(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Yoga: le 6 posizioni migliori per contrastare il mal di schiena

data di redazione: 25 Aprile 2014 - data modifica: 02 Ottobre 2014
Yoga: le 6 posizioni migliori per contrastare il mal di schiena

Il mal di schiena curato con lo Yoga

Con pochi minuti al giorno comodamente a casa tua puoi alleviare il tuo mal di schiena.

 

Chi non ha mai avuto un problema piccolo o grande con la schiena....piccoli dolori o sciatalgia o lombalgia, sono cause di piccoli traumi accumulati o stress o posizioni errate o sostenute per troppo tempo. Per alleviare o evitare di dover ricorrere a farmaci, possiamo effettuare posizioni che sono un vero toccasana per le nostre articolazioni e per la nostra schiena

 

...bastano pochi minuti, tutti i giorni a casa nostra, senza bisogno di attrezzi e senza dover fare sforzi eccessivi!

 

 

Ecco 6 posizioni per darvi benessere e salute.

Alcune di queste posizioni possono sembrare molto facili da eseguire e quindi puo' sorgere il dubbio su una loro effettiva efficacia.

Man mano che la posizione viene vissuta interiormente ci si rendera' invece conto di come essa comunque stimoli la circolazione dell'energia all'interno del corpo e di come gli organi interni ne siano coinvolti positivamente.

 

 

 

 

POSIZIONE DEL GATTO

 

Mettetevi a carponi con la schiena in posizione neutra, le ginocchia in linea con il bacino e le mani In linea con le spalle. Espirate e inarcate dolcemente la colonna vertebrale, arcuatela poi inspirate.

Passate da una posizione all'altra molto lentamente, coodinando i movimenti con il respiro.

 

Benefici:

Questa posizione rende piu' flessibile la colonna vertebrale

 

 

 

 

 

 

 

POSIZIONE DEL COBRA

 

Il corpo assume una posizione che richiama quella del cobra durante l'attacco, quando solleva la testa e la parte superiore del corpo.

Distesi a pancia in giu' fronte a terra, con le gambe e i talloni uniti, le braccia aderenti alla gabbia toracica e le mani appoggiate a terra. Rimanete immobili, mantenendo gli occhi chiusi e respirando lentamente a fondo.

Spostate le mani e portatele in linea con le spalle. Portate l'attenzione sulla colonna vertebrale e sulle gambe distese.

Inspirando sollevate adagio la testa inarcando la schiena, mantenete sempre le mani, il bacino e i piedi appoggiati al suolo.

Raggiunto il massimo inarcamento possibile, le braccia intervengono per fissare la posizione e per aiutarvi a mantenerla per alcuni istanti. Trattenete il respiro per 3-4 secondi.

Espirando, iniziate a scendere facendo in modo che sia sempre la schiena a controllare la discesa e non le braccia. Respirate lentamente.

 

Benefici:

la colonna vertebrale in particolare e la schiena piu' in generale vengono intensamente tonificate. Contribuisce a un corretto sviluppo della gabbia toracica.   

 

 

POSIZIONE DELLO STIRAMENTO DEL CANE

 

Il corpo assume una posizione simile a quella di un cane che si stira dopo il risveglio.

Distesi a pancia in giu', piedi puntati e leggermente distanziati, mani appoggiate a terra ai lati della gabbia toracica con le dita rivolte in avanti.

Espirando, sollevate il tronco distendendo le braccia e le gambe e spingendo il bacino il piu' possibile in alto. Le gambe sono distese e rigide, le piante dei piedi appoggiate a terra e la testa abbassata il piu' possibile verso il pavimento. Mantenete la posizione respirando regolarmente e profondamente.

Piegate le gambe poggiando le ginocchia a terra, distendetevi sulla schiena e rilassatevi.

Benefici:

Rafforza gambe , caviglie spalle e scapole, vengono inoltre irrobustiti i muscoli addominali e il sangue scorre piu' agevolmente verso il cervello. La trazione esercitata dal peso della testa sulle vertebre del collo la rende particolarmente utile in caso di dolori cervicali.

Riduce la stanchezza dopo una fatica straordinaria, specie se si tiene la posizione abbastanza a lungo.

