissage) dei muscoli del polpaccio, soffermandosi quindi ai piedi.

Ricorrere alla digitopressione

Una carta da giocare potrebbe essere quella di fare delle sedute di digitopressione. Per quanto riguarda il campo terapeutico della digitopressione, i punti che i terapeuti raccomandano di trattare si trovano solitamente nella parte esterna del ginocchio, a una distanza di quattro dita sotto la rotula.

Rimedi dalla Naturopatia

I terapeuti naturopati ritengono che la causa più comune del disturbo delle gambe irrequiete sia un deficit di ferro, una leggera anemia cronica, causata da perdite ematiche: per esempio, in donne che hanno mestruazioni abbondanti.

Un naturopata di solito si dirige verso una dieta ricca di ferro, presente nelle verdure a foglia larga oltre che nella carne. I naturopati possono prescrivere supplementi di ferro e di vitamina E, e consigliare semicupi caldi e freddi per migliorare la circolazione.

Soluzione Omeopatica

Spesso la soluzione di Zincum 30 CH, 5 granuli prima di dormire, insieme a una dose di manganese-cobalto al mattino a digiuno, possono migliorare nettamente il disturbo.

I trattamenti consigliati in questo articolo sono indicativi e di carattere generale, è cosa buona e giusta rivolgersi al proprio medico e non fare automedicazione.

Buona terapia da ABC

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Omeopatia
02 Ottobre 2014

Omeopatia

A cura della Dott.ssa M. Serenari

L'omeopatia è una tecnica terapeutica relativamente recente, ha circa 200 anni, ed è stata fondata da S. Hahnemann. Questo medico tedesco studiò in maniera approfondita come, i farmaci che erano disponibili in quell'epoca storica, agivano sulle persone sane, al contrario di quello che succede normalmente nella medicina convenzionale dove si sperimentano i farmaci su soggetti malati.

Curarsi con l'argilla
15 Aprile 2016

Curarsi con l'argilla

Un'ottima alternativa naturale ed efficace per curarsi

Le proprietà benefiche dell'argilla, conosciute dagli uomini e dagli animali fin dalla più remota antichità, vengono ancora oggi utilizzate nelle terapie naturali in un numero incredibile di casi. La "terra che guarisce", costituita da minutissimi frammenti di minerali, si è rivelata un rimedio efficace anche per le articolazioni.

Ultimi post pubblicati

Quante volte andare in palestra?
23 Ottobre 2018

Quante volte andare in palestra?

Il Giusto Numero di Sedute Settimanali a Seconda del Proprio Obiettivo

E' la classica domanda che ci pongono tutti i nostri clienti e lettori. Una prima risposta che vi diamo è questa: dipende dal vostro obiettivo. In palestra si allenano delle qualità, che poi ci permetteranno di sviluppare un corpo statuario, muscoloso e magro; a seconda del vostro obiettivo dovrete adottare una particolare strategia di allenamento che comporterà anche l'inserimento del giusto numero di sedute settimanali.

Crepes ai Pistacchi
23 Ottobre 2018

Crepes ai Pistacchi

I pistacchi danno tanti benefici perché contengono molti sali minerali soprattutto potassio, fosforo, magnesio e calcio, oltre a ferro e rame. Contengono, inoltre, molta vitamina A ma anche vitamina B,C e vitamina E.
Preparazione: 35 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 4