 

 

  

PARIVARTANASANA (POSIZIONE DELLA TORSIONE SUPINA)

 

Il corpo esegue un movimento che provoca la torsione opposta delle vertebre cevicali rispetto a quelle lombosacrali. Distesi a pancia in su in una posizione confortevole, tenete gli occhi chiusi respitando lentamente e a fondo.

Distendete lentamente le braccia appoggiandole al suolo in linea con le spalle

Piegate la gamba sinistra portando il piede sul ginocchio destro.

Sollevate il braccio destro disteso portando la mano sul ginocchio sinistro. Ruotate il bacino verso destra, in modo da far scendere il ginocchio sinistro piegato e il braccio destro a terra.

Contemporaneamente ruotate la testa dalla parte opposta. Lasciate che il corpo si adatti alla posizione.

Continuate a respirare lentamente e profondamente, sentirete che le tensioni e gli stiramenti gradualmente si allentano sotto l'effetto della respirazione. Permangono solo le tensioni della mano appoggiata al ginocchio piegato e del braccio teso.

La posizione, data la totale assenza di sforzo muscolare, puo' essre mantenuta anche per alcuni minuti.

Tornate alla posizione di partenza ed eseguite dall'altra parte.

Rilassatevi.

Benefici:

La torsione migliora la scioltezza e impedisce l'irrigidimento. Questa posizione permette di preparare la colonna a movimenti inusuali.  

 

 

 

PAVANAMUKTASANA

 Il corpo rimane in appoggio sulla schiena e gli arti vengono raccolti al petto.

Distesi sulla schiena, le braccia lungo i fianchi e gli occhi chiusi, respirando lentamente e profondamente, percepite le diverse parti del corpo, dai piedi verso la testa.

Espirando e tenendo la testa e la schiena appoggiate al pavimento, piegate e raccogliete entrambe le gambe al petto, abbracciandole.

Respirate profondamente.

Espirando nuovamente, sollevate la testa, tirate le gambe con le braccia ed avvicinate la fronte alle ginocchia.

Mantenete la posizione per qualche secondo respirando prondamente e lentamente.

Inspirate e tornate alla posizione di partenza con la testa e le gambe appoggiate al pavimento.

Ripetete ancora e rilassatevi.

Benefici:

Provoca un completo stiramento della colonna vertebrale con conseguente allungamento e massaggio della muscolatura dorsale.Tonifica muscoli dell'addome e del collo. Aiuta ad espellere gas intestinali.

 

 

 

POSIZIONE DEL BAMBINO

 

Sedetevi sui talloni con le ginocchia unite o divaticate, a seconda di come vi è piu' comodo.

Piegate il torace in avanti fra le ginocchia e distendete le braccia all'indietro lungo i fianchi, con i palmi rivolti verso l'alto.

Appoggiate la fronte a terra, tenendo la parte inferiore della schiena ricurva a contatto con i talloni.

Mantenete la posizione da 30 secondi a 2 minuti, se vi sentite a vostro agio.

Respirate lentamente.

Benefici:

Rilassamento totale della colonna vertebrale, posizione adatta anche per togliere fatica e stress.

 

 

 

 

Ora tocca a voi! Gia' dalla prima volta che eseguirete questa serie di posizioni, vi sentirete piu' rilassati, distesi e tonici e vedrete migliorare il vostro mal di schiena.

 

Al prossimo articolo...

 

Namaste

 

Miranda D'Alessandri

praticante ed insegnante di Yoga

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

I Grassi Bruciano al Calore dei Carboidrati
25 Luglio 2015

I Grassi Bruciano al Calore dei Carboidrati

Più volte ci è capitato di imbatterci nella frase " i grassi bruciano al calore dei carboidrati" ma molto probabilmente non ci siamo mai chiesti perché o comunque non siamo mai andati fino in fondo a capire quali sono i meccanismi fisiologici dei substrati energetici che giustifichino questa frase.

Yoga - 3 Metodi Yogi di Respirazione
25 Ottobre 2015

Yoga - 3 Metodi Yogi di Respirazione

La respirazione purificante, stimolante e vocale

​La vita dipende sicuramente dal respiro, respirare è vivere. Non soltanto gli animali superiori basano la vita e la salute sul respiro ma perfino le forme più infime, comprese le piante, devono all'aria la loro esistenza.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